Salute del cane a Natale: piccola guida per far stare bene Fido

Salute del cane a Natale, c'è qualcosa in particolare che dobbiamo sapere? Vediamo come far passare al meglio la festa al nostro cucciolo.

salute del cane a natale

Salute del cane a Natale, c’è qualcosa che dobbiamo assolutamente sapere? Quando arrivano le feste, arrivano anche le prime preoccupazioni. Se parliamo di salute del cane a Natale, dobbiamo pensare a un posto sicuro, ad un pasto adatto, ad un eventuale compagnia che non crei problemi. Tutti questi diventano dei grandi punti interrogativi che ci mettono un po’ di ansia. Ma non dobbiamo temere, a tutto c’è una soluzione. Il modo per far star bene Fido durante il Natale c’è. Scopriamo insieme cosa possiamo fare per rendere felice anche lui durante le feste.

Salute del cane a Natale, cibo

Quando parliamo di festività, subito facciamo uno strano collegamento col cibo. Ideiamo piatti speciali, più complessi del solito. Ovviamente, pensiamo che è festa anche per il nostro cucciolo e vogliamo preparare qualcosa per lui. Ma cosa possiamo fare? Possiamo dargli il nostro cibo?

In linea di massima, vi sono molti cibi umani che Fido può consumare. Tuttavia, è sempre bene essere molto prudenti. Certamente non possiamo dargli né la pasta particolare, né, tanto meno, il nostro dolce di Natale. Anzi, dobbiamo stare attenti a non darglieli proprio.

Per questo motivo, potremmo lasciarci prendere dal panico. Ma non è assolutamente necessario. In realtà, con un po’ di attenzione, possiamo preparare al nostro piccolo quattro zampe un bel pasto senza mettere in pericolo la sua salute.

Salute del cane a Natale: piccola guida per far stare bene Fido

Carne, verdure, alcuni tipi di frutta. Non è poi così complicato creare un bel piatto per il nostro amico peloso. E c’è di più. Negli ultimi anni, sono anche stati ideati dei dolci per animali. Questo ti permetterà di non lasciar guardare il tuo cucciolo, mentre gusti il tuo dolce.

Come mostrato, quindi, è possibile condividere il pranzo di Natale con Fido, senza mettere a rischio la sua salute. Non resta quindi che preparare una gustosa ricetta!

Salute del cane a Natale, compagnia

Se parliamo di salute del cane a Natale, sicuramente non possiamo trascurare il suo benessere psicologico e la sua emotività. In che senso? Purtroppo, molte persone, optano per lasciare il cucciolo da solo in casa, avendo ricevuto inviti da parenti o amici.

Questo, non solo è moralmente “scorretto”, ma potrebbe avere delle ripercussioni sul nostro piccolo cucciolo. Negli appartamenti vicini, potrebbe esservi molta gente o comunque troppa confusione.

Il cane, non abituato, potrebbe vivere un attimo di disagio. Soprattutto, potrebbe spaventarsi. Improvvisamente, si ritrova a passare tantissimo tempo da solo, senza nessuno in casa. Come se non fosse abbastanza, sente urla e voci estranee, mai sentite. È risaputo che i cani hanno un udito più sensibile.

Salute del cane a Natale: piccola guida per far stare bene Fido

Ritrovarsi a sentire così tante cose nuove, potrebbe destabilizzarlo. Fido potrebbe avere il timore che qualcuno si avvicini troppo o che entri in casa. Questi sono solo alcuni dei disagi che può provare il nostro piccolo cane nel momento in cui lo lasciamo solo in casa, in un giorno di festa.

Se possibile, evitiamo tutto questo. È pr4eferibile, di gran lunga, portare il nostro cucciolo con noi. Se ben educato e abituato a socializzare, non dovrebbe creare nessun problema. Non turbiamo quindi il suo equilibrio e il suo stato d’animo.

Lasciare Fido solo in casa? Portarlo con noi?

La risposta a questa domanda, in un certo senso, l’abbiamo già data. È sempre bene portare Fido con noi. Se proprio questo non dovesse essere possibile, possiamo pensare a delle alternative.

Certamente, il nostro cane, conosce i nostri familiari così come i nostri amici. E se pensassimo di portarlo da qualche amico? Sarebbe meglio che il nostro cucciolo seguisse noi. In alcuni casi, però, questa è un’ipotesi da non sottovalutare.

Salute del cane a Natale: piccola guida per far stare bene Fido

A volte, ci si può ritrovare in situazioni “scomode”. Colui che ci ospita potrebbe avere paura dei cani e non essere in grado di ospitare anche Fido. Così, se proprio non possiamo rinunciare all’evento, potremmo valutare di trovare questa compagnia alternativa al nostro quattro zampe.

Non sarà proprio come essere a casa propria, ma Fido almeno sarà felice di trascorrere quelle ore in compagnia di qualcuno che conosce già.

Decorazioni, prestiamo attenzione

Natale significa anche decine di decorazioni, di pacchi regalo, di lucine. Ma cosa ne pensa Fido? Soprattutto se ancora cucciolo, il nostro cane farà di tutto per avere questi oggetti. Mai visti, stuzzicheranno la sua curiosità e diventeranno il suo chiodo fisso.

Questo può essere pericoloso e sono necessarie quindi delle accortezze. Il problema non sta tanto nel fatto che il nostro cucciolo possa desiderare questi oggetti. La paura è che ingerisca qualcosa di molto dannoso. Le lucine potrebbero rompersi, così come le palline.

Una volte rotte, il nostro piccolo quattro zampe potrebbe ingerirne dei pezzi. Soprattutto nel caso del vetro, il rischio di lesioni all’esofago o alle pareti dello stomaco, è davvero alto.

Salute del cane a Natale: piccola guida per far stare bene Fido

Così come, qualora dovesse ingerire parti di pupazzi o bambole, potrebbe rischiare un soffocamento o un blocco intestinale. I problemi che si possono presentare sono davvero svariati. Per questo se parliamo di salute del cane a Natale, non possiamo trascurare l’argomento “decorazioni”.

È sempre bene tenerle lontane dalla portata di Fido. Se questo non fosse possibile, allora è il caso di concentrarle in una stanza e dopo chiuderla. Se questo rischio è presente quando noi siamo in casa, lo è molto di più quando non ci siamo.

Prendiamo quindi tutte le precauzioni del caso ed evitiamo un danno del genere alla salute del nostro piccolo quattro zampe.

Situazioni di emergenza, cosa possiamo fare?

Per quanto possiamo stare attenti, i pericoli sono dietro l’angolo. Soprattutto durante le festività, come abbiamo visto, la salute di Fido potrebbe essere a rischio.

Noi faremo di tutto affinché non si verifichi alcun tipo di problema. Qualora dovesse capitare, però, dobbiamo essere pronti ad intervenire. Soprattutto, dobbiamo essere pronti a farlo il più veloce possibile.

In linea di massima, il veterinario dovrebbe essere sempre reperibile. Può accadere però, che in casi di particolare emergenza, sia necessario un nostro intervento in attesa del veterinario. Così, dobbiamo saper bene come comportarci.

Prima di tutto, dobbiamo ricordare sempre che non bisogna mai farsi prendere dal panico. Cedere a quest’ultimo potrebbe solo complicare tutto e non permetterci di salvare il nostro piccolo amico a quattro zampe.

Tuttavia, non è detto che possiamo essere in grado di dare un primo soccorso al nostro cane. In questo caso, è sempre possibile intrattenere telefonicamente il veterinario, che ci dirà cosa fare passo dopo passo.

Salute del cane a Natale: piccola guida per far stare bene Fido

Qualora il veterinario non dovesse rispondere, abbiamo due alternative. La prima è sicuramente quella di contattare la clinica più vicina. Potrebbero mandare dei soccorsi a casa tua oppure potrebbero darti delle istruzioni per far si che il tuo cucciolo possa arrivare ancora in vita presso la clinica stessa.

Se invece, presi dal panico, non troviamo alcuna clinica da contattare, abbiamo l’ultima via disponibile da intraprendere. Molti di noi non lo sapevano, ma è possibile contattare il 118. Sembra davvero strano, ma è così. Una volta aver ricevuto risposta, certamente i paramedici non saranno in grado di dirci cosa fare nello specifico.

Quello che possono fare, però, è aiutarci a rintracciare la clinica più vicina in assoluto, fornendoci un recapito telefonico o un indirizzo. Se vuoi qualche altro consiglio su come gestire un’emergenza canina, clicca qui. È presente una breve guida che potrebbe aiutarti. Puoi conoscere le emergenze più comuni e capire come potresti intervenire.