Marley, il cane eroe che ha salvato un cagnolino che stava affogando

Il cane eroe protagonista di questa storia si chiama Marley ed è un quadrupede che è riuscito a dimostrare un coraggio davvero straordinario.

Che i nostri amici a quattro zampe siano coraggiosi non è sicuramente una novità. Quante storie di cani eroi vi abbiamo già raccontato?

Cani che decidono di indossare il mantello da supereroi e di rendersi protagonisti di incredibili salvataggi.

Un cane che osserva

Ci sono i cani che lo fanno di mestiere, come ad esempio i cani da salvataggio in mare o quelli che fiutano i dispersi sepolti dalle macerie.

E poi ci sono amici a quattro zampe che non hanno affrontato nessun percorso educativo e che si improvvisano eroi quando la situazione lo richiede. Un po’ come Midnight, il cane eroe che ha salvato una donna di 87 anni.

E il cane protagonista della storia di oggi, Marley, è un eroe improvvisato. Perché il suo incredibile coraggio e il suo atto eroico hanno stupito anche il suo proprietario, colui dunque che lo conosce meglio di tutti.

La storia del cane Marley

La storia è stata raccontata proprio da Steve Sheppard, il migliore amico umano dell’eroe Marley.

I due stavano passeggiando lungo una spiaggia insieme, seguendo un’abitudine ormai consolidata da tempo.

All’improvviso, Steve si è accorto che un gruppo di persone si era radunato poco lontano da loro. Che cosa stava succedendo?

Cane felice

Incuriosito, ha deciso di avvicinarsi. Quando è arrivato molto vicino alle persone si è reso conto che qualcosa di brutto stava per succedere.

Tutti guardavano con preoccupazione verso il mare, indicando un punto non molto distante. Lì c’era qualcuno che sembrava in difficoltà e che stava affogando.

Si trattava di un volpino che probabilmente si era spinto troppo a largo e non riusciva a tornare a riva a causa della marea.

cane che guarda

Moltissime persone si erano anche tuffate per cercare di salvarlo, ma le onde rendevano tutto più complicato.

E così ci ha pensato Marley. Il cane ha infatti deciso di entrare in acqua e di nuotare fino al cagnolino in difficoltà.

Lo ha afferrato e, non senza difficoltà, lo ha trascinato a riva. Qui ha trovato un bel gruppo di persone pronte ad aiutarli, rendendo l’operazione di salvataggio ancora più facile.

Nessuno dei cani ha riportato conseguenze fisiche e per fortuna tutto si è concluso solo con un grande spavento.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati