Sciacca, smarrita una cagnolina Shiba Inu di 5 anni, il suo nome è Margot

Dove sia finita la cagnolina Margot, nessuno può dirlo con certezza, la famiglia chiede di prestare la massima attenzione e di riportare eventuali segnalazioni

Margot, una cagnolina Shiba Inu di 5 anni, risulta ad oggi smarrita, dopo essersi persa lo scorso 19 agosto all’interno del territorio comunale di Sciacca, in provincia di Agrigento. La cucciola sembra essersi allontanata dalla sua abitazione sfruttando un momento d’assenza o di distrazione dei proprietari, ma non è confermato.

margot cane prato erba alta

Imponente la solidarietà giunta attraverso i social; la famiglia può contare su un grande sostegno, che sicuramente avrà il suo valore effettivo nel corso delle operazioni. Chiunque conosca la cagnolina, ha voglia di dare una mano e far sì che questo incubo, perché di questo si tratta, termini al più presto.

La cagnolina Margot potrebbe essere finita ovunque; chi la cerca, ha preso in considerazione l’idea che l’amica a 4 zampe si sia allontanata considerevolmente, magari sconfinando oltre Sciacca. A tal proposito, riportiamo la zona nella quale l’animale si è perso, ovvero Fontana Calda.

LEGGI ANCHE: Vito, ancora nessuna richiesta di adozione per questo meraviglioso cagnolino: aiutiamolo

Naturalmente la cagnolina non passa inosservata: parliamo pur sempre di una splendida Shiba Inu di piccola taglia, dal pelo marroncino chiaro, con sfumature (sul petto ad esempio) che tendono al color crema. Il manto è ben curato; indossa un collare nero con targhetta annessa.

APPROFONDIMENTO: TUTTO SUL CANE SHIBA INU

Su di essa possiamo trovare il nome della cagnolina di 5 anni e il recapito di riferimento in caso d’emergenza. Questo è il 392 988 7781; oppure contattare via social il proprietario al seguente link. Margot sarà spaventata, qualunque contatto diretto potrebbe peggiorare la situazione, l’informazione è da tenere a mente.

cagnolina pelo beige e bianco

Gli appelli social riferiscono come l’amica a 4 zampe sia anche munita di microchip; tutti assieme possiamo riportare a casa il cane, basta crederci, avere fiducia fino alla fine. In attesa di risvolti, auguriamo con tutto il cuore un pronto ricongiungimento tra la famiglia e la cagnolina. Forza Margot!

LEGGI ANCHE: Norah, la cagnolona randagia che si stava lasciando andare

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati