Cani, dove adottarli in Umbria: piccola guida

Scopriamo insieme dove è possibile adottare un cane in Umbria. Di seguito vi parliamo delle strutture più consigliate dagli utenti.

dove adottare cani in umbria

Adottare un cane rappresenta un grandissimo gesto d’amore. Per poterlo fare, però, dobbiamo essere informati circa le possibili strutture presenti nel territorio. Per esempio, in questo articolo, proviamo a capire dove adottare un cane in Umbria. Prenderne uno in una struttura non soltanto ci assicura che il cane sia stato controllato, ma ci permette di poter gestire i, purtroppo, grandissimi numeri con cui i volontari del canile sono costretti a lottare giorno dopo giorno.

Bisogna riflettere molto prima di adottare un cane

Molta gente, spinta dal senso di tenerezza o dall’amore verso gli animali, tende a non riflettere abbastanza prima di prendere un cucciolo. Questo, alle lunghe, porta al compimenti di errori i cui danni a volte sono irreparabili. Alcuni si ritrovano a non avere lo spazio per poter far vivere il cane sereno, altri si rendono conto di non aver tempo da dedicargli e, purtroppo, altri ancora, non potendo gestire i quattro zampe, decidono di abbandonarli.

Queste decisioni così crudeli, spesso, vengono dettate dalla disperazione derivante da una scelta che non è stata presa con coscienza. Vediamo quindi, insieme, cosa valutare prima di adottare un cane.

Cani, dove adottarli in Umbria: piccola guida

Adottare un cucciolo, significa prendersi la responsabilità di una vita. Il piccolo peloso non è abbastanza autosufficiente, ha bisogno di noi in tutto e per tutto. Col tempo crescerà, ma il suo bisogno di sentirci vicini sarà sempre lì presente. Mentre noi svolgiamo la nostra vita frenetica, Fido è sempre lì ad aspettarci davanti la porta.

Provvedere quindi alla creazione di una sua zona comfort ricca di amore è il minimo che possiamo fare.

Tanto spazio e altrettanta compagnia per Fido

Un cane, prima di tutto, ha bisogno di spazi e di compagnia. Se vuoi adottarne uno, quindi, valuta bene questi due fattori. Avrai abbastanza tempo da dedicargli? C’è qualcuno che può restare in casa con lui durante la tua assenza? Valuta bene, la tua decisione potrebbe avere delle conseguenze. Quali?

Il cane, trovandosi da solo per troppo tempo, potrebbe manifestare dei grossi disagi. Innanzitutto, preso dalla noia, potrebbe fare qualche marachella. Non lo farebbe certamente per dispetto, ma perché materialmente non ha nulla da fare in casa da solo. Ma questa è solo una delle conseguenze meno gravi che possono scaturire in un cane che si sente solo.

Cani, dove adottarli in Umbria: piccola guida

Nei casi più gravi, Fido potrebbe manifestare stress eccessivo o principi di depressione. Quest’ultima può manifestarsi con un’eccessiva sonnolenza e inappetenza, oppure con la nascita di tendenze aggressive che il cane non ha mai avuto. Una volta che tutto ciò scaturisce, risollevare il morale del piccolo quattro zampe non è proprio semplice.

Il fattore economico non è da sottovalutare

Prendersi cura di un cucciolo, è come prendersi cura di un bambino. Quando decidiamo che è arrivato il momento di diventare genitori, iniziamo ad immaginare ed ipotizzare tutte le esigenze che il bimbo avrà. Ebbene, col cagnolino non va fatto un ragionamento diverso.

Che adottiamo o meno un cucciolo o un cane adulto, non dobbiamo sottovalutare che possa avere dei problemi di salute o delle esigenze particolari. Le visite veterinarie di routine non vanno evitate e determinate esigenze, che siano di natura medica, alimentare o di altro genere, non possono essere sottovalutate.

Cani, dove adottarli in Umbria: piccola guida

Questo non significa che per avere un peloso in casa serva un consistente conto in banca, assolutamente. Serve però che abbiamo la possibilità di garantirgli almeno una routine di visite mediche e degli alimenti adatti che non arrechino danno alla salute di Fido.

Se stiamo affrontando un momento complicato dal punto di vista economico, allora forse è il caso di aspettare prima di adottare un cane. Sarebbe un enorme sacrificio per entrambi.

Altri tipi di aiuti per i cani in canile

Se non disponi dei requisiti per poter avere un cane in casa, ma proprio vuoi aiutarne uno, non temere. È vero che il sogno di ogni cucciolo è trovare una casa e una famiglia, ma esistono anche altri aiuti concreti che possiamo dargli.

Molte strutture sono avviate e sviluppate da persone che offrono il loro servizio in maniera volontaria. Nel frattempo, ricevono aiuti e sovvenzioni da chi può permettersi qualche piccola donazione. In tutto questo, c’è anche qualcuno che, non potendo prendere un cucciolo fisicamente, lo fa solo col cuore, dando un piccolo aiuto da casa.

Cani, dove adottarli in Umbria: piccola guida

Parliamo di coloro che optano per un’adozione a distanza del cucciolo. In questo caso, è sempre possibile essere aggiornati sulle condizioni di salute di Fido, ricevendo spesso delle foto e dei video.

Come possiamo notare, gli aiuti concreti che possiamo dare, sono tanti.

Dove adottare un cane in Umbria? Scopriamolo insieme

Le strutture, tra canili e rifugi, che si dedicano al salvataggio di piccoli randagi, in Umbria, sono molte. Sparsi un po’ in tutta la regione, i canili e i rifugi salvano annualmente una grande quantità di cuccioli, ma anche cani adulti, da morte certa. Questo è reso possibile grazie al grande sostegno dei volontari e dei proprietari di queste strutture. Ma approfondiamo questo argomento: vediamo dove adottare un cane in Umbria. Di seguito un elenco di alcune strutture che è possibile contattare se si vuole adottare un cane.

Rifugio per cani Agrilia ONLUS: La creatrice di questo piccolo paradiso per cani è Lia Campriani, una donna innamorata dei quattro zampe che dei loro salvataggi ha fatto lo scopo delle sue giornate. La sua struttura ospita circa 200 creature in attesa di una casa e di una famiglia disposta ad amarlo. Potete trovarla in provincia di Perugia. L’indirizzo di riferimento è ” Strada Ponte Pattoli – Monte Bello, 206134 Ponte Pattoli (PG)”

La struttura ha un sito in cui descrive le attività che svolge e mostra i luoghi in cui i cagnolini in cerca di casa trascorrono le loro giornate. La pagina web è in continuo aggiornamento, ma per maggiori informazioni è possibile anche contattare la struttura telefonicamente al numero  (+39) 075694515.

Casa rifugio San Pancrazio: Questa struttura nasce semplicemente come una pensione per cani. Di proprietà di un veterinario, ospitava i quattro zampe per qualche giorno, il tempo che poi i padroncini tornassero in città e riprendessero Fido. Nel tempo, però, il veterinario ha deciso di collaborare con numerose associazioni.

Oggi, infatti, la struttura, viene anche utilizzata come sistemazione provvisoria per piccoli randagi che non trovano nessuno che possa prendersi cura di loro. Non è un vero e proprio rifugio che segue il format dei canili, però è possibile rivolgersi a questa struttura per poter contattare le associazioni che lasciano momentaneamente lì i piccoli randagi al suo interno. Una volta stabilito il contatto, è possibile recarsi in loco e prendere un cucciolo in attesa di casa.

È possibile chiamare la struttura al numero 0744 710406 ed è possibile fare una visita all’indirizzo “Via San Pancrazio SNC, Loc. Pianezza 05032 Calvi dell’Umbria, (TR)”.

Banda A 4 Zampe Umbria: Non è una vera e propria struttura come un canile, ma poco cambia. “Banda a 4 zampe Umbria” ha ben radicato un messaggio fondamentale: per aiutare bisogna condividere. Così, i volontari che ne fanno parte, ogni anno, raccolgono coperte, cibo e tutto quello che possa servire per tenere al caldo i piccoli quattro zampe senza case. Se il rifugio è pieno, non c’è da temere.

Cani, dove adottarli in Umbria: piccola guida

I volontari hanno pensato anche a questo, non lasciando nessuno fuori. Hanno creato un piccolo network e ogni componente mette a disposizione la propria casa come stallo temporaneo per i piccoli quattro zampe. Si tratta quindi di una vera e propria associazione che rende il cittadino una parte attiva. Se vuoi aiutarli, se vuoi salvare un piccolo quattro zampe, non esitare a contattarli. La struttura madre si trova in “Via Delle Stanghe 9, 06132, Perugia, (PG)”.
Il recapito telefonico di riferimento è 3480410549.

Dove adottare un cane in Umbria? Non dimenticare tutti i canili

Di rifugi che si occupano del salvataggio di piccoli quattro zampe ne esistono tanti. È possibile consultare molte pagine web in cui vi sono delle lunghe liste. Nonostante questo, però, non va sottovalutata la presenza dei canili sparsi in tutto territorio. Dove adottare quindi un cane in Umbria se non vi sono rifugi?

Se vivi in Umbria e non c’è un rifugio particolare nella tua provincia, sicuramente sarà presente un canile comunale. Sembra infatti che oramai quasi in tutti i comuni italiani ve ne sia uno. Non ti resta quindi che contattarne uno e fissare un appuntamento.

Cani, dove adottarli in Umbria: piccola guida

Soprattutto con il problema degli affollamenti in tutte queste strutture, trovare un cagnolino da adottare non è mai complicato. I numeri aumentano purtroppo quotidianamente. Di piccoli quattro zampe se ne trovano di tutte le taglie e di tutte le età. Prendere un cane dal canile e salvargli la vita è un grande gesto d’amore.

Il piccolo quattro zampe, finalmente, può avere la possibilità di vivere una vita normale, circondato dall’amore che ha tanto desiderato. Alcuni di loro, infatti, non vengono portati in queste strutture, ma nascono proprio lì.

Cuccioli di cani abusati e maltrattati, spesso, nascono all’interno del canile e passano anni lì dentro. Se hai la possibilità, quindi, non esitare a salvare un piccolo cucciolo. Donagli amore e un tetto sotto cui dormire, la sua gratitudine non tarderà ad uscire fuori. Vederlo sempre pronto ad accoglierti, in qualsiasi momento della giornata, ti scalderà il cuore e non ti farà mai sentire solo.