Come capire se il cane è ossessionato dal cibo?

Cosa facciamo quando abbiamo un cane ossessionato dal cibo? Ecco qualche info a riguardo.

Quando decidiamo di accogliere un amico a 4 zampe in casa, dobbiamo tener presente alcuni elementi importanti. Ad esempio, bisogna sempre considerare che Fido è un grandissimo amante del cibo: trascorrerà gran parte delle sue giornate e ingegnarsi su come racimolare alimenti qua e là.

Tuttavia, da buoni padroncini quali siamo, dobbiamo tener presente anche un altro aspetto fondamentale: l’alimentazione è una parte determinante del suo benessere, del suo stato di salute, del suo stile di vita generale. Dunque, non possiamo metterlo in secondo piano, tanto meno ignorarlo.

Una dieta equilibrata e sana è proprio quello che ci vuole per aiutare Fido a stare bene e a scoprire la bellezza di mangiare pasti decenti, fatti delle giuste sostanze nutritive atte al suo sostentamento. A volte, però, le sue papille gustative non riescono a trattenersi: come possiamo capire se il cane è ossessionato dal cibo? Ecco quello che bisogna sapere a riguardo.

Ossessione: scopo della vita

cibo per cani

I nostri piccoli amici a 4 zampe sono davvero dei grandissimi appassionati di cibo. Fosse per loro, infatti, si ingegnerebbero h24 per ricercare e trovare avanzi di alimenti finiti chissà in qualche angolo remoto della casa o dei suoi dintorni.

I cani, grazie all’olfatto particolarmente sviluppato, riescono a essere dei veri e propri cacciatori quando vogliono! Infatti, adorano in modo davvero incredibile la caccia al tesoro, la ricerca incessante di qualcosa che possa stuzzicare il loro palato.

Quello che è certo, dunque, è che Fido non si dà davvero pace: quando decide che deve mangiare qualcosa, nessuno potrà mai fermarlo! Come possiamo capire, allora, se il cane è davvero ossessionato dal cibo, sviluppando una sorta di vera e propria dipendenza nei suoi confronti?

Atteggiamenti particolari

cane trova cibo per terra

Ci sono sicuramente alcuni atteggiamenti che possono suggerirci questo pallino fisso nella mente di Fido. Ci siamo mai resi conti che, nel momento in cui andiamo in cucina, lui è sempre pronto a seguirci? Qualunque cosa stia facendo, è di secondaria importanza: la cucina significa cibo, cibo significa mangiare, mangiare significa felicità.

Ecco allora che quella coda scodinzolante ci seguirà passo dopo passo, con entusiasmo e anche troppa vitalità, fino a che non raggiunge il luogo del consumo. Solitamente, poi, il cane impara molto in fretta il posto dove teniamo il suo cibo.

Dunque, una volta arrivato in cucina, non farà altro che piazzarsi di fronte allo sportello contenente i suoi alimenti e a fissarlo, fino a che qualcuno non lo apra e non gli offra quello che gli spetta. Quello che è certo è che Fido non si farà pregare per avere del cibo, anzi…tutt’altro!

Lui comincerà a scodinzolare sempre più forte, a saltarci addosso, a piagnucolare in modo lamentoso e disperato, come a suggerirci “umano dammi il cibo altrimenti sto male!”. È molto furbo e sa perfettamente come farsi dire di sì!

Dal momento che il cane è un animale molto sveglio e intelligente, capisce alla lettera come “comprare” il suo amico umano. Quindi, non gli risulterà minimamente difficile dilettarsi in tale circo! Occhioni dolci, qualche salto divertente, qualche peripezia buffa, un abbaio e un lamento quasi compassionevoli…e il gioco è fatto!

Se noi non fossimo propensi, in quel preciso momento, a offrirgli del cibo, allora Fido non farà altro che continuare la sua messa in scena finché non otterrà qualcosa. Quando ci sediamo a tavola per mangiare, ad esempio, potremo notare che il cane sarà sull’attenti, prontissimo per prendere qualunque pezzetto di alimento che cade a terra o che ci sfugge dalle mani.

Non solo. Alcuni cani, specialmente quelli con le zampe lunghe e molto agili, ma in realtà tutti quelli abbastanza determinati, non si fanno alcun problema a saltare direttamente sul tavolo! Lo scopo è sempre lo stesso: accaparrarsi, più velocemente che si può, il tanto agognato premio!

Insomma: quella di Fido è veramente un’ossessione bella e buona! Oltre al fatto che durante i pasti il cane diventa abbastanza insopportabile e ingestibile, dobbiamo considerare anche un altro aspetto. Questo suo atteggiamento particolarmente propenso verso il mangiare, potrebbe portargli anche qualche problema a livello di digestione.

Mangiare troppo velocemente per paura che il cibo non basti o che qualcuno lo sottragga, oppure l’ingurgitare qualunque tipo di alimento capiti a tiro sono due fattori che possono compromettere anche lo stato di benessere del cane.

Da dove viene questa voglia di mangiare?

cane mangia in giardino

Questi comportamenti sono molto tipici dei nostri amici a 4 zampe. Ma cosa possiamo fare quando il cane è ossessionato dal cibo? Ci sono degli atteggiamenti che possiamo assumere per fare in modo di gestire questa sua particolare predisposizione all’assalto del cibo?

Sicuramente, un consiglio utile è quello di abituare Fido a controllarsi fin da piccolo. Agire in tenera età è sempre la soluzione migliore per insegnargli delle regolette da seguire.

Ma da dove viene questa voglia immensa di ingurgitare qualunque cosa? Nonostante siano ormai secoli che il cane è stato addomesticato alla convivenza con l’uomo e all’ambiente domestico, la sua indole primitiva e selvaggia rimane sotto la superficie.

In natura, ovviamente, l’istinto di procacciarsi del cibo è sempre stato dominante per sopravvivenza. Trovare ciò di cui nutrirsi era una necessità più che impellente! Poteva capitare, infatti, che non ci fossero molte occasioni per mangiare. Ecco, dunque, che il cane doveva approfittare di ogni opportunità per sfamarsi. Questo ha fatto sì che lui divenisse così ossessionato.

Anche se al cane domestico non manca mai il cibo, l’istinto di sopravvivenza è rimasto molto forte dentro di lui. Ecco perché, allora, Fido è sempre così entusiasta (spesso anche troppo!) di mangiare o ricercare qualunque piccola briciola di cibo.

L’alimentazione corretta è un fattore davvero molto importante per la salute di Fido e per il suo stile di vita. Allo stesso modo, è altrettanto determinante per lui mangiare in modo equilibrato e tranquillo, senza ansie. Quello che possiamo fare per insegnargli a capire che non gli mancherà mai il cibo in ciotola è abituarlo fin da piccolo a gestire questo atteggiamento.

L’educazione deve avvenire in modo funzionale al suo stile di vita. Dunque, la prima cosa da fare è cercare di stimolare Fido a mangiare in modo sereno e rilassato, senza affogarsi o ingurgitare. Anche perché, fra l’altro, questo può portargli anche dei problemi a livello di digestione, stomaco e intestino.

Accompagnarlo in questo percorso di crescita è fondamentale. Da buoni padroncini, dovremmo fargli capire che noi siamo lì per lui e che ci preoccuperemo sempre delle sue esigenze. Dunque, il cibo sarà uno dei principali punti su cui sicuramente non perderemo un colpo.

Insegnare al cane fin da cucciolo che non deve frugare fra i rifiuti, mangiare cose che trova per strada, raccogliere tutto quello che stimola il suo appetito è una buona soluzione. Per incentivarlo a tranquillizzarsi, dovremmo fare in modo che lui abbia sempre cibo disponibile nelle giuste dosi e porzioni, che sia fatto di alimenti sani e freschi, adatti alla dieta equilibrata che gli spetta.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati