Avvelena il cane con un osso: la terribile lettera ai padroni (FOTO)

Una lettera spaventosa, un gesto ancor più tremendo: hanno provato ad avvelenare il cane con un osso,

Quanto possono essere vili gli esseri umani? La storia che stiamo per raccontarvi risponde da sola alla domanda. Ciò che è successo è orrendo: un uomo avvelena il cane con un osso, un cane innocente, la cui unica colpa è stata abbaiare.

Si trattava, nello specifico, del cane della sua vicina di casa. Una cucciolotta di 7 mesi, fiduciosa e felice, che ovviamente si è subito fatta affascinare dal succulento pasto che si è trovato davanti.

La piccola si era recata a fare i bisogni in giardino quando il suo olfatto ha fiutato quello che è uno degli snack più amati dai quattro zampe: un enorme osso disidratato, pronto per essere sgranocchiato. E, ignara, ha cominciato a mangiarlo, avvelenandosi.

cane che è stato avvelenato

A raccontare la storia è stata la proprietaria del cane, una 66enne ancora scossa da quanto accaduto. Il suo amato cane, un’esemplare di Podengo Portoghese Pequeno, era uscita al mattino, mentre lei, come sempre, si accingeva a fare colazione.

Dopo qualche tempo la cagnetta, di nome Jolene non accennava a rientrare. Un fatto strano dato che, come la stessa padrona ha raccontato, la piccola si fiondava subito in casa dopo i bisogni per scoprire cosa stava mangiando. Così, la donna è andata a cercarla. Ciò che si è trovata davanti è stato orribile.

la lettera dell'avvelenamento

La piccola Jolene era ancora viva e in salute, ma la padrona ha subito visto l’osso. La donna l’ha raccolto, all’inizio senza farci troppo caso, e l’ha lanciato fuori dal cortile. Poi ha abbassato gli occhi e l’ha vista, in tutta la sua tremenda cattiveria: la lettera carica di parole crudeli.

«Il tuo cane è è stato avvelenato, abbaia troppo, scusa ma non ho avuto scelta, è colpa tua». Terrorizzata dall’avvelenamento del cane, Cheri Blair (questo il nome della donna) ha urlato e ha svegliato il marito, scuotendolo. Fortunatamente, la piccola stava ancora bene e i due sono corsi all’ospedale veterinario più vicino a Lane Cove, dove questa vicenda si è svolta.

I due hanno anche avuto l’accortezza di portare con sé l’osso, in modo tale da poter identificare il veleno. Alla piccola Jolene è stato indotto il vomito ed è riuscita a cavarsela senza grossi danni.

I proprietari del cane avvelenato

Come racconta il Daily Mail, è assolutamente una fortuna che la donna abbia effettivamente individuato l’osso. Bastava qualche momento in più e la piccola Jolene sarebbe volata sul ponte. Purtroppo, Cheri e il marito non si spiegano chi abbia potuto voler fare male alla cucciola.

I coniugi vivono in un quartiere con oltre sessanta villette e Jolene è arrivata a dicembre del 2020, dopo la morte del primo cane dei due coniugi, volato via per un tumore. Cheri ha affermato che c’è solo una persona che non vedeva di buon occhio la piccola, ma esclude che sia coinvolto.

la piccola Jolene

Ad ogni modo, la polizia sta indagando. Ciò che conta, però, è che Jolene stia bene e che sia sana e salva. Ora, però, Cheri e il marito hanno deciso che la seguiranno sempre quando va a fare i bisogni, per evitare che il pazzo che ha provato a farle male riesca nel suo intento.

Ti è piaciuta questa storia? Allora leggi anche: Bravi ragazzi: 10 foto che dimostrano che i cani lo sono.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati