Cani e comportamenti anormali: le cause più comuni

Cani e comportamenti anormali, saperli riconoscere è indispensabile per assicurare una vita equilibrata sia a Fido che a noi che abbiamo deciso di adottarlo

Cani e comportamenti anormali seguono una linea di demarcazione sottile: definire un atteggiamento positivo o negativo non è sempre semplice e immediato. Ogni amico a quattro zampe ha il proprio temperamento, le proprie esigenze e affronta le proprie difficoltà.

Cani e comportamenti anormali: le cause più comuni

Le esperienze di vita poi, a parità di indole, incidono notevolmente sull’adattamento di Fido alla vita in generale. Il comportamento è figlio di ciò che gli capita, dell’addestramento che terzi hanno stabilito per lui. Dopodiché bisogna fare le dovute distinzioni tra le razze.

I fattori ambientali

A incidere su cani e comportamenti anormali è l’ambiente e ciò che noi proprietari consideriamo ammissibile in base al contesto in cui viviamo.

Cani e comportamenti anormali: le cause più comuni

Condividere poi un percorso insieme al nostro fedele amico ci permette di capire cosa è normale e cosa non lo è; e l’anormalità inevitabilmente spicca rispetto a tutto il resto.

Cani buoni che diventano cattivi

Su cani e comportamenti anormali incidono fortemente il tipo di addestramento a cui vengono sottoposti e le esperienze di vita. Alcuni atteggiamenti hanno poco a che vedere con il quadrupede in sé e più con l’attenzione che decidiamo di dedicargli.

Altri possono essere corretti, o almeno circoscritti con attrezzature speciali o sottili cambiamenti nell’approccio. Tutto dipende anche dal tipo di corsi di addestramento per cuccioli che scegliamo per la socializzazione del nostro amico a quattro zampe.

Aggressioni insolite

Cani e comportamenti anormali includono anche eventuali aggressioni inaspettate. Non esiste un esemplare per natura violento. I proprietari che hanno quadrupedi generalmente tranquilli e accomodanti che sviluppano improvvisamente o inspiegabilmente una strana aggressività dovrebbero esaminare attentamente il modo in cui interagiscono con essi.

Cani e comportamenti anormali: le cause più comuni

Più tempo si trascorre con Fido, più sono prevedibili le sue azioni e reazioni; di conseguenza diventa più facile adattarsi, e sapere come comportarsi al riguardo. Più lo conosciamo più siamo in grado di discernere tra normalità e anormalità.

Comportamenti distruttivi

Possono andare da masticare o urinare sui mobili a scavare buche nel cortile. In molti casi, quando un amico a quattro zampe tipicamente calmo e ben educato inizia a sviluppare una propensione all’aggressività contro oggetti inanimati, il gioco (e non la punizione) potrebbe essere la soluzione. Cerchiamo di capire se dipende da stress o ansia da separazione, per esempio; o se ci sono altre motivazioni alla base.

Cani e comportamenti anormali: le cause più comuni

Per quanto riguarda cani e comportamenti anormali, che si tratti di abbaiare, mordere o scavare, bisogna tenere bene a mente che un quadrupede – in base all’indole e alla razza – ha una certa dose di energia che deve incanalare in maniera positiva, se non si vuole avere a che fare con effetti devastanti.

Diete alternative

Cani e comportamenti anormali significano anche mangiare oggetti insoliti e certamente non tra le opzioni alimentari tradizionali. Perché i cani mangiano la cacca, l’erba e persino gli assorbenti?

Cani e comportamenti anormali: le cause più comuni

L’accurata gestione della cucina, della dispensa e del bagno può arginare il problema. Tutti ciò che è alla portata di Fido può diventare un potenziale pasto e, tra le testimonianze raccolte, quelli sopracitati non sono nemmeno tra i più dannosi.

Stiamo attenti e teniamo fuori dalla portata dei bambini… ehm dei cani.. tutti i cibi proibiti o gli oggetti potenzialmente letali. Tutti i farmaci, per esempio, devono essere conservati in zone inaccessibili sempre e comunque.

Cani sterilizzati

Cani e comportamenti anormali, a volte, possono essere letteralmente fuori controllo. Anche gli esemplari meglio addestrati possono perdere la calma, rompere le cose senza volerlo e ingerire cose che non fanno bene. I problemi post sterilizzazione stanno aumentando, da quando questa pratica è sempre più comune.

Cani e comportamenti anormali: le cause più comuni

Crediamo che l’attività di monta con cuscini o peluche sia necessariamente associata all’istinto procreativo. Cani e comportamenti anormali hanno visto protagonisti le nostre gambe, i piedi dei tavoli o qualsiasi altro oggetto a portata di zampa. Sembrerebbe ancora più strano se comportamenti sessuali tipicamente maschili venissero adottati dalle femminucce.

La linea di demarcazione non è così netta. Indispensabile è capire le ragioni per le quali si verificano certe cose. Perche i cani femmina montano? Per esempio, questo è un comportamento assolutamente normale nei cuccioli; se dovesse ripresentarsi in età adulta, invece, può essere scoraggiato attraverso distrazioni o metodi di addestramento pensati ad hoc.

Le stereotipie

Ci sono alcuni cani e comportamenti anormali coerenti e ripetitivi, che possono essere espressi in modo così regolare da diventare prevedibili. I tic di questa natura sono indicati come stereotipie e si riscontrano negli esemplari che hanno subito abusi o abbandoni.

Possono svilupparle amici a quattro zampe che sono stati costretti a riprodursi regolarmente in allevamenti intesivi, magari incatenati a un palo e obbligati a subire violenze di ogni genere. I quadrupedi che rientrano in queste categorie potrebbero aver bisogno di mesi, se non anni, di addestramento e di cure da parte delle famiglie adottive per poter essere riabilitati.