Tarol, il cane poliziotto che ha dovuto salutare il suo collega quattrozampe

Oggi vogliamo raccontarvi la particolare storia del cane Tarol e del suo migliore amico a quattro zampe Aiko.

Una storia triste, con un finale decisamente non positivo, ma che nasconde in sé un messaggio di amore davvero commovente.

Se avete un quattrozampe a scodinzolare per casa, dovreste sapere bene che i cani sono animali davvero straordinari.

Cane che osserva

Primo tra tutti, perché sono in grado di donarci un amore e una fedeltà davvero uniche. E non a caso noi vi abbiamo già parlato della caneterapia e dei benefici e privilegi del vivere con un cane.

In secondo luogo perché sono capaci di gesti davvero straordinario. E infatti noi vi abbiamo raccontato tantissime storie di amici a quattro zampe che hanno indossato il mantello da eroi salvando il loro proprietario.

Come ad esempio la storia di storia di Sammy, il cane che ha salvato il suo proprietario da un incendio o la storia di Belle, la cagnolina che ha salvato il suo proprietario diabetico.

Ma le nostre storie dimostrano anche un altro aspetto proprio dei cani davvero degno di nota. I nostri amici a quattro zampe sono infatti in grado di mostrare un grande amore anche nei confronti dei loro simili.

Cane poliziotto

Ed è proprio il caso del cane protagonista di oggi, Tarol. Tarolè un cane di razza Pastore Tedesco che lavora nella squadra della Questura di Padova. In parole povere è un cane poliziotto.

Per due anni ha lavorato fianco a fianco con un altro quadrupede, il cane Aiko. Ma qualche tempo fa, purtroppo, il destino si è messo di mezzo.

Aiko è morto improvvisamente, lasciando nello sconforto il proprietario e la sua squadra cinofila. E, ovviamente, lasciando nello sconforto anche Tarol.

Cane che osserva

Poco dopo la sua morte, i resti di Aiko sono stati cremati. Il titolare della ditta che si è occupata delle cremazione ha deciso di mettere le sue ceneri in un’urna azzurra come il colore della Polizia di Stato e di consegnarlo alla squadra di Aiko.

Ciò che nessuno si aspettava era la reazione di Tarol. Non appena ha visto l’urna, si è comportato in maniera decisamente strana.

Ha iniziato ad annusarla, mostrando un grande interesse. Per tutti, quello è stato il suo ultimo saluto all’amico ormai scomparso.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati