Cucciolo di cane morde sempre la cuccia: cosa significa e come fermarlo?

Cucciolo di cane morde sempre la cuccia: che significa e come fermarlo? Ecco le motivazioni più comuni e le soluzioni per aiutarlo a smettere

cucciolo di cane morde sempre la cuccia

Il vostro cucciolo di cane morde sempre la cuccia, ci gioca, la utilizza come antagonista per una lotta a due fino a distruggerla completamente.

Mordere rientra tra i comportamenti consueti dei cani in tenera età, una prassi che estendono non solo alla cuccia ma a molti articoli della casa. Scopriamone il significato.

Perché il cucciolo di cane morde sempre la cuccia

Cucciolo di cane morde sempre la cuccia: cosa significa e come fermarlo?

Le motivazioni che spingono il cucciolo a mordere possono essere tante, in particolare se l’azione è rivolta nei confronti di oggetti e mobili.

Se il cucciolo di cane morde sempre la cuccia forse ha solo bisogno di sfogare tutta la sua energia vitale immagazzinata e non impiegata adeguatamente.

Il cane è un animale dinamico e durante l’età più giovane ha bisogno di sfogare le sue energie in attività ludiche di vario tipo.

Ma anche eliminare la noia imposta dalle lunghe ore di reclusione casalinga magari sgambando, correndo oppure lottando giocosamente con i suoi simili.

Quando questa controparte viene a mancare il cucciolo impara a dirigere le sue energie su mobili, accessori, oggetti, giochi ma anche sui supporti personali.

Non solo i classici angolini del divano oppure rivolgendo l’attenzione su scarpe, borse e pantofole del povero proprietario di turno.

Anche la cuccia potrebbe suscitare molto interesse, sia quella in stoffa che quella di legno per l’esterno tanto da spingerlo a rifarsi i denti sulla sua superficie.

Le motivazioni possono essere tante, il cane morde perché i denti stanno crescendo e cerca di lenire il dolore masticando ciò che gli capita sotto tiro.

Ma potrebbe mordere perché si annoia, perché è rimasto a lungo da solo in casa e non ha potuto interagire adeguatamente con nessuno.

Infine mordere la cuccia potrebbe suggerire la presenza di un disturbo comportamentale legato all’ansia, allo stress, al timore di essere abbandonato.

Tipico dei cuccioli che hanno vissuto l’abbandono e la vita randagia, e per questo temono di perdere anche l’amico umano.

Come correggere questo comportamento

Cucciolo di cane morde sempre la cuccia: cosa significa e come fermarlo?

Per un cane mordere è un comportamento del tutto naturale, come abbiamo scoperto rientra nella pratica del quotidiano assumendo significati sempre differenti.

Un’attività da mettere in conto, a fronte della giovane età del cucciolone e della sua voglia di testare e scoprire ciò che lo circonda.

Ma correggerlo è possibile e necessario, in particolare se masticare la cuccia nasconde problematiche emotive pressanti per il suo benessere.

Specialmente se la cuccia in questione è quella di legno e masticandola potrebbe farsi del male o ingerire pezzi o schegge in modo pericoloso.

La soluzione più ovvia è anche quella più facile ovvero lo si può distrarre, in particolare se lo si coglie sul fatto mentre è intento a rosicchiare.

Basta creare un elemento di disturbo che possa spezzare la sua attenzione come un rumore, magari battendo le mani o emettendo un suono singolare.

Qualcosa che catturi il suo interesse senza che Fido si spaventi, ad esempio inserendo una pallina oppure una noce o una biglia dentro una scatola di latta.

Aggiungendo un comando, come il più classico “no” o “lascia” così che possa associare la sequenza memorizzandola, fino a premiarlo appena avrà raggiunto il proprietario.

Si può spostare la sua attenzione consegnandoli un gioco accattivante, magari spargendo per il salotto attrezzature ludiche utili a catturare il suo interesse.

Il tutto deve avvenire mentre lui è intento a rosicchiare la cuccia così da coglierlo sul fatto per distrarlo, elogiandolo appena lascerà l’oggetto della contesa.

Premiandolo appena si muoverà per raggiungere l’amico umano oppure se sposterà la sua voglia di masticare su un gioco proposto.

Dedicandogli molto più tempo di qualità, portandolo più spesso a sgambare in particolare dopo una lunga giornata di assenza condizionata dal lavoro.

Tutto ciò che positivamente potrà distrarlo aiuterà il cucciolo ad abbandonare l’interesse nei confronti della cuccia.

Il cane morde la cuccia anche da adulto

Cucciolo di cane morde sempre la cuccia: cosa significa e come fermarlo?

Attuare un percorso educativo potrebbe aiutare un cucciolo solito mordere la cuccia e gli oggetti di casa, in particolare con il supporto delle regole e del rinforzo positivo.

Offrire giochi e attrezzature ludiche è una buona soluzione e, come abbiamo scoperto, può permettergli di convogliare tutta la sua energia preservando gli accessori di casa.

Specialmente durante l’età più giovane ovvero quella della scoperta attraverso la masticazione, ma per evitare la distruzione della casa è importante intervenire.

Mettendo al riparo tutti ciò che il proprietario vorrà preservare, impiegando spray repellenti appositamente venduti nei negozi per animali.

Utilizzando giochi e regole, ma anche interpellando un educatore esperto che potrà guidare entrambi in un percorso comune e dall’esito positivo.

In alcuni casi la voglia di mordere gli oggetti potrebbe sopravvivere, evolvere e trasformarsi in un comportamento messo in atto anche dal cane adulto.

Una prassi meno consueta e che può nascondere qualche disagio emotivo, qualche problema comportamentale legato all’ansia e allo stress vissuti dal cane stesso.

L’atto di mordere la cuccia in modo compulsivo fino a romperla, oppure un oggetto, è un necessità fisica utile a calmare l’emotività frustrata dall’assenza del proprietario.

Un cane adulto può sfogarsi in questo modo perché non sa come superare la sindrome dell’abbandono e dell’ansia da separazione.

Le lunghe ore passate in totale solitudine possono affliggere l’amico a quattro zampe aumentando la noia e l’energia inespressa.

La sua è un’emotività provata e schiacciata per questo sgridarlo non serve, ma al contrario è bene comprenderne le cause ponendovi un rimedio.

Dedicandogli più tempo di qualità tra presenza, coccole, passeggiate e sgambate all’aria aperta così da permettergli di correre e bruciare le energie in eccesso.

Fornendogli giochi e oggetti ludici che possano distrarlo durante le lunghe ore di solitudine, come ad esempio un Kong riempito con un po’ di cibo umido o delle crocchette.

Lasciando la radio accesa perché non si senta solo e, se possibile, affidandolo alle cure di qualche familiare o amico di fiducia che possa portarlo a passeggio.

Spezzare la monotonia è fondamentale per il cane, anche il quadrupede più calmo potrebbe patire la solitudine mettendo in atto una serie di comportamenti sbagliati.

Cercando di replicare un atteggiamento appreso durante l’infanzia e sfogando la sua ansia mordendo o distruggendo la cuccia.