Ringhio del cane: quanti tipi ce ne sono? Cosa significano?

Riuscite a riconoscere il ringhio del cane a capire cosa significa? Ecco come interpretarlo.

Ringhio del cane: quanti tipi ce ne sono? Cosa significano?

Il ringhio del cane può essere diversa a seconda delle sensazioni, questi infatti non sono tutti uguali anche se sicuramente i più comuni riguardano la rabbia e l’aggressività.

Il ringhio del cane può intimidire un altro cane a non avvicinarsi alla sua proprietà, oppure può essere un avviso che sta arrivando qualche problema o ancora, può indicare paura e di conseguenza difesa. Anche se il cane gioca, in maniera particolarmente intensa potrebbe ringhiare.

Ringhio del cane: quanti tipi ce ne sono? Cosa significano?

La comunicazione canina

Da sempre i proprietari degli animali a quattro zampe cercano di interpretare i comportamenti dei cani e il loro linguaggio corporeo per comprendere i bisogni e le esigenze di fido. Poco però sanno rispetto al ringhiare o comunque non tutti sanno ancora come interpretare il modo di abbaiare del cane.

Ringhio del cane: quanti tipi ce ne sono? Cosa significano?

Come abbiamo anticipato, il cane che ringhia, può farlo per non far avvicinare altri animali, altri invece per proteggere la proprietà e altri ancora sono in realtà una risposta ad una minaccia.

La natura acustica di un ringhio

Per comprendere meglio cosa il nostro cane vuole dire quando sta ringhiando, dei ricercatori hanno esaminato la natura acustica, che è appunto risultata differente per ogni motivazione che portato il cane a ringhiare.

Ringhio del cane: quanti tipi ce ne sono? Cosa significano?

Ci vuole un orecchio particolarmente allenato e sensibile, tuttavia gli studi hanno dimostrato che anche l’uomo può riconoscere le differenze.

Perché è importante riconoscere il ringhio del cane

Imparare a riconoscere le motivazioni per il quale il nostro cane ha iniziato a ringhiare può essere fondamentale per evitare dei litigi ad esempio tra il nostro fido e un suo nemico in strada.

O ancora, la sensibilità dovuta al sesto senso del cane, potrebbe fargli percepire un pericolo invisibile ai sensi umani e lui potrebbe iniziare a ringhiare proprio in risposta a questa minaccia. Diverso è invece il ringhio giocoso, anche se il quel caso potrebbe essere opportuno intervenire se il cane si eccita particolarmente.

Come riconoscere il ringhio del cane

Gli studi hanno dimostrato che anche i proprietari dei cani possono riconoscere le motivazioni che portano fido a ringhiare con una percentuale di precisione di circa 70%.
Ad esempio, se il cane sta giocando, il suo ringhiare è breve e ripetuto continuamente.

I ringhi aggressivi invece sono potenti e allungati. Il ringhio di difesa invece ha un tono più basso, mentre quello aggressivo è più potente, come se provenisse da un cane molto grande. Imparare a riconoscerli vuol dire avere degli elementi in più per comprendere fido, orecchie aperte quindi.