Quali colori vedono i cani?

Prima si pensava che avessero una percezione monocromatica, solo bianco e nero, ma si sbagliava: ecco quali colori vedono i cani

quali-colori-vedono-i-cani

Si è sempre creduto che i cani non vedessero i colori: sbagliato! Recenti ricerche hanno stabilito che i nostri amici a quattro zampe possono farlo eccome. Ma quali colori vedono i cani?

Andiamo a scoprirlo: saperlo potrebbe persino portarvi a comprendere perché Fido vi sembra più nervoso o più rilassato. Perché sì, anche i cani sono soggetti all’influenza dei colori! 

Quali colori vedono i cani?

Quanti colori vede il cane?

Quantificare il numero dei colori che un cane vede è un’impresa realmente impossibile da attuare; è persino impossibile calcolare il numero dei colori che vede ogni singolo uomo; tuttavia è stato possibile comprendere quali colori vedono i cani.

Parlando in maniera approssimativa, i cani vedono in particolar modo il giallo, il blu, il grigio e loro gradazioni. Vedono anche il verde, ma solo se è scuro.

Quali colori vedono i cani?

Non possono vedere colori come il rosso (da loro percepito come marrone), il verde chiaro e il celeste. I cani non solo vedono meno colori rispetto all’uomo, ma li vedono anche di gran lunga meno intensi.

Vedono dei colori opacizzati e tutto ciò che guardano risulta essere poco nitido e per nulla focalizzato. Si deve aggiungere che i cani nutrono difficoltà a visualizzare gli oggetti a loro vicini, ma riescono a visualizzare perfettamente ciò che è più distante.

Visualizzare inoltre oggetti in movimento per loro è molto più semplice che visualizzare oggetti che non lo sono.

Colori e stimoli

Partendo dai colori che abbiamo elencato prima, possiamo dire che i cani possono essere stimolati, calmati ed eccitati da questi ultimi. Per questo quando si è alla ricerca di un gioco per il proprio cane si deve fare una scelta attenta, che possa renderlo felice.

Quando andiamo a scegliere dei giochi che devono stimolare il cane, cerchiamo di optare per qualcosa di colore blu o grigio: il cane avverte distintamente il “carattere” di questi colori e lo apprezza.

Quali colori vedono i cani?

Quando vogliamo accattivare o stimolare il cane, cerchiamo anche di ricordare che i cani hanno una percezione dei colori bicromatica, ovvero riescono a percepire due visioni monocromatiche.

Questa è considerata una grandissima scoperta, visto che si è sempre pensato che la percezione dei colori fosse monocromatica, ossia in bianco e nero, e ci porta a considerare che la sua percezione notturna è più acuta.

Pertanto è bene acquistare anche ciotole di colore blu, grigio o verde chiaro, così come cucce ed eventuali oggetti che possano fungere da punto di riferimento. Questi colori, che per il cane sono abbastanza accesi, sono anche gli ultimi che “perde” quando, invecchiando, sviluppa la catarratta.

Quali colori danno fastidio al cane?

Appurato quali colori vedono i cani e quali sono utili a farli felici e a stimolarli, viene naturale domandarsi se ne esistano alcuni che possano dare fastidio alla loro vista.

In realtà si esclude la possibilità che un cane possa provar fastidio vedendo un determinato colore: casomai a dargli fastidio è il riflettere intenso della luce. Questo spiega perché vicino a colori molto chiari il cane tenda ad allontanarsi.

Quali colori vedono i cani?
Si può affermare che i cani hanno la stessa percezione dei colori che riesce a percepire un soggetto umano affetto da daltonismo. Adesso che sapete quali colori vedono i cani, vi verrà molto più semplice decidere quali giochi comprare e di che colore dovranno essere le ciotole o le copertine dei nostri amici pelosi.