Tenia nel cane: tutto quello che bisogna sapere e come curarla

Come riconoscere e trattare in maniera efficace la tenia nel cane, malattia molto fastidiosa che necessita di cure tempestive

Prendere un cane è un’esperienza incredibile, ma bisogna prestare molta attenzione alla sua salute; ecco quindi come riconoscere e trattare la tenia nel cane.

La salute del vostro peloso dipende anche da voi e dalle attenzioni che gli riservate. Riuscire a curarlo, vi permetterà di godere ancora a lungo della sua compagnia.cane piccolo

Cos’è la tenia?

Quando si parla di tenia, ci si riferisce ad un parassita intestinale; la tenia è un verme piatto e segmentato, che può colpire, indistintamente, cani, gatti ed esseri umani, oltre a tantissime specie in tutto il mondo. Fortunatamente, trattare la tenia nel cane non è eccessivamente complicato, ma è necessario un intervento tempestivo.

cane che guarda

La tenia nel cane si insinua nel corpo del peloso, nel seguente modo:

  • Il cane ingerisce un animaletto che a sua volta ha contratto la tenia; tra gli animali che possono ospitare questo parassita è possibile elencare la pulce adulta, uccelli, conigli, roditori, gatti e altri cani
  • Una volta ingerita la pulce, le uova di tenia si depositeranno nell’intestino tenue e da lì diventeranno adulti
  • La tenia, una volta raggiunta la fase adulta, forma dei piccoli segmenti che assomigliano vagamente a dei chicchi di riso e questi prendono il nome di proglottidi
  • I segmenti si staccano, arrivando direttamente alle feci, mentre la tenia adulta resta all’interno dell’intestino creando sempre nuovi segmenti

Sintomatologia

Non esistono dei veri e propri sintomi che denoterebbero l’insorgenza della tenia nel cane; tuttavia alcuni comportamenti del peloso possono essere indicativi, per l’individuazione del problema. Un cane affetto da tenia striscerà il sedere sul pavimento o su superfici ruvide, allo scopo di diminuire il prurito e il bruciore causato dall’infiammazione causata dalla presenza del parassita.

cane che cammina

Inoltre i proglottidi possono essere ben visibili, quando questi, fuoriuscendo dall’ano, si depositano sul pelo del peloso; in rare occasioni invece è possibile accorgersi della presenza della tenia, attraverso il vomito del cane. Fortunatamente, questo parassita non fa ammalare gravemente il cane, ma quando l’infezione è grave, è possibile osservare una perdita di peso del peloso.

Diagnosi e trattamento

Se doveste sospettare la presenza della tenia nel cane, la prima cosa da fare, prima di recarvi dal veterinario, è prelevare un campione delle feci di Fido. In questo modo, il veterinario potrà analizzarle ed escludere o confermare la presenza del parassita. Il test è molto specifico, a tal punto da riuscire a localizzare la posizione del parassita, il quale può stanziarsi o nel sacco anale o direttamente sulle feci.

cane coricato

Solitamente il trattamento prevede la somministrazione di un farmaco chiamato “praziquantel”, che viene somministrato o per via orale o attraverso un’iniezione; questo farmaco ha la capacità di dissolvere la tenia e, generalmente, non ha effetti collaterali; esistono inoltre altri farmaci per trattare questo problema, ma dovrà essere il vostro veterinario a somministrare la cura più adeguata, dopo aver effettuato tutti i controlli.

Trasmissione e prevenzione

Appurato cosa sia la tenia nel cane, è importante che anche i padroni dei cani affetti da tale problema, stiano molto attenti. La tenia infatti è contagiosa perfino per gli umani, anche se il rischio è davvero molto molto basso; tuttavia bisogna prestare parecchia attenzione, se sono presenti dei bambini in casa.

cane grosso

Per quanto riguarda invece la prevenzione, il miglior modo, per prevenire l’insorgenza di questo parassita, è utilizzare degi prodotti antipulci; inoltre l’ambiente dove vive il vostro peloso deve essere sempre pulito.
In definitiva, ecco cos’è la tenia nel cane; per qualsiasi altra informazione in merito a questa o altre malattie dei cani, è necessario che vi avalliate del supporto del veterinario; questo potrà essere più specifico e potrà aiutarvi nella prevenzione del problema.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati