Val di Fassa, nasce il primo asilo per cani, l’iniziativa incontra l’interesse dei turisti

Bellissimo progetto messo in atto da un'imprenditrice locale che intende favorire il turismo nella stupenda Val di Fassa

Sarà operativo già a giugno di quest’anno e in molti non vedono l’ora di provarlo. Stiamo parlando del primo asilo diurno per cani nel paese. Un’iniziativa ricca di sfumature e di particolarità che valorizza ancor di più una terra meravigliosa come la Val di Fassa, una delle tante perle del Trentino e dell’Italia intera.

Per la precisione, la realizzazione di questo “Dog Hostel” ha luogo nella località di Campitello. Molti erano i fattori che suggerivano una tale decisione, Carlotta Buonomini non ha fatto altro che ascoltare il parere di molti turisti e agire di conseguenza, applicando il suo indiscutibile ingegno e mettendoci della sana intraprendenza, che non guasta mai.

Carlotta possiede già un maneggio che comprende più di una ventina di cavalli, tutti con una storia triste alle loro spalle, ma che adesso credono in un futuro migliore proprio grazie alle idee strabilianti di questa ragazza. Da amante degli animali, Carlotta ha deciso di agire anche sul fronte canino, per accontentare le numerose richieste in merito.

due ragazze cane al guinzaglio

Nascerà una sorta di struttura che accoglierà i cani al suo interno. Questi amici a 4 zampe non rimarranno senza fare nulla ma occuperanno il loro tempo svolgendo attività varie. L’idea è quella di garantire un servizio a prenotazione efficiente ma anche soddisfacente. I proprietari saranno felici di affidare i propri amichetti alle cure di Carlotta. Fondamentale, fra le altre cose, sarà il ruolo educativo all’interno del progetto.

Esatto, perché uno dei perni dell’iniziativa sarà quello dell’accompagnamento e dell’educazione dei cani. Se il tutto avrà successo, come si augura la stessa Carlotta, allora il Dog Hostel diventerà un centro d’educazione, accompagnamento e agility dog.

L’iniziativa ha luogo nella splendida Val di Fassa

Infine, piccolo ma non secondario dettaglio, l’imprenditrice della Val di Fassa ha deciso di piantare degli alberi maturi per rendere il luogo più attraente (già lo è di suo, su questo non c’è dubbio). In particolare faranno la loro comparsa delle querce canadesi, sotto le quali, un domani, si riposeranno i cani ospiti della struttura.

carlotta ideatrice progetto cani

LEGGI ANCHE: Basilicata, l’iniziativa che unisce la bellezza dei borghi italiani ai nostri amici a 4 zampe

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati