Cosa rende un cane aggressivo, per davvero?

Cosa rende un cane aggressivo? Purtroppo dipende spesso da fattori esterni. Ecco quali

Le cause dell’aggressività di un cane non devono necessariamente collegarsi al tipo di razza o all’età e quindi solo a fattori strettamente connessi al cucciolo.
Esistono numerosi fattori al di fuori del suo controllo che determinano la sua aggressività e anche il livello di questa.
Ma cosa rende un cane aggressivo? Quali sono le cause che possiamo attribuirgli?

Sono molti i fattori che scatenano una qualche forma di aggressività del cane e non sempre sono strettamente connesse a lui.
Spesso dipendono dall’educazione che ha ricevuto, da fattori legati alla paura o alla  rabbia per cause esterne.
Vediamo di capirci qualcosa in più.

Cosa rende un cane aggressivo?

primo piano di bulldog

L’aggressività di un cane non è per niente un problema da sottovalutare.

Capirne le cause e affrontarle vi aiuterà a valutare le possibile soluzioni che nei casi più difficili potrebbe richiedere anche l’intervento di alcuni specialisti.
Capiamo dunque quai possono essere le cause dell’aggressività di un cane e come porre rimedio.

Chiariamo subito che un cane non nasce e non diventa aggressivo nel giro di poco tempo. Servono costanti e ripetuti atteggiamenti esterni per provocare in lui delle tipiche reazioni aggressive.
Spesso dipende tutto dall’educazione che gli è stata imposta o dalle situazioni di estrema fragilità psicofisica alle quali è stato sottoposto per diventare aggressivo.
E spesso, purtroppo e ci dispiace dirlo, dipende anche da noi, da come lo trattiamo, come ci rivolgiamo a lui e come lo cresciamo.
Ma approfondiamo le ipotetiche cause che rendono un cane aggressivo.

Quali tipi di aggressività un cane può sviluppare e perché?

cucciolo al lago

Sono molteplici e tutte le legate a situazioni diverse.
L’aggressività può svilupparsi attraverso diverse forme ma tutte sono legate ad un unico denominatore: l’uso della forza e alcune volte, speriamo mai, dalla violenza.
Ma vediamo più da vicino quali e quanti tipi di aggressività possono esserci.

Aggressività nei confronti del padrone: la scarsa comunicazione o il rapporto creato su basi non solide potrebbe causare nel cane una situazione di precarietà perenne e di insicurezza costanti che provocano in lui reazioni non serene, né con il proprio padrone e né con altri altri suoi simili.
I rimproveri esagerati e fuori luogo seguiti da castighi inspiegabili vengono percepiti dal cucciolo come un uso spropositato della forza o addirittura violenza da vedervi come nemici.
La risposta a questo tipo di atteggiamento da parte del cucciolo è quella di comportarsi di conseguenza e diventerà aggressivo perché non conosce altre vie comunicative.

Aggressività con altri suoi simili: la mancanza di socialità e interscambio con altri suoi simili è una possibile causa della sua aggressività.
Se il cucciolo non viene abituato ad avere una quotidianità fatta di momenti di gioco e scambio con altri cani potrebbe sviluppare una qualsiasi forma di diffidenza e in alcuni casi di paura e aggressività nei confronti di altri.
Questo accade perché non conoscono quello che hanno di fronte perché non l’hanno mai visto e reagiscono difendendosi.

Aggressività legata al senso di territorialità: l’appartenenza forte ad un determinato luogo o persona potrebbe causare una forma di aggressività per la difesa di quel determinato posto.
Questo comportamento è del tutto istintivo, ma ad ogni modo ci teniamo a raccomandarvi di controllare le reazioni del vostro cucciolo sempre, per comprendere se è solo un momento o se l’atteggiamento è reiterato nel tempo e quindi è meglio intervenire.

La maternità: il cane femmina potrebbe diventare aggressiva. La sua aggressività corrisponde però al senso di protezione che la neo mamma ha nei confronti dei suoi cuccioli e preferisce che non vengano toccati.
In questo caso vi consigliamo di lasciarle l’intimità di cui ha bisogno.

Molti sono i tipi di aggressività e non ve li abbiamo nemmeno presentati tutti.

Ci teniamo però a dirvi che molto spesso alla base di un cane aggressivo c’è un padrone che forse non ha pienamente compreso quanto sia fondamentale creare un rapporto sereno ed equilibrato con il proprio cucciolo.

Il mio cane è aggressivo: come mi comporto?

cane curioso

Capite le cause per cui un cane diventa aggressivo è opportuno adesso comprendere come evitare che le situazioni possano degenerare.

Presa di coscienza e responsabilità: un cane è un grosso impegno oltre che essere un’immensa gioia, quindi raccomandiamo sempre di cercare il più possibile di aiutare il vostro cucciolo a crescere insieme a voi serenamente.
Se questo non fosse possibile, forse è meglio non adottarne uno.
Il momento dell’adozione e della conoscenza con voi è un momento molto importante che va gestito con sensibilità e massima responsabilità

Comportamenti corretti: evitate le inutili e inspiegabili punizioni, piuttosto cercate sempre di mantenere un comportamento pacato e tranquillo.
I rimproveri se non strettamente connessi ad un comportamento sbagliato, potrebbero essere fraintesi e non pienamente capiti dal cane.
Se poi ripetuti con atti violenti o voci grosse il cane manifesta col tempo una qualche forma di aggressività, soprattutto nei vostri riguardi.

Educatore cinofilo: se l’aggressività del vostro cane non è particolarmente controllabile, vi consigliamo dunque di rivolgervi ad un esperto.
Un educatore cinofilo, ad esempio, può aiutarvi a capire maggiormente le cause, se queste sono strettamente connesse a fattori esterni o se invece bisogna indagare più a fondo.
Capire le conseguenze aiuterà voi nell’affrontare la situazione con maggiore controllo e aiuterà il vostro cane ad affrontare le situazioni quotidiane con più serenità.

Un cane eccessivamente aggressivo potrebbe diventare un pericolo per se e per gli altri, per questo motivo vi consigliamo di sottoscrivere un’assicurazione nel caso di danni ad altri, di utilizzare in alcuni casi la museruola e di acquistare un guinzaglio, che gli dia la possibilità di muoversi in tranquillità, ma che allo stesso tempo vi dia la possibilità di avere più controllo sui suoi movimenti per intervenire tempestivamente.

Come vi abbiamo più volte specificato in questo articolo, ad ogni comportamento inconsueto del cane corrisponde un atteggiamento scorretto del padrone.
Per questo motivo vi raccomandiamo sempre di riflettere bene su un’eventuale adozione.
Avere a cuore l’educazione e la crescita di un cucciolo sta alla base per una vita tranquilla insieme a lui.
Un rapporto sereno, la costante attività fisica, il rapporto con i suoi simili e una dieta equilibrata sono gli elementi più importanti per renderlo attivo e felice.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati