Snack al fegato per cani, la ricetta speciale per il tuo quattrozampe

Lo snack al fegato per cani è una sorta di jolly: è gustoso, nutriente e salutare. Cosa possiamo volere di più? Fido certamente sarà soddisfatto

Per le feste natalizie, o per qualsiasi occasione speciale, lo snack al fegato per cani è perfetto. Il nostro amico a quattro zampe lo apprezzerà senz’altro e avrà una razione extra di proteine, il che non guasta.

fegato di manzo per cani

È l’ideale anche per uno stomaco sensibile, l’assenza totale di grano fa sì che non provochi problemi gastro-intestinali neanche per sbaglio. Certo, facciamo sempre attenzione alle quantità però.

Gli ingredienti perfetti

fegato per cani a spezzatino

Lo snack al fegato per cani è perfetto, come la tempesta e il delitto. Però, come nei due casi appena citati, non bisogna mai abbassare la guardia. Facciamo attenzione che non ci siano new entry tra gli ingredienti e, se ce ne fossero, facciamo una prova allergica con piccolissime quantità. Qualora non dovessimo riscontrare reazioni sospette, procuriamoci:

  • 500 grammi di manzo biologico, crudo e fresco, o fegato di pollo;
  • Tre uova, anche loro fresche;
  • Un quarto di tazza di colza, o qualsiasi altro olio vegetale;
  • Due tazze di avena istantanea;
  • Un cucchiaio di salsa di mele (ma è opzionale);
  • Due cucchiai di lievito alimentare (anche loro facoltativi);
  • Tre cucchiai di fuco in polvere;
  • Acqua quanto basta.

Prima di procedere, chiediamo sempre il parere del veterinario di fiducia, solo lui conosce i pregressi clinici del nostro amico a quattro zampe ed eventuali caratteristiche di razza che possono portare a spiacevoli, e difficilmente prevedibili, effetti collaterali. Da notare che non c’è l’aglio: è tra i cibi proibiti per i cani.

Il procedimento

fegato a cubetti per cani

Mettiamo il fegato in un frullatore o in un robot da cucina fino a quando non otteniamo un composto omogeneo. Sbattiamo le uova all’interno di una ciotola e aggiungiamo l’olio; incorporiamo il fegato precedentemente frullato, tutti gli altri ingredienti secchi e mescoliamo.

Aggiungiamo l’acqua gradualmente fino a ottenere la consistenza tipica della pastella. Versiamo il composto in una teglia da plumcake e lasciamo cuocere al forno per 50 minuti a 250 gradi.

Una volta cotto, lasciamolo raffreddare finché non sarà possibilie maneggiarlo: così evitiamo di bruciarci e di sfaldare questa vera prelibatezza. Quindi ruotiamo delicatamente la pagnotta su una griglia e conserviamola in frigorifero per far sì che finisca di solidificarsi. Dopodiché tagliamola con un coltello affilato e creiamo dei dadini della dimensione adatta al nostro amico a quattro zampe.

Evitiamo allergie e intolleranze

cane che mangia snack

Non dimentichiamo che ha uno stomaco particolarmente delicato e che può essere soggetto ad allergie e/o intolleranze, soprattutto se nelle ricette che prepariamo includiamo componenti mai provati prima. Otteniamo sempre il benestare del veterinario di fiducia: meglio di lui nessuno conosce possibili intolleranze, allergie o controindicazioni.

Dopodiché assicuriamoci che Fido abbia mangiato almeno una volta tutti gli ingredienti che intendiamo includere nell’impasto; in caso contrario facciamo una piccola prova allergica e procediamo solo se non notiamo qualcosa di potenzialmente pericoloso.

E rispettiamo le quantità consentite

Ogni alimento ha le proprie. Prima di lasciare che il nostro amico a quattro zampe si lecchi i baffi, e poi magari stia male, chiediamo allo specialista quanti cubetti di snack al fegato per cani può mangiare senza incorrere in eventuali malesseri gastro-intestinali.

Solo così saremo sicuri o verremo a conoscenza di controindicazioni dovute ad allergie o intolleranze, oppure se ci sono pregressi clinici e caratteristiche che cozzano con un cibo specifico.

Dieta sana ed equilibrata

cane guarda snack

Qualsiasi sia l’alimentazione del nostro amico a quattro zampe, non dimentichiamo che dobbiamo garantirgli tutti i nutrienti di cui necessita e nelle giuste quantità. Il cane è prima di tutto carnivoro e deve ingerire proteine animali, vitamine e minerali.

Al giorno d’oggi in commercio ci sono cibi confezionati di alta qualità, che dànno il giusto apporto di ogni componente; ma nulla ci vieta di preparare del cibo espresso al nostro fortunato amico. Perché non provare la pappa per cani con carne, timo e avena o i biscotti allo zenzero e melassa?

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati