Cani e ustioni chimiche: come fare il primo soccorso

Cani e ustioni chimiche: cosa fare? Ci sono delle indicazioni da seguire per poter effettuare il primo soccorso del cane e aiutarlo.

Cani e ustioni chimiche: cosa fare? Prima di tutto va sottolineato che le ustioni chimiche dipendono da detersivi e sostanze simili che il cane potrebbe aver toccato senza volere. Si tratta spesso di acidi o anche ammoniaca, saponi utilizzati in casa per poter pulire e igienizzare, ma che se finiscono sulla pelle possono fare male sia agli uomini sia al cane.

Per poter cercare di alleviare il dolore del cane si possono utilizzare diversi metodi, ma si deve subito sottolineare che l’ideale è ricorrere al veterinario. Egli infatti saprà subito cosa fare, soprattutto se l’ustione è di grave entità. Si può anche cercare di evitare situazioni simili, ponendo detersivi lontano da luoghi accessibili al cane.

Cosa fare

Cani e ustioni chimiche: cosa fare? Sebbene è raro che il cane venga colpito da ustioni del genere perché molti padroni fanno attenzione a riporre acidi e detersivi lontani dal cane, tuttavia può sempre accadere che si verifichi una cosa del genere. Nel caso succeda, prima di tutto meglio portare il cane dal veterinario.

Cani e ustioni chimiche

Nel frattempo però, ci sono anche dei metodi che possono essere utilizzati per cercare di alleviare il dolore del cane dovuto a questa sorta di scottature dovute a sostanze chimiche. Uno dei rimedi può essere cercare di mettere un panno precedentemente immerso nell’acqua fredda, sulla ferita.

Senza dubbio inizialmente il cane proverà un po’ di dolore, ma non appena sentirà acqua fresca sulla parte ferita, ne trarrà sollievo. Questa soluzione può essere messa in pratica almeno durante il tragitto per trasportare il cane all’ospedale per animali più vicino, e dal veterinario.

Altri metodi

Molti metodi però possono essere utilizzati per poter alleviare il fastidio della ferita del cane, dopo che il veterinario è intervenuto. Si parla quindi di tutte le volte che occorrerà pulire e disinfettare la ferita. Molte persone utilizzano il bicarbonato: quest’ultimo non solo disinfetta, ma riesce anche ad eliminare il possibile bruciore dell’ustione.

Cani e ustioni dovute a detersive e acidi

Per poter procedere, basterà prendere una ciotola e riempirla di acqua. Successivamente, basterà immergervi un po’ di bicarbonato e poi un panno. Quest’ultimo andrà poi messo sulla ferita, in modo da fare un’azione rinfrescante.

C’è anche chi utilizza degli appositi unguenti alla menta, ma per questi è sempre bene rivolgersi al veterinario. Egli ovviamente consiglierà tutti i prodotti utili per cercare di far stare il cane il meglio possibile.

Altri consigli

Un altro consiglio che si può prendere in considerazione è quello di far riposare il cane e non farlo muovere troppo, se muovendosi rischia sempre di toccare la parte ferita oppure di sentire che la pelle che si sta rimarginando, tende a tirare.

cane ustionato

Insomma, quando ci si trova in situazioni simili, prima di tutto andare dal veterinario, e poi cercare di fare di tutto per far stare bene il proprio amico a quattro zampe. Ovviamente, per cercare di evitare situazioni di ustioni, meglio sempre tenere alla larga acido muriatico, ammoniaca ed altri detersivi. Questi, se proprio devono essere usati, almeno riporti in un punto della casa che non è mai accessibile al cane.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati