Addestrare un cane territoriale: si può fare? E come?

Addestrare un cane territoriale: si può fare? Non è un addestramento difficile, ma si deve tenere conto di alcune accortezze importanti.

cane territoriale

Addestrare un cane territoriale: come fare? Prima di tutto si deve fare attenzione ai termini perché si deve sapere bene cosa si intende per “cane territoriale” e ovviamente cosa significa addestrarne uno. Non si tratta di un tipo di addestramento difficile, ma si devono tenere a mente alcune accortezze importanti.

Ci sono vari modi che possono essere utilizzati per addestrare un amico a quattro zampe e renderlo un “cane territoriale”, che quindi sia in grado di difendere un determinato territorio, spesso identificato con la propria casa. È bene utilizzare anche il metodo del rinforzo positivo.

Cosa significa esattamente

Addestrare un cane territoriale: cosa vuol dire esattamente? Al termine “cane” viene associato l’aggettivo “territoriale” quando è stato addestrato per cercare di proteggere un determinato territorio, una certa area. Di solito si addestra il cane al fine di rendere sicura la propria casa, il proprio giardino e le proprietà da qualsiasi malintenzionato.

Addestrare un cane territoriale: si può fare? E come?

In poche parole un cane territoriale diventa una sorta di cane da guardia quando viene addestrato al fine di proteggere un certo territorio. Spesso per questi tipi di addestramento ci si rivolge direttamente a degli esperti, in modo che sappiano gestire bene il comportamento dell’amico a quattro zampe.

Non sempre è d’obbligo rivolgersi a degli addestratori, anche se sarebbe meglio perché da soli, se non si seguono certe accortezze, si rischia di rendere aggressivo il cane. L’addestramento di un cane territoriale infatti non è come insegnare al cane a stare al tuo fianco o come insegnare al cane a non capovolgere la ciotola dell’ acqua. Si tratta infatti di un addestramento preciso.

Come fare

Per riuscire ad addestrare l’amico a quattro zampe si può utilizzare il clicker oppure anche una parola che il cane memorizzerà e che utilizzerà per capire cosa deve fare. Dato che il cane poi dovrà sempre proteggere il territorio in questione, la parola servirà solo all’inizio dell’addestramento.

Addestrare un cane territoriale: si può fare? E come?

Prima di tutto è bene far abituare il cane a stare in quell’area che dovrà proteggere, come il giardino o anche l’interno della casa o altre aree. È necessario anche servirsi di qualcuno che si finga il malintenzionato, ma che abbia le giuste protezioni per proteggersi da eventuali morsi del cane. In generale, si tratta solo di dover fare esercizio.

Altri dettagli

L’addestramento potrebbe durare anche alcuni mesi, perché non si tratta di un semplice comando che il cane terminerà una volta che lo avrà svolto. Piuttosto, come già accennato, si tratta di un comando che l’animale dovrà sempre svolgere.

Addestrare un cane territoriale: si può fare? E come?

Inutile sgridare il cane, questo è fondamentale da ricordare. Se infatti lo si sgrida quando svolge male l’azione richiesta o non la capisce, si otterrà solo un effetto controproducente, il che peggiorerà la situazione. Il cane infatti potrebbe reagire in modo aggressivo oppure al contrario, traumatizzarsi.

Prodotti Consigliati dal nostro Team: