Cosa succede al tuo Chihuahua se mangia l’olio di cocco. Incredibile

Prendere a casa con sé un amico a quattro zampe è un atto di amore, ma rappresenta anche un impegno. Certamente la nostra vita si riempirà di coccole e attenzioni, conosceremo il valore dell’amore senza se e senza ma, tuttavia è una responsabilità verso un essere vivente che dipende in tutto e per tutto da noi.

Non allarmiamoci però: con il supporto del veterinario di fiducia, si può formulare una dieta equilibrata che faccia crescere forte e sano il nostro adorato cagnolino. Tra le opzioni industriali, e disponibili in negozio, e quelle espresse Fido non rimarrà deluso: c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Di certo, se si integrano cibi gustosi all’alimentazione del nostro amico a quattro zampe, ce ne sarà grato e saprà come dimostrarcelo. È il caso dell’olio di cocco: un ingrediente che non fa soltanto bene alla salute, ma che piace anche molto ai cani (che comunque, diciamocelo, non hanno un palato poi così esigente).

I nutrizionisti che conoscono i bisogni dei cani hanno fatto alcune ricerche sulle proprietà di questo alimento. Hanno cercato una risposta alla domanda “cosa succede se un Chihuahua mangia questo tipo di alimento?”. Pare che i benefici non siano pochi.

È, infatti, un ingrediente da non annoverare di certo fra i cibi proibiti per cani, ma che invece rappresenta una risorsa (se impiegato correttamente). Contribuisce, fra le altre cose, alla digestione di Fido e rafforzerebbe anche il suo sistema immunitario: lo scudo della nostra piccola palla di pelo. Un motivo che si può apprezzare subito, perché riguarda l’aspetto del nostro amato Chihuahua, riguarda la salute del suo mantello. L’olio di cocco lo rende più lucente e resistente.

Ecco perché dovresti aggiungere olio di cocco nella dieta del tuo Chihuahua

cane allegro

È molto utile anche per curare le infiammazioni della cute, ne riduce la secchezza, favorisce il miglioramento di ferite o abrasioni non gravi e ha proprietà antibatteriche e antivirali. In questo caso, però, va applicato localmente, direttamente sulla zona interessata.

L’olio di cocco nell’alimentazione aiuta a combattere l’insorgenza e il peggioramento della demenza senile nel cane. Oltretutto, anche se è un cibo con grassi, è sorprendentemente indicato per gli esemplari con qualche problema di linea e che devono perdere peso. L’acido laurico, poi, è indicato per migliorare l’efficienza del sistema immunitario. In questo modo Fido potrà difendersi dall’insorgenza di determinate malattie, e tenere a bada virus e batteri.

Cani e olio di cocco vanno d’accordo, ma è fondamentale che tutto venga dosato bene. Le proteine, i minerali, le vitamine e le fibre devono essere ingerite dal cane nelle giuste quantità, lo stesso vale per l’olio di cocco serve anche per contrastare patologie come il diabete.

Di solito, ma dobbiamo avere il nullaosta dal nutrizionista, si consiglia un cucchiaio per esemplari di circa sette chili. Se il nostro Chihuhua quindi pesa di meno regoliamoci in proporzione. Infine, meglio optare per prodotti biologici e non lavorati troppo. La regola è sempre quella di garantire il meglio a colui che consideriamo parte integrante della famiglia.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati