La cagnolona ucraina Zara si è ricongiunta alla sua famiglia dopo diverse settimane di lontananza (VIDEO)

In Ucraina, moltissimi pelosi ogni giorno perdono il proprio umano. La cagnolona ucraina Zara li ha ritrovati dopo diverse settimane

Ogni giorno che trascorre dall’inizio della guerra in Ucraina si scopre che ci sono tantissime storie che dovrebbe far riflettere sul valore della vita. La cagnolona ucraina Zara si trovava all’interno di una casa e al momento del suo ritrovamento, non si sapeva da quanto tempo si trovasse sola lì. Ora, anche questa storia ha un capitolo finale.

Diverse settimane fa alcuni soldati ucraini sono entrati all’interno di una casa, velocemente evacuata, dove hanno trovato una splendida cagnolona di colore nero. Era una pelosa molto buona e il fatto che avesse il collare era la testimonianza che fosse l’ennesimo peloso domestico separato dalla sua famiglia; a causa dei bombardamenti da parte dei russi. I soldai ucraini hanno deciso di occuparsi di lei e l’hanno messa in sicurezza; affidandola alle persone addette al soccorso dei pelosi. Tre giorni dopo queste stesse persone sono riuscite finalmente a rintracciare i proprietari che fortunatamente sono sopravvissuti ai bombardamenti. Donna ucraina porta in salvo cani disabili e anziani insieme al marito.

Si è scoperto che la cagnolona ucraina Zara era rimasta indietro perché al momento della fuga la macchina non aveva più nemmeno un piccolo spazietto. Le persone in totale all’interno della macchina erano sette e con il cuore a pezzi, i proprietari hanno dovuto fare una scelta. La famiglia però aveva affidato Zara ad un uomo, un amico che purtroppo era stato catturato e picchiato dall’esercito russo; ancora oggi si trova ricoverato in ospedale. Zara ha trascorso di conseguenza un paio di settimane all’interno della casa da sola e con la paura nel cuore. Cagnolone ucraino Husky si ricongiunge al suo umano dopo essere sopravvissuti ad un bombardamento (VIDEO)

La piccola adesso sta bene, si è ricongiunta alla sua famiglia e insieme faranno un percorso per fare in modo che la pelosa possa dimenticare la paura dei bombardamenti e della solitudine. Questa storia fortunatamente ha un lieto fine, ma sono ancora troppi i cani che non si sono ricongiunti con i propri umani. L’associazione PETA Germania ha salvato oltre 700 animali dall’Ucraina.

Leggi anche Il cagnolino Patron ha fatto disinnescare novanta bombe in Ucraina

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati