È vero che i cani sterilizzati vivono di più?

Secondo molti studi i cani sterilizzati vivono di più. Ma com'è possibile? Cosa succede ad un cane sterilizzato? Vediamo di capirlo insieme

La sterilizzazione del cane è un momento che va ponderato con estrema ratio.
Si tratta di una scelta molto importante che non deve essere assolutamente presa con leggerezza e distrazione.
Per questa ragione è sempre importante confrontarsi con il proprio veterinario di fiducia per capire insieme a lui i tempi, i costi ma soprattutto le modalità attraverso cui avviene l’operazione e quali potrebbero essere i rischi o i vantaggi.

Un buon medico saprà assolutamente consigliarvi il momento più opportuno per sterilizzare il vostro cane definendo insieme a voi anche tutte le risposte che possono venirvi in mente sul post operatorio.
La domanda più frequente a cui i veterinari provano a darvi una risposta è se i cani sterilizzarti vicino di più.
Proveremo a fare chiarezza cercando di darvi in questa sede tutte le risposte alle vostre domande.

Sterilizzazione cane: cos’è e quali sono rischi e vantaggi

cane felice

La sterilizzazione del cane o comunemente chiamata anche castrazione, è una pratica abbastanza diffusa che limita l’insorgere di patologie legate all’apparato riproduttivo, ma serve principalmente per limitare le gravidanze, nel caso si trattasse di un cane femmina.
Quando adottiamo un cucciolo è importante comprendere se è opportuno procedere con la castrazione o meno.
Ciò comporta che abbiate tutte le informazioni utili per prendere una decisione così importante.

Non deve assolutamente essere presa con estrema facilità in quanto, trattandosi di interventi chirurgici, non è semplice né per il padrone ma soprattutto per il cane, affrontare il post operatorio.
Nonostante si tratti di un intervento di routine è una pratica che non ha molti rischi e ha dei vantaggi in termini di gestione e controllo di patologie e gravidanze.

Nel caso del cane maschio la castrazione è di due tipi: chimica e chirurgica.
La castrazione chirurgica è pressoché invasiva in quanto vi è la totale eliminazione dei testicoli, sede di produzione degli spermatozoi.
In questo caso nel cane è eliminata la possibilità di potersi accoppiare.

Il suo carattere non subirà particolari cambiamenti, potrebbe però, col tempo, essere un cane leggermente più tranquillo e rilassato, in quanto vengono meno alcuni impulsi sessuali.

La castrazione chimica invece, è un tipo di castrazione temporanea, cioè limita per un periodo di tempo l’accoppiamento.
La castrazione, come ogni intervento chirurgico ha dei pro ma anche dei contro.

Ci sono notevoli vantaggi: oltre alla limitazione di gravidanze indesiderate, la castrazione limita o elimina totalmente la possibilità di soffrire di patologie legate all’apparato riproduttivo.

Tra gli svantaggi, invece, è necessario ricordare che trattandosi di un intervento chirurgico, è sempre opportuno considerare il post operatorio, che in alcuni casi, potrebbe essere difficile da gestire.

Ma i cani sterilizzati vivono di più?

cane in allerta

Prima di rispondere adeguatamente a questa domanda è opportuno fare un’attenta valutazione di molti fattori che possono influire sull’aspettativa di vita dei cani sterilizzati o meno.
Dobbiamo considerare che esistono anche, e aggiungiamo purtroppo, molti elementi che possono compromettere la vita di un cane, al di là che si tratti di un cane sterilizzato o meno.

La razza di un cane, così come le modalità attraverso cui ci siamo presi cura di lui, possono influenzare negativamente sulle aspettative di vita del cucciolo.
Come accade per gli umani, anche per gli animali, purtroppo, il fattore fortuna gioca un ruolo determinante.
Quindi non possiamo prevedere con certezza quando e come morirà il nostro cane e per quali circostanze.

Vero è che la prevenzione e quindi la gestione e la programmazione di controlli medici periodici limita o previene l’insorgere di patologie e quindi la maggiore possibilità di curare per tempo il nostro cucciolo.

Ad ogni modo alcuni studi hanno col tempo dimostrato che è molto più probabile che i cani sterilizzati vivano più a lungo.
Non si tratta di un periodo molto lungo rispetto ai cani che non sono sterilizzati, ma è pur vero che i cani che hanno subìto un intervento di questo tipo, vivono in media due anni in più.

Questo perché questa pratica riducendo di gran lunga l’insorgere di patologie legate all’apparato riproduttivo, limita il rischio di ammalarsi gravemente.
Alcuni studi hanno altresì dimostrato che i cani sterilizzati hanno maggiori possibilità di morire a causa di malattie autoimmuni.
Viceversa i cani che non lo sono muoiono molto più spesso per l’insorgere di malattie infettive o traumi.

Perché i cani sterilizzati vivono di più?

cane attento

Non esiste ancora una risposta univoca per questa domanda: si presume che l’eliminazione e la limitazione di alcuni ormoni, come il progesterone e il testosterone, eliminino alcuni problemi alla base.
Un altro aspetto da non sottovalutare è che la sterilizzazione comporta, seppure in modo davvero minimo, il cambiamento caratteriale del cane.

Che si tratti di un cane dominante o meno, quando il nostro cucciolo si trova nella fase più acuta di desiderio sessuale, tende ad essere maggiormente ribelle.
Per queste ragione non riesce a controllare i suoi istinti e per questo motivo è molto probabile che tenda a reagire in modo inconsueto per trovare un cagnolina.

Potrebbe diventare più aggressivo o potrebbe in moti casi scappare per trovare il modo di accoppiarsi.
Questo comportamento alza il livello di probabilità per cui il cane possa non rendersi conto di alcuni pericoli.
Come avete potuto notare la sterilizzazione ha molti vantaggi, ma non dobbiamo assolutamente dimenticare che non si tratta di una panacea contro tutti i mali, ma è comunque importante prendersi cura della salute del nostro cane a prescindere dalla castrazione.

Quindi non dovete assolutamente dimenticare che una corretta alimentazione limita i rischi che possa ammalarsi di altre patologie.
Così come anche una costante attività fisica riesce a limitare i rischi di ulteriori problemi.
Un cane castrato tende, in molti casi ad ingrassare e il peso in più non produce assolutamente benefici.
Potrebbe col tempo ammalarsi di diabete o di ulteriori patologie legate alla circolazione.

Non dimenticate dunque che la prevenzione è la prima ed importantissima forma di cura a favore del nostro cucciolo.
Tenete anche sempre a mente che un filo diretto con il vostro veterinario di fiducia è fondamentale, per sfatare qualsiasi dubbio e capire in tempo in che modo prendersi cura del nostro cucciolo.

Articoli correlati