Cuccioli di Zwergschnauzer: carattere, particolarità e comportamento, cosa sapere

Lo Schnauzer nano è noto per le sue piccole dimensioni, il suo carattere socievole e i suoi folti baffi. Vi presentiamo qui i suoi cuccioli,

I cani di razza Zwergschnauzer sono piccoli di taglia ma dotati di una grande personalità, ed è proprio questa la caratteristica che li rende molto popolari in tutto il mondo. I loro cuccioli non sono certo da meno, ed è proprio di loro che parleremo in modo approfondito in questo articolo. Potrete quindi scoprire se questi adorabili cagnolini dal carattere giocoso ed esuberante fanno proprio al caso vostro.

Origini della razza

tre cuccioli di cane

Lo Zwergschnauzer o Schnauzer nano rappresenta la più piccola – ma anche la più popolare – varietà della famiglia degli Schnauzer attualmente in circolazione. Le sue origini sono state fatte risalire alla Germania del XIX secolo, e più precisamente a Francoforte. Fu proprio lì che vennero effettuati i primi incroci tra esemplari di Schnauzer standard e di Affenpischer: lo scopo era quello di sviluppare una razza di cani di piccole dimensioni, ma che fossero comunque capaci di proteggere case e fattorie dall’attacco di roditori e piccoli predatori. Alcuni sostengono che anche degli esemplari di Barbone siano stati coinvolti nell’esperimento.

Fu solo nel 1888 che venne registrato il primo esemplare di Schnauzer nano; ci vollero circa 11 anni prima che in Germania venisse riconosciuto come razza a sé stante rispetto allo Schnauzer standard. La sua diffusione in Europa e poi nel resto del mondo avvenne molto più tardi rispetto alle altre varietà di Schnauzer già esistenti da tempo; ma questo non riuscì a fermare la popolarità di questo cane, che (soprattutto alla fine della Seconda Guerra Mondiale) aumentò a dismisura fino a renderlo un vero e proprio beniamino di tantissime famiglie americane. Anche al giorno d’oggi è considerato un ottimo animale da compagnia.

Aspetto fisico e cura del pelo

cucciolo di cane sul divano

Anche da cuccioli gli Schnauzer nani cominciano a mostrare i primi accenni a quelle che, in età adulta, rappresenteranno le caratteristiche fisiche più distintive di questa razza. Tali caratteristiche comprendono non solo la taglia piccola, ma anche una corporatura robusta e solida, accentuata da un’ossatura piuttosto pesante nonostante le dimensioni ridotte. Le zampe sono forti e muscolose, quelle anteriori più dritte e quelle posteriori leggermente inclinate.

La testa è rettangolare e la fronte piatta, gli occhi sono scuri e dotati di un’espressione molto dolce accentuata dalle grandi sopracciglia, che riflette però anche la grande intelligenza di questo cane. Il naso è grosso e nero e le orecchie sono posizionate piuttosto in alto e si ripiegano in avanti. Dotato di una particolare conformazione della bocca, guarnita da una vistosa e folta “barba”, lo Zwergschnauzer presenta il cosiddetto morso a forbice, con i denti superiori che si chiudono leggermente davanti a quelli inferiori.

Oltre a un pelo di copertura molto corto e aderente al corpo e a un sottopelo morbido e denso, questo cane presenta anche e soprattutto uno strato di pelo esterno denominato “a fil di ferro” poiché ruvido, duro e molto fitto. I colori ammessi allo standard sono sale e pepe, nero e argento e nero solido.

Ovviamente ci vorrà del tempo perché un cucciolo, crescendo, li sviluppi tutti e tre: il pelo di copertura sarà probabilmente quello più sviluppato dei tre nei suoi primi mesi di vita. Alcuni padroni decidono di procedere alla tosatura (o al cosiddetto stripping) del loro cucciolo in vista di una esposizione canina, al fine di accelerare o facilitare la crescita del pelo a fil di ferro, tipico tratto di uno Schnauzer nano; non è però il caso di farlo quando il cagnolino è ancora molto piccolo.

Per quanto riguarda la cura del pelo è molto importante avere cura di spazzolare il proprio cucciolo con cura e regolarità, anche ogni giorno se ciò si rende necessario: solo così sarà possibile mantenerlo sano e lucente, rimuovendo anche i peli morti. Quando il piccolo Fido sarà adulto avrà poi bisogno di due o tre sedute di stripping all’anno (in corrispondenza delle mute stagionali), poiché la tosatura non è assolutamente raccomandata per le caratteristiche particolari che il pelo esterno di un esemplare adulto di questa razza presenta.

Carattere e comportamento

due schnauzer nani con pettorina

Come abbiamo anticipato a inizio articolo, le piccole dimensioni di questo cane sono più che compensate dalla sua grande personalità e già quando è cucciolo se ne cominciano ad avvertire i primi segni. Stiamo parlando di un cucciolo socievole e giocherellone, che ama stare al centro dell’attenzione e divertirsi in compagnia dei suoi cari: proprio per questo è considerato un ottimo animale domestico per le famiglie, anche con bambini.

Il suo bisogno di sentirsi sempre coinvolto in qualcosa lo porterà spesso e volentieri a seguire le sue persone preferite in giro per casa, costantemente curioso di sapere cosa stiano combinando. A chi li vede per la prima volta potrebbe sembrare un cane “da salotto”, ma vi raccomandiamo ancora una volta di non farvi ingannare dalle sue dimensioni: lo Schnauzer nano ama muoversi, correre, esplorare e scavare (ricordate le sue origini di cacciatore di roditori), quindi starsene accoccolato sulle vostre gambe a farsi accarezzare potrebbe non rientrare tra le sue attività preferite.

La sua curiosità, testardaggine e intelligenza potrebbero poi portarlo a combinare qualche guaio in casa se si è troppo indulgenti e soprattutto se si annoia: non ci metterà molto a imparare ad aprire sportelli e stipetti che lo separano dal suo cibo preferito o da degli oggetti di cui vuole impadronirsi. Sempre per via della sua natura di predatore, si consiglia una socializzazione precoce soprattutto se si hanno dei piccoli animali in casa: non lasciateli mai soli con il cucciolo finché non si saranno abituati l’uno alla presenza dell’altro.

Si raccomanda inoltre di cominciare il suo addestramento al più presto: inizialmente potrebbe mostrare qualche resistenza, poiché ha un’indole indipendente e ama mantenere il controllo in ogni situazione, ma con pazienza e con l’approccio giusto i risultati arriveranno; del resto si tratta pur sempre di un cucciolo che ama imparare cose nuove e fare contento il suo padrone.

Salute e alimentazione

tre cuccioli di zwergschnauzer

Lo Schnauzer nano è un cane che gode in genere di buona salute, ma anche lui rischia di sviluppare alcune malattie. Si tratta in particolare di:

  • Displasia dell’anca;
  • Atrofia progressiva della retina;
  • Pancreatite;
  • Iperlipidemia.

Quest’ultima, che consiste in un eccesso di trigliceridi nel sangue, rappresenta uno dei tanti disturbi che possono essere prevenuti facendo seguire al proprio Zwergschnauzer una dieta bilanciata e regolare sin da quando è cucciolo. Poiché i cani di questa razza tendono naturalmente a ingrassare, si raccomanda anche di assicurare loro una quantità adeguata di esercizio fisico al giorno, cosa che comunque loro amano molto fare.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati