Home Razze di cani Setter Gordon

Setter Gordon

Setter Gordon
esemplare di Setter Gordon

Esemplare di Setter Gordon

Dati generali
Etimologia Il nome deriva dai duchi di Richmond-Gordon di Scozia, a loro si deve la creazione di questa razza
Genitori Setter Inglese x Border Collie x Setter Irlandese x Chien di Saint-Ubert x Pointer
Presente in natura No
Longevità 10-12 anni
Impieghi Cane da compagnia, cane da caccia
Taglia Grande

Il Setter Gordon, detto anche Setter Scozzese, è una razza canina di taglia media appartenente al gruppo dei cani da ferma.

Ha origini britanniche, ma non deve essere confuso con il Setter inglese (con cui condivide i natali): è un cane apprezzato oltre che per le sue eccellenti doti fisiche – che lo rendono un perfetto cane da agility – anche per le sue qualità da cane da guardia e da compagnia.

Col Setter inglese ha in comune il grande fiuto, lo scatto e la corsa, ma a distinguerlo c’è un carattere docile, obbediente e affettuoso, che lo rende molto più facile da addestrare.

È un cane dotato di grande intelligenza, è audace, estroverso, di temperamento gentile ed equilibrato, ma piuttosto diffidente con gli estranei.

Scheda informativa del Setter Gordon
Anallergico No
Per bambini Sa essere un ottimo compagno per loro data la sua tranquillità e l’amore per i giochi
Per anziani Va garantita dell’attività minima, ma abbastanza calmo per vivere con loro
Con altri cani Sa cacciare anche in branco, dunque molto socievole con i suoi simili
Con gatti Se abituati crescendo insieme il rapporto è possibile
Rumoroso Abbaia quando caccia
Sport Prove di Field Trial, venatori, agility, canicross

Origini storiche della Razza

Il Setter Gordon, come già accennato, ha origini britanniche: pare che tra i suoi avi ci siano i cani spaniel di colore nero focato che erano diffusi in Scozia già dal XVII secolo.

La razza poi fu incrociata con i setter inglesi e irlandesi, e più tardi con il pointer e il Border collie. Per alcuni tra gli antenati di questa razza ci sarebbero anche i Bloodhound, per altri che ci sia anche lo Chien di Saint-Ubert.

La sua diffusione al di fuori del suo paese d’origine, la Scozia, è da datare intorno al XIX secolo. È arrivato in Francia, e poi via via ha raggiunto la Germania, la Svezia e persino la Russia.

Anche in Italia sono arrivati degli esemplari di Setter Gordon dalla Norvegia, conquistando la fama di miglior Setter da caccia. Poi si diffuse anche negli Usa, in Canada e in Australia. Questa razza però non ha avuto grande successo: a diventare più famosi sono stati il Setter inglese e irlandese.

Prezzo

Il prezzo di un cucciolo di Setter Gordon, proveniente da allevamenti certificati, va dagli 800 euro in su.

Carattere

Il Setter Gordon è un cane eccezionale: è intelligente, tranquillo, tenero, obbediente e docile. Ama stare in compagnia della sua famiglia: è un coccolone, ama molto i suoi padroni e i bambini, con i quali ama trascorre il tempo a giocare.

Date le razze da cui deriva, riesce ad essere un ottimo cane da guardia: con gli estranei il Setter Gordon mostra il suo lato più diffidente, anche se non si rivela mai aggressivo.

Ama le lunghe passeggiate ed è un giocherellone, anche se rispetto al suo omonimo inglese ha un’indole più tranquilla. Ha un olfatto molto sviluppato, data la sua natura da cane da caccia, ma è un esemplare che in famiglia mostra il suo lato più tenero.

Questo Setter è estroverso e gentile, coraggioso e affidabile: un fedele compagno per tutta la famiglia.

Addestramento

Questa razza si dimostra facilmente addestrabile, grazie all’indole tranquilla, docile e obbediente: è un cane molto fedele al suo padrone e per questo è perfetto anche come primo cane.

In generale va educato con dolcezza: il Setter Gordon ha bisogno di un addestramento che segue il rinforzo positivo. Un atteggiamento troppo duro o violento non otterrebbe nessun risultato.

Caratteristiche fisiche

Il Setter Gordon è un cane di taglia media dalla struttura corporea massiccia e pesante ma armoniosa nelle sue parti: ha un’ossatura grossa, dal pelo lungo dal colore nero e intenso.

Zampe

Gli arti del Setter Gordon sono lunghi, muscolosi, bene in appiombo, che gli garantiscono un’andatura elegante anche al galoppo.

Corpo

La corporatura del Setter Gordon è massiccia, più pesante e possente rispetto a quella del Setter Inglese. È un cane selezionato per la corsa, quindi la sua struttura fisica si è adattata a questa finalità.

Peso e altezza

Il Setter Gordon presenta delle differenze tra esemplari maschi e femmine: i primi hanno un’altezza che va dai 64 ai 68 cm, per un peso che si aggira intorno ai 30 kg, mentre le femmine hanno un’altezza variabile da 60 a 64 cm, per un peso che arriva ad un massimo di 26 kg.

Testa

La testa si presenta voluminosa, con il muso quadrato e lo stop marcato. Gli occhi sono grandi e di colore marrone intenso, dall’espressione vivace e dolce, le orecchie attaccate basse, triangolari e pendenti, il tartufo di colore nero.

Coda

La coda è lunga e portata orizzontalmente. Spessa alla radice, si assottiglia in una punta fine. Le frange partono vicino all’inserzione della coda, sono lunghe e diritte e diminuiscono di lunghezza fino all’estremità.

Pelo

Il pelo del Setter scozzese è fitto, piatto e senza ondulazioni, con frange: sulla testa si mantiene più corto e fine, mentre è semilungo sul resto del corpo. Su orecchie, ventre e dietro le zampe il pelo è lungo e setoso.

Colori

Il colore del mantello di questo Setter è nero carbone intenso, con marchi rosso castano vivo, presenti anche su muso, zampe e nettamente disegnate sopra gli occhi. Nessun altro colore è accettato per lo standard di razza.

Cuccioli

Il Setter Gordon già da cucciolo è particolarmente espansivo verso il padrone, che ama in modo viscerale.

Non tollera essere lasciato da solo: poiché potrebbe diventare scorbutico, timido e schivo, è importante farlo socializzare già dai primi mesi sia con le persone che con i suoi simili.

Salute

Il Setter Gordon è un cane che in generale gode di buona salute, con un’aspettativa di vita media intorno ai 12-13 anni. Non soffre di malattie particolari, ad eccezione della displasia all’anca, malformazione tipica di molte altre razze.

Indicazioni sull’alimentazione

È importante fornire al proprio amico a quattro zampe sempre cibo di alta qualità, da adattare ovviamente all’attività fisica quotidiana, età e stato di salute del cane.

È meglio dargli da mangiare due volte al giorno in ambiente calmo, per evitare la torsione dello stomaco.

Toelettatura

Il mantello del Setter Gordon ha bisogno di qualche accortezza: è bene spazzolarlo regolarmente per evitare i nodi. Nei periodi di muta del pelo è consigliabile spazzolarlo con più frequenza.

Allevamenti

Nonostante il Setter Gordon non sia molto diffuso nel nostro paese, esistono allevamenti di questa razza in Campania, Calabria, Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Veneto e Toscana.

Ricordiamo che gli allevamenti che abbiamo appena citato sono quelli certificati dall’ENCI: è necessario infatti rivolgersi a strutture serie e competenti, che possono fornirvi tutte le informazioni necessarie, come le origini del cucciolo, il suo stato di salute, un eventuale pedigree.

È un cane d’appartamento?

Questo esemplare può vivere sia in giardino che in appartamento: l’importante è fargli fare quotidianamente che gli permettono di scaricare la sua energia.

La sua indole tranquilla comunque lo rende un perfetto cane da compagnia, che non disdegna affatto le comodità della casa.

Curiosità

Il nome del Setter Gordon deriva dai duchi di Richmond-Gordon di Scozia, in particolare dal Duca Alessandro IV di Gordon Castle: è lui il primo grande allevatore dei setter.

Si racconta che il capostipite della razza sia nato dalla sua cagnolina femmina preferita, Border Collie, da cui non si staccava mai, con un bravo maschio di altra razza.

Classificazione FCI – n. 6
Gruppo 7 Cani da ferma
Sezione 2 Cani da ferma britannici
Sottosezione 2.2 Setter
Standard n. 6 del 14/06/1987 (en)
Nome originale Gordon setter
Origine Regno Unito