Van Gogh, il cane salvato dai combattimenti oggi dipinge con la lingua

Questo dolcissimo cagnolone ha sofferto molto in passato, ma ora si gode la vita dipingendo con la sua lingua

La storia di questo dolcissimo cagnolone che si chiama Van Gogh è meravigliosa, anche se non ha ancora un lieto fine. Lui, infatti, è stato salvato dai combattimenti e anche se oggi si sta godendo la vita, non ha trovato la sua famiglia per sempre.

Questo cagnolone ha avuto una seconda possibilità dalla vita dopo che alcuni volontari lo hanno portato via da un ring di combattimento tra cani nella Carolina del Nord. Purtroppo, il suo orecchio era talmente ridotto male che i veterinari hanno dovuto amputarlo.

cagnolone senza un orecchio

Proprio per questo motivo, i volontari hanno scelto per lui questo nome. Van Gogh ci si addici alla perfezione ma non solo per l’orecchio mancante, ma anche per la sua passione per la pittura. Lo usavano come esca, ma ora tutto è cambiato.

Dopo sette anni di sofferenza, ha finalmente conosciuto l’amore e la gentilezza, ma sfortunatamente, non ha ancora trovato la sua famiglia per sempre. Al rifugio nessuno si arrende perché sanno che prima o poi arriverà il suo lieto fine.

LEGGI ANCHE: Cane lasciato sul balcone a Sanremo: multa da 6mila euro alla proprietaria che stava partorendo

Jaclyn, il fondatore di Happily Furever After Rescue nel Connecticut, ha avuto la fantastica idea di far creare a Van Gogh opere d’arte. Ma non solo per aiutare a raccogliere fondi per il loro rifugio, ma per aiutarlo a trovare la sua casa.

Questo cagnolone dipinge con la lingua e ovviamente si fa aiutare da qualche volontario per realizzare i suoi quadri. I suoi assistenti spremono un po’ di vernice su una tela e successivamente la chiudono con un sacchetto di plastica. Dopodiché con un po’ di burro di arachidi sopra, Van Gogh inizia a creare le sue opere!

cane che dipinge

“Il suo dipinto è lui che lecca il burro di arachidi e mentre sta leccando il burro di arachidi tutta la vernice viene imbrattata e crea il disegno”, ha spiegato il direttore del rifugio. Il cagnolone ha venduto circa 30 quadri con una media di 40 dollari ciascuno, ma non ha ancora trovato il suo umano.

cagnolone felice

Nonostante tutto quello che ha dovuto sopportare in passato, lui è il cane più buono e dolce del mondo. Van Gogh non vede l’ora di trovare la sua famiglia per sempre. Sogna solo di essere felice e sono certa che riuscirà ad avere il suo lieto fine.

LEGGI ANCHE: Donna australiana mamma di un cane chiede gli stessi diritti dei genitori al lavoro

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati