Home Razze di cani Australian Terrier

Australian Terrier

Australian Terrier
esemplare di cane Australian Terrier

Esemplare di Australian Terrier

Dati generali
Etimologia Dal nome del paese di provenienza, l’Australia
Genitori Yorkshire Terrier x Norwich Terrier x Patterdale Terrier
Presente in natura No
Longevità 13-15 anni
Impieghi Cane da compagnia, cane da guardia
Taglia Piccola

Gli Australian Terrier sono cani di taglia piccola provenienti, come comprensibile dal nome, dall’Australia.

La razza degli Australian Terrier è riconosciuta dalla FCI, la federazione internazionale delle associazioni di allevatori canini, ed è inserita nel gruppo 3, quello appunto dei terriers.

Questi cani vengono spesso confusi con gli Yorkshire Terrier, ai quali sono effettivamente imparentati.

Scheda informativa dell’Australian Terrier
Anallergico No
Per bambini Sì, va molto d’accordo con i bambini
Per anziani Sì, ma devono comunque essere abbastanza dinamiche per garantirgli dell’esercizio
Con altri cani Se abituato a socializzare con i suoi simili da cucciolo la convivenza sarà serena
Con gatti Tenderà a cacciarli se non abituato crescendo con loro
Rumoroso Molto, abbaia spesso per fare l’allerta
Sport Passeggiate quotidiane, ricerca, agility, freestyle

ORIGINI STORICHE DELLA RAZZA

Nonostante, come dice il nome della razza, questa nasca in Australia, sembrerebbe che abbia avuto origine in Inghilterra e che sia imparentata non solo con gli Yorkshire Terrier ma anche con il Norwich Terrier e il Patterdale Terrier.

Secondo un’altra teoria invece la razza deriverebbe da un antico cane scozzese della Gran Bretagna.

In entrambi i casi, questi cani giunsero in Australia al seguito dei primi coloni europei che avevano bisogno di essere accompagnati da cani robusti e coraggiosi capaci di resistere a qualsiasi condizione meteorologica.

Gli Australian Terrier furono allevati per cacciare serpenti e ratti nei porti, nelle miniere d’oro e negli allevamenti di ovini. Venivano impiegati anche come cani da guardia, cani da pastore ma anche come cani da compagnia.

Nel 1897 la razza prese ufficialmente il nome di Australian Terrier. Negli anni ‘40 vennero importati negli Stati Uniti al seguito di militari e di altri viaggiatori.

PREZZO

Il prezzo di un esemplare di Australian Terrier proveniente da un allevamento certificato può oscillare, come nel caso degli Yorkshire Terrier, dai 600 ai 900 euro.

CARATTERE

L’Australian Terrier è un cane allegro, intelligente, vispo e simpatico e per queste sue caratteristiche è un ottimo cane da compagnia che si lega in maniera particolare al suo padrone e alla sua famiglia.

Nei confronti dei membri del nucleo familiare gli esemplari di questa razza sono molto affettuosi e protettivi soprattutto in presenza di estranei, nei confronti dei quali sono diffidenti e sospettosi.

uardando le sue dimensioni non si direbbe, ma l’Australian Terrier è un cane molto coraggioso e impavido. Per questo è quindi anche un bravo cane da guardia.

Gli Australian Terrier non amano stare per molto tempo soli e per questo tendono a diventare distruttivi, scavando e mordendo freneticamente, e a deprimersi.

Sono cani molto testardi come tutti i terriers ma allo stesso tempo sanno essere anche molto affettuosi. Amano viaggiare e fare tante passeggiate e attività fisica all’aria aperta.

Tra le caratteristiche peculiari degli Australian Terrier c’è infatti anche la curiosità di conoscere ed esplorare. Si tratta inoltre di cani molto socievoli anche con i bambini con cui amano correre e giocare.

Ma attenzione ai loro momenti di gioco perché non tollerano i dispetti e gli atteggiamenti troppo energici da parte dei più piccoli.

Riescono ad avere un buon rapporto anche con gli altri animali tranne con quelli di piccola taglia come gatti ma anche conigli, topi o criceti che per loro indole tendono a voler inseguire.

Con un buon addestramento è comunque un comportamento che si può mitigare.

ADDESTRAMENTO

Gli Australian Terrier sono testardi e quindi devono addestrati in maniera rigorosa e costante per evitare che sviluppino comportamenti errati in età adulta e affinché maturino un certo equilibrio caratteriale.

Nonostante ciò non si può dire che siano difficili da educare perché predisposti comunque all’obbedienza e ad assecondare i desideri del padrone.

L’addestramento non deve essere rigido ma basato sul rinforzo positivo con ricompense ed elogi verbali.

L’Australian Terrier è infatti un cane che vuole sentirsi parte della famiglia e percepire un atteggiamento troppo severo dal proprio padrone potrebbe destabilizzarlo.

Se il cucciolo di Australian Terrier dovrà abitare in appartamento è opportuno educarlo con un addestramento alla cassa che possa abituarlo a gestire gli spazi o a luoghi più ristretti nel caso in cui debba viaggiare in macchina.

Come l’addestramento, anche la socializzazione deve essere precoce e necessaria. Alla pari di altri terriers, anche gli Australian tendono ad essere prepotenti e diffidenti con altri cani se non adeguatamente socializzati.

CARATTERISTICHE FISICHE

Gli Australian Terrier sono cani di taglia piccola con un’aspettativa di vita di 12-15 anni.

Zampe

Le zampe sono corte ma molto robuste, muscolose e agili che permettono agli Australian Terrier di muoversi velocemente.

Corpo

Il corpo è lungo con torace ampio ma nonostante ciò ha una struttura molto armoniosa.

Peso e altezza

Il peso di un Australian Terrier si aggira intorno ai 6-7 chili e l’altezza al garrese oscilla tra i 20 e i 25 centimetri.

Testa

La testa è piccola ma leggermente allungata sul muso che termina con un piccolo tartufo nero. Le orecchie sono a punta, dritte, a forma di “V” e prive di pelo. Gli occhi sono piccoli, leggermente ovali e neri.

Sulla fronte presenta il suo caratteristico ciuffo color nocciola mentre attorno al collo un “collare” di pelo simile ad una sciarpa.

Coda

La coda presenta un’attaccatura alta ed è ricoperta di pelo.

Pelo

Il pelo dell’Australian Terrier è rigido, ruvido, dritto e lungo intorno ai 6 centimetri. Il sottopelo invece è soffice e denso.

Colori

I colori ammessi dallo standard sono blu e marrone, sabbia e rosso.

CUCCIOLI

I cuccioli di Australian Terrier sono esuberanti e vivaci e tendono a diventare dominanti anche nel contesto familiare.

Ecco perché è fondamentale impartire una corretta educazione fin dai primi mesi di vita, stabilendo subito la gerarchia e facendo in modo che così, da adulto, possa inserirsi correttamente in qualsiasi contesto.

Lo stesso vale dunque per il percorso di socializzazione che permetta al piccolo di Australian Terrier di entrare in contatto con diverse situazioni, esperienze e persone differenti.

SALUTE

L’Australian Terrier è sicuramente un cane forte e robusto. Ci sono però alcune patologie a cui questa razza può essere soggetta. Tra queste per esempio la lussazione patellare che si verifica quando l’articolazione del ginocchio non è in asse.

Questo disturbo può provocare paralisi nei casi più gravi ma solitamente i cani riescono a condurre una vita normale.

Come quasi tutte le razze di cani, anche gli Australian Terrier soffrono di displasia dell’anca che provoca andatura zoppicante e successivamente artrite e infiammazione all’articolazione dell’anca.

Gli esemplari della razza possono anche soffrire di diabete mellito e allergie alimentari, allergie da contatto, cioè causate da una reazione a sostanze topiche come lettiere, polveri di pulci, shampoo per cani o altri prodotti chimici, e allergie inalatorie, provocate da allergeni presenti nell’aria come polline, polvere e muffa.

Infine gli Australian Terrier possono andare incontro ad otite e atrofia progressiva della retina.

Indicazioni sull’alimentazione

Gli Australian Terrier non tendono ad ingrassare ma ciò non vuole dire che non abbiamo bisogno di un’alimentazione equilibrata e bilanciata.

I cani di questa razza possono inoltre consumare sia cibo umido come carne bianca, verdure e riso o cibo secco, quindi crocchette adatti alla taglia e allo stato di salute dell’esemplare.

La quantità di croccantini giornaliera da dividere in due razioni è di circa 140 grammi a cui si può aggiungere un 10% di pappa fatta in casa.

Toelettatura

Il pelo dell’Australian Terrier non ha bisogno di molte attenzioni. Bisogna infatti spazzolarlo una volta a settimana con un pettine a denti stretti.

Il bagno invece deve essere programmato una volta ogni tre mesi o in base alle necessità. Lavaggi troppo frequenti infatti rischiano di rovinare sia il pelo sia la cute degli esemplari di questa razza.

Per una toelettatura completa non bisogna dimenticare di tagliare le unghie di un Australian Terrier una volta al mese e di controllare le orecchie una volta alla settimana per verificare la presenza di sporcizia, rossore o cattivo odore che potrebbero essere sintomo di un’infezione.

Inoltre bisogna pulirle con un batuffolo inumidito di un detergente per le orecchie delicato. Infine da ricordare anche l’igiene orale spazzolando due o tre volte a settimana i denti con un prodotto adatto.

ALLEVAMENTI

Gli Australian Terrier non sono molto diffusi in Italia. Non esistono infatti allevamenti certificati Enci. Nel caso in cui doveste acquistarne un esemplare all’estero, è sempre raccomandabile chiedere informazioni sul suo stato di salute attraverso documenti sanitari con dettagli sulla somministrazione dei vaccini necessari.

È importante anche chiedere notizie sui genitori del cucciolo per assicurarsi che non vada incontro a malattie ereditarie.

È UN CANE D’APPARTAMENTO?

L’Australian Terrier è un cane che si adatta perfettamente alla vita in appartamento sia per le sue dimensioni ridotte sia per il legame che stabilisce con la famiglia.

Un cane di questa razza non ama stare per troppo tempo da solo perché possono diventare nervosi e depressi, sensazioni che li spingono a diventare distruttivi e a scavare furiosamente.

Ma bisogna ricordare che gli esemplari di questa razza hanno anche necessità di fare una costante attività fisica attraverso lunghe passeggiate o giochi al parco.

Sono inoltre cani molto abili nei percorsi di agility e in attività di coursing. Nel caso in cui l’Australian Terrier viva in una casa con cortile è necessario che venga recintato.

Si tratta infatti di cani molto veloci e dall’istinto ad inseguire gli animali più piccoli come gatti, conigli o topi.

CURIOSITÀ

L’Australian Terrier è la prima razza autoctona ad essere stata riconosciuta e mostrata in Australia. È stato inoltre allevato fin da subito come il più piccolo cane da lavoro.

Gli esemplari di questa razza inoltre resistono a qualsiasi clima e tollerano dunque sia le temperature più basse che le temperature più calde.

Classificazione FCI – n. 008
Gruppo 3 Terrier
Sezione 2A Terrier di piccola taglia (Gamba corta)
Standard n. 008 del 5 dicembre 2012
Nome originale Australian Terrier
Tipo Terrier
Origine Australia