La cagnolina Cadi è stata investita mentre scappava terrorizzata dal rumore dei fuochi d’artificio

La tragica storia cagnolina Cadi, terrorizzata dal rumore dei fuochi d’artificio della "Notte dei falò": non ce l'ha fatta.

È risaputo che il rumore dei fuochi d’artificio può terrorizzare i cani e a volte essere anche fatale. Questo è quello che è successo a Cadi, la cagnolina di una famiglia del Galles, nel Regno Unito.

Il 5 novembre il Regno Unito ha celebrato la tradizionale “Bonfire Night”, che si celebra con fuochi d’artificio. Quella che per molti è stato sinonimo di divertimento, per una famiglia ha significato disperazione totale, poiché il rumore dei fuochi d’artificio ha letteralmente terrorizzato e ucciso il loro cane di cinque anni, Cadi.

cane setter

Garry e Caitlin Hamilton, proprietari di Cadi, decisero di farla uscire nel giardino di casa loro per giocare un po’, ma il rumore dei fuochi d’artificio la spaventò così tanto da fuggire ed essere investita da un’auto.

“Tutto era tranquillo quando l’abbiamo fatta uscire, ma all’improvviso è cominciato il rumore assordante. Deve essere andata fuori di testa e in qualche modo è scappata. Prima che me ne accorgessi, mi hanno comunicato che era stata investita da un’auto e che era morta “, ha detto Garry, 58 anni.

E’ stato il veterinario che ha curato il cane a dare la terribile notizia alla famiglia. Ha trovato le informazioni di contatto proprio sul suo microchip.

“Qualcuno deve averla portata dal veterinario locale, che dopo aver trovato i nostri dati ci ha chiamato”, ha spiegato Garry.

L’intera famiglia è stata devastata dalla morte della cagnolina. Sua figlia Caitlin ha affermato che il cane era il “motivo per cui suo padre si alzava presto ogni mattina”.

Da parte sua, Caitlin ha scritto su Facebook: “Spero che tutti si siano divertiti con i loro fuochi d’artificio, abbiamo perso a causa loro la cucciola più bella del mondo la scorsa notte […] non meritava questo destino, a poco meno del suo sesto compleanno”. Il post è correlato da moltissime foto felici del cane insieme alla sua famiglia.

post fb

“Le persone continueranno ad accendere fuochi d’artificio prima di Natale e non vogliamo che quello che è successo a Cadi succeda al cane di qualcun altro”, ha detto Garry.
L’uomo ha voluto mettere in guardia i proprietari di altri cani e animali domestici, nonostante la celebrazione della Notte dei Falò per quest’anno sia terminata.

LEGGI ANCHE: Pulisce i parabrezza al semaforo in compagnia del suo amato cucciolo sulla schiena

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati