Corea del Sud, più di 50 cani conoscono la libertà dopo aver vissuto l’inferno

Un salvataggio che lascia ben sperare, anche se la strada verso l'abbattimento di questo incubo è ancora lunga

Potrebbe essere una bellissima notizia, ed in effetti lo è, ma concretizza sempre di più una realtà che vorremmo cancellare per sempre. Una durissima verità, alla quale stentiamo a credere, ma è lì e non possiamo nasconderci, non possiamo chiudere gli occhi e far finta che non esista. Il salvataggio dei 50 cani ci rincuora, ma è un piccolo pezzo di un più grande puzzle fatto di dolore e sofferenza inaudita.

corea del sud salvataggio cani gabbie

L’intervento dell’associazione Humane Society Intrenational ha letteralmente sventato il peggio. Un ex macello, trasformato in allevamento, è stato abbandonato di recente, lasciando al suo interno 50 cani completamente indifesi e bisognosi d’aiuto. Quando i volontari sono giunti del posto hanno assistito ad uno scenario triste, per non dire deprimente.

Queste creature non toccavano né cibo né acqua da giorni, se non settimane. I loro volti consumati dalla fame, i loro corpi debilitati. Sfuggono così ad un destino crudele, quello della soppressione. Le autorità sudcoreane, in mancanza di un piano di salvataggio, stavano per intervenire in tal modo. Fortunatamente le cose sono andate in modo diverso, grazie all’intervento del gruppo soccorsi della Humane Society.

La portavoce sudcoreana Nara Kim commenta così l’episodio: “Questi cani avevano davvero bisogno del nostro aiuto perché sarebbero stati soppressi dalle autorità senza un piano di salvataggio. Sapevamo di dover agire in fretta per salvarli“. Questi cuccioli prenderanno un volo diretto negli USA o in Canada, dove potranno iniziare una nuova vita felice.

50 cani corea del sud autorità soppressione

Come abbiamo detto, la realtà è ben più dolorosa di quanto chiunque possa pensare. Questo allevamento abbandonato è solo uno dei tanti presenti nell’area asiatica. Le spinte per far chiudere e cancellare questi luoghi infernali sono molte, ma ci vorrà senza ombra di dubbio tempo, tempo che, ahinoi, molti amici a 4 zampe non hanno…

LEGGI ANCHE: Pescara, negano l’affitto alla studentessa, la “colpa” è del cane

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati