Mamma cane in difficoltà durante il travaglio: uomo interviene per aiutarla

La povera cagnolina da sola non ce l'avrebbe mai fatta

Quando una mamma cane è in difficoltà durante il travaglio, di solito può contare sulla presenza della sua famiglia umana. O di un medico veterinario pronto a intervenire in suo soccorso. Non è così per le povere randagie che partoriscono da sole in strada. Lo sa bene la cucciolotta protagonista di questa storia. Per fortuna un uomo interviene per aiutarla.

travaglio del cane

A raccontare la sua storia è Animal Aid, un’associazione che si occupa dei randagi in difficoltà. Come questa cagnolina, in travaglio da sola. Purtroppo il suo cucciolo è nato morto. Ma il peggio è che era rimasto bloccato. La mamma soffriva e chiedeva aiuto.

Per fortuna, un uomo che abitava lì vicino l’ha sentita singhiozzare e ha chiamato l’organizzazione di salvataggio animali, che è intervenuta prontamente con alcuni volontari. La cagnolina rischiava di perdere la vita.

LEGGI ANCHE: Cagnolina in travaglio: cosa sapere

La mamma, a causa del cucciolo morto incastrato nel canale del parto, non riusciva a muoversi. Ansimava e soffriva. Il volontario l’ha presa e l’ha portata subito in un ospedale veterinario. Dopo averla portata in clinica, ha scoperto che doveva partorire altri cuccioli.

Apricot, come l’hanno chiamata, è stata sottoposta ad anestesia e a un cesareo. Per fortuna i medici veterinari sono riusciti a salvare appena in tempo i sei cuccioli che portava in grembo. Anche se, purtroppo, le brutte notizie non erano finite.

Senza l’intervento di quell’uomo di buon cuore e dei volontari di Action Aid, la mamma avrebbero rischiato la vita. Purtroppo 3 dei cuccioli partoriti, però, non ce l’hanno fatta.

Apricot era addolorata per tutte quelle perdite, ma ora sa che dovrà prendersi cura degli altri tre piccoletti sopravvissuti. Il volontario ha deciso di accoglierli tutti, mamma compresa, nella sua casa. Per prendersi cura di loro per sempre.

LEGGI ANCHE: Segnali di travaglio nel cane: quali sono e cosa fare

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati