Cane fa il bagno al mare: tenerlo al guinzaglio o liberarlo?

Con l'arrivo dell'estate è sempre bello passare un'intera giornata al mare con il nostro cane. Ma cosa succede se il cane fa il bagno al mare? Tenerlo libero o al guinzaglio?

Le belle giornate sono finalmente arrivate e abbiamo tutti quanti la voglia di andare al mare per godere di una giornata in pieno relax.
Se poi siamo i padroni di un cucciolo, abbiamo tutte le intenzioni di portarlo insieme a noi per godere del sole, del mare e del divertimento.
Ma come comportarsi in spiaggia con un cane?

I cani in spiaggia, se non espressamente vietato dai cartelli all’ingresso dell’area balneare, possono assolutamente stare.
Ma è opportuno seguire delle regole per una convivenza felice e serena tra tutti i bagnanti.
Ma come comportarsi se il cane fa il bagno al mare? Si può liberare o è meglio tenerlo al guinzaglio?
Capiamo insieme come comportarci in spiaggia insieme al nostro amato cucciolo.

Voglio portare il mio cane al mare con me: posso farlo?

cane felice in spiaggia

Assolutamente sì, non ci sono leggi che lo vietano, potrebbero solo esserci delle regolamentazioni di tipo regionale o comunale che lo impediscono.
Quindi se non espressamente vietato da cartelli il vostro cucciolo può godere insieme a voi di una splendida giornata al mare.
Ma è importante seguire alcune e semplici regole per evitare che il cane disturbi gli altri avventori, che faccia i suoi bisogni in spiaggia o che corra da un parte all’altra della battigia disturbando o spaventando chiunque gli capiti a tiro perché preso dall’euforia.
Come fare allora? Di seguito qualche piccolo consiglio per evitare spiacevoli situazioni:

Sacchetti per i bisogni: è sempre opportuno portare con voi i sacchetti appositi per i loro bisogni e raccoglierli per evitare di lasciare la spiaggia sporca. Non è corretto nei confronti degli altri bagnanti.

Regole precise: la buona educazione è la prima regola da seguire. Se riconoscete che il vostro cane è troppo iperattivo e che quindi, preso dall’euforia può disturbare la quiete di una bella giornata al sole, evitate di portarlo.
A meno che non abbiate dato al vostro cane regole e limiti al suo comportamento.
Fate in modo che vi ascolti e che non corra dietro ad ogni pallone, bambino e che non schizzi gli altri in acqua.
Se il vostro cane vi ascolta non avete nulla da temere.

Cibo e acqua fresca: sempre a portata di mano il suo cibo, ma soprattutto acqua fresca.
Se il vostro cane non è molto abituato a stare al sole è sempre bene avere una bottiglia di acqua fresca per lui.
Bagnategli la testa e dategli dell’acqua spesso e volentieri.

Non esistono regole ben precise, ma è importante che sappiate che una giornata al mare deve rilassare voi e far divertire anche lui nel pieno rispetto delle regole del buon vivere comune.

Il cane fa il bagno al mare: lo lascio libero?

cane fa il bagno al mare

Si tratta di una domanda molto comune, soprattutto quando vi trovate di fronte ad una situazione nuova, ossia che il cane non ha mai visto il mare e probabilmente non sapete come potrebbe reagire.
Avrà paura? Si tufferà senza troppa tensione?
Sono tutte domande lecite alle quali proveremo adesso a darvi delle risposte chiare.
Se si tratta delle prima volta al mare col vostro cucciolo vi basterà seguire poche e semplici regole per farlo divertire e fargli apprezzare il mare.
E sì, potrete lasciarlo libero dal guinzaglio e farlo divertire.

Non forzatelo: l’approccio con l’acqua del mare deve essere assolutamente spontaneo e libero.
Non conosce questo nuovo mondo e molto probabilmente all’inizio sarà un po’ difficile farlo entrare in acqua con voi.
Lasciatelo libero o potete prenderlo in braccio ed entrare piano piano con lui.

Evitate l’acqua fredda: molto probabilmente se l’acqua è troppo fredda la cosa che lo spaventa maggiormente.
Soprattutto se è stato molto tempo sotto il sole, lo sbalzo termico potrebbe risultare pericoloso.

Fate il bagno con lui: quando e se liberamente sarà entrato in acqua, stategli accanto, fategli capire che non c’è nulla di pericoloso, ma è che è davvero spassoso nuotare insieme a voi.

Giochi: portate tutto quello che portereste al parco. Palline, ossi e tutti i suoi giochi preferiti. Oggetti familiari lo aiuteranno a stare a suo agio.

Portare il cane al mare: quali sono i rischi?

cane fa il bagno

Non ci sono particolari rischi per il cane, anzi, il mare rappresenta un ulteriore luogo dove il vostro cane potrà sfogarsi e divertirsi lasciandosi alle spalle lo stress accumulato.
Ovviamente è opportuno che teniate sempre gli occhi ben aperti e che portiate con voi dei giubbotti adatti per il cane nel caso volesse allontanarsi troppo.
E stategli sempre accanto per non perderlo d’occhio.

Ma quali sono i rischi se doveste portare il vostro cane dove non è consentito?
Attenzione sempre ai cartelli fuori dalla zona balneare e assicuratevi che vi troviate in un luogo sicuro, sia per voi che per il vostro cucciolo.
Portate sempre con voi il guinzaglio, perché in alcuni casi è consentito l’accesso ai cani, ma purché abbiano il guinzaglio o in alcuni casi anche la museruola.

Ad ogni modo, prima di avventurarvi con il vostro cane a guinzaglio in spiagge isolate, fate un check veloce sui siti dei comuni di appartenenza per capire se sono state introdotte delle regole che vietano l’ingresso dei cani in spiaggia.
Meglio stare tranquilli no?

Discorso a parte invece per i lidi privati.
Ogni lido può decidere privatamente se consentire l’ingresso ai cani oppure no, e in questi casi fare in modo che ci siano degli spazi dedicati a loro.
I lidi devono attrezzarsi e disporre di alcune e semplici regole.

Oltre ad una zona dedicata a loro e opportunamente recintata, viene chiesto ai padroni se i cani sono stati vaccinati e viene richiesto, in alcuni casi, di esibire il libretto sanitario dove sono disponibili tutte le informazioni relative allo stato di salute del cane.

Fate dunque sempre attenzione e documentatevi su spiagge libere e lidi balneari privati.
Sono previste delle multe per chi non segue le regole e porta lo stesso il proprio cucciolo al mare: si va da multe di 150 ai 400 euro.
Inoltre tutti i padroni devono necessariamente rispondere di eventuali danni provocati dal cane, sia ad oggetti ma soprattutto alle persone.

Articoli correlati