Bologna: 48 cuccioli di cane e 2 gatti sequestrati in un furgone proveniente dall’est Europa

Come ogni anno, si intensifica nel periodo precedente alle festività di Natale il traffico illegali di cuccioli provenienti dall'est Europa

E’ accaduto pochi giorni fa a Bologna, martedì 7 dicembre. I Servizi Veterinari AUSL e la Polizia Stradale al casello autostradale di Pian del Voglio, frazione del comune di San Benedetto Val di Sambro, hanno sequestrato 48 cuccioli di piccola taglia di varie razze e 2 gattini.

I veterinari dell’Azienda USL di Bologna sono intervenuti a supporto della Polizia Stradale in seguito a un controllo effettuato a carico di un furgone, proveniente dall’Ungheria e diretto in Campania. Appena gli agenti hanno richiesto l’ispezione della parte dietro del mezzo, ecco la sorpresa: trasportava cuccioli di cane e due gattini. C’erano dei cuccioli di carlino, bulldog francese, bassotti e cavalier king charles spaniel.

cuccioli cani sequestrati

Prontamente sono state verificate le condizioni di salute dei piccoli animali dai veterinari dell’AUSL bolognese. Non versavano in ottime condizioni e molti di loro erano sotto l’età consentita. Le irregolarità riscontrate sono state diverse. Al termine delle verifiche, hanno prontamente disposto il sequestro animali e furgone, e il loro affidamento temporaneo a enti e associazioni animaliste del territorio.

L’intervento fa parte di un’intensificazione dell’attività di vigilanza integrata per contrastare il traffico irregolare di cuccioli provenienti dall’est Europa. Che purtroppo, come ogni anno, si intensifica nel periodo precedente alle festività di Natale. Questi cani spesso nascono già in pessime condizioni igieniche e si salute, da madri sfruttate e usate come fattrici per tutta la vita. Sono allontanati dalla madre troppo precocemente, provocando non pochi problemi caratteriali e di salute.

cuccioli sequestrati

L’Ausl Bologna di fatto, raccomanda di diffidare da annunci su internet e “staffette” che prevedano trasferimenti o acquisti di animali nelle piazzole di sosta o nei pressi delle uscite dell’autostrada.
L’adozione di un cane deve essere fatta in maniera consapevole e sicura. Rivolgendosi direttamente presso i canili e gattili presenti nel territorio, dove sono presenti operatori formati per fornire le informazioni necessarie e animali con le opportune garanzie sanitarie”.

Un cane non è gioco e non può essere un regalo di Natale. Prendere un cucciolo significa assumersi delle responsabilità ed è un impegno da valutare bene.

POTREBBE PIACERTI ANCHE: Sette cuccioli di Pitbull e Labrador muoiono a causa di maltrattamento e trasporto non idoneo: 3 indagati

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati