Barbet, quanto costa in media e come capire se è un cane di razza pura

barbet color cioccolato

Barbet, quanto costa? Come possiamo sapere se quello che abbiamo di fronte è un perfetto esemplare di razza pura? Ecco qualche informazione utile che ci aiuta a capire le principali caratteristiche di tale razza.

Barbet: qual è il prezzo ideale di tale razza?

Barbet, quanto costa in media e come capire se è un cane di razza pura

Quali sono le origini del Barbet? Da dove viene questo cagnolone dal pelo “riccissimo”? Un Barbet, quanto costa oggi? Esso è un antico cane probabilmente originario della Francia, che in tempi abbastanza antichi veniva principalmente utilizzato come cane da caccia.

Questo primo impiego fu determinato dal fatto che il Barbet è un cagnolone avventuriero e perfettamente in grado di buttarsi in ogni situazione senza freni né paura.

Dunque, inizialmente venne utilizzato come cane da caccia, anche e soprattutto durante le spedizioni in mare, quando era l’ospite d’onore che svolgeva il compito di ripulire le navi dai topi o eventuali animali indesiderati.

Piano piano, poi, ci si rese conto della sua incredibile versatilità e si giunse alla conclusione che il Barbet poteva davvero svolgere qualunque attività.

Così, si passò ad educarlo come cane da guardia e soprattutto da pastore, per poi arrivare ai giorni d’oggi quando invece è accolto in famiglia anche come perfetto cane da compagnia.

Nel corso del tempo, poi, la sua fama è aumentata in modo abbastanza diffuso, soprattutto nel luogo d’origine. È molto conosciuto in Italia, anche se di allevamenti riconosciuti ufficialmente ce n’è soltanto uno, in provincia di La Spezia.

Qual è il prezzo di un esemplare di razza? Quanto costa un Barbet? Un allevamento certificato e riconosciuto che può attestarci la sua assoluta purezza attribuisce a questa razza un prezzo abbastanza alto, che si aggira intorno ai 2000€.

Caratteristiche fisiche

Barbet, quanto costa in media e come capire se è un cane di razza pura

Vediamo ora qualche caratteristica fisica che potremmo prendere in considerazione al fine di capire se quello che abbiamo di fronte è davvero un esemplare di Barbet puro.

Anche fin da cuccioli, i Barbet sviluppano subito alcune particolarità essenziali. Le loro zampe sono muscolose, toniche e ben saldate a terra. Una peculiarità imprescindibile è la loro forma: esse sono tonde e larghe, tanto che possono sembrare quasi palmate.

Non è questo un fattore che deve risultare strano, in quanto un’altra importantissima caratteristica del Barbet è quella di essere un ottimo nuotare. La forma delle sue zampe, dunque, rientra perfettamente nel suo personaggio.

Il corpicino dei cuccioli appare subito molto tonico e robusto, con una muscolatura resistente e un’ossatura forte e piazzata.

Ovviamente, il peso di un cucciolo tende a variare. Se però volessimo avere informazioni per una maggiore certezza, potremmo chiedere le misure dei genitori.

Un Barbet maschio di razza pura pesa fra i 25-35 kg massimo ed è alto, al garrese, fra i 58 e i 65 cm; un Barbet femmina, invece, pesa circa 20-30 kg ed è alta, al garrese, fra i 53 e i 61 cm.

La coda è attaccata abbastanza bassa sulla parte posteriore del tronco e presenta una forma uncinata verso la fine. Il pelo è un altro importante e determinante elemento. Esso deve necessariamente essere riccio riccio, lanoso, morbido al tatto, lucente e molto folto, di media lunghezza.

I colori previsti dallo standard sono grigio, marrone scuro, nero, sabbia, a volte qualche sfumatura di bianco.

Attività ed energia è quello che ci vuole per contraddistinguere gli stessi piccoli cuccioli di Barbet: il suo carattere si può notare fin dalla tenerissima età in quanto vivace, sveglio, intelligente, furbetto e iperattivo. Allo stesso tempo, però, i piccolini sono dolcissimi, affettuosi e molto disponibili nel fare nuove conoscenze.