Tonsillite nel cane: cause, sintomi e cure

Come riconoscere e trattare la tonsillite nel cane; alcune malattie tipicamente umane, possono comparire anche nei pelosi. Ecco cosa fare

In molti non sanno che alcune malattie, tipicamente umane, possono colpire anche i pelosi; è il caso della tonsillite nel cane.

Come riconoscere quindi i segnali di questo problema e cosa risulta necessario fare, per fare in modo che il vostro cane possa riprendersi in tempi rapidi.

cane coricato

Tonsille nel cane

Per molti sembrerà strano, ma è possibile constatare l’insorgenza della tonsillite nel cane; le tonsille sono simili a dei linfonodi e il loro ruolo è quello di combattere le infezioni. Queste sono situate all’interno di piccole sacche, chiamate cripte, che sono posizionate all’interno della gola.

cane dal vet

Quando le tonsille combattono un’infezione, è possibile notare che queste si allargano proprio a causa dell’infezione o dell’infiammazione, che è in corso. Ed è proprio durante questa fase che è possibile vedere chiaramente il gonfiore e il rossore delle tonsille.

Fatta questa premessa, è possibile affermare che è anche i cani possono avere la tonsillite. Questa solitamente è secondaria, ovvero causata da altre malattie o da altre condizioni che interessano la bocca o la gola. Inoltre il vomito cronico o la tosse continua possono provocare irritazione alle tonsille e quindi la tonsillite.

Come capisco se il cane ha la tonsillite?

Appurato che è possibile incombere nella tonsillite nel cane, è importante comprendere quali sono i segnali clinici che denotano l’insorgenza di tale problema. Il cane con la tonsillite è un cane che ha le tonsille gonfie e che accusa e lamenta dolore (il classico mal di gola).

cane coricato

La causa principale della tonsillite secondaria è legato alla bocca e al tartaro che si accumula sui denti; pulire i denti al cane, in maniera efficace, può prevenire l’insorgenza di questo e di altri problemi, legati alla scarsa igiene. In rari casi, è possibile che Fido possa contrarre una tonsillite primaria, ovvero la tonsillite non causata da altre malattie.

Come trattare la tonsillite?

In caso di tonsillite secondaria, il veterinario dovrà comprendere quale sia la causa dell’insorgenza del problema e iniziare a lavorare su quello. In ogni caso, per curare la tonsillite nel cane, si avvarrà del supporto farmacologico, come antibiotici, che devono essere somministrati per circa due, tre settimane. Il trattamento può anche prolungarsi, fino a quando l’infezione non cessa.

In alcuni casi è possibile che il veterinario decida di intervenire chirurgicamente, rimuovendo le tonsille, anche se solo in casi molto rari. I cani più predisposti a questo problema sono cani di taglia piccola, di tutte le età. Nel caso in cui ve lo stiate chiedendo, la tonsillite nel cane, come quella nell’uomo, non è contagiosa, né da cane a cane, né da uomo a cane. Potete quindi stare tranquilli, perché il vostro peloso potrà continuare a giocare normalmente sia con voi che con gli altri cani.

cane che gioca

In definitiva ecco cos’è e come trattare la tonsillite nel cane; per qualsiasi altra informazione o dubbio, è necessario che ricorriate all’aiuto del vostro veterinario. Alcune malattie degli uomini è possibile riscontrarle anche nei cani; spetta a voi fare tutto ciò che è necessario fare, affinché il vostro cane possa stare bene e affinché possiate passare tanti meravigliosi momenti indimenticabili.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati