Dividere due cani che litigano: come farlo senza danni per noi e per loro

Per dividere due cani che litigano ci vogliono calma e i giusti metodi: ecco cosa fare ma soprattutto cosa non fare in questa situazione

cani che litigano

La passeggiata è uno dei momenti più belli da trascorrere con il nostro amato Fido ma basta un attimo e l’incontro con un altro amico a quattro zampe può trasformarsi in un vero incubo: vediamo che i due cani litigano e li vogliamo dividere, ma andiamo nel panico e non sappiamo proprio come fare.

Parliamo di una situazione parecchio comune che molti padroncini hanno avuto il dispiacere di dover affrontare. I cani possono essere imprevedibili, specialmente quelli degli altri che non conosciamo minimamente.

In ogni caso dobbiamo sempre tenere a mente che i nostri amici a quattro zampe non sono tutti uguali e ciò dipende da tanti fattori, non solo dal carattere ma anche dal tipo di educazione che hanno ricevuto.

Per questo è importante risolvere problemi del genere e a maggior ragione dividere due cani che litigano, una situazione che si può rivelare davvero pericolosa sia per gli animali che per noi che interveniamo.

Quando due cani litigano non dobbiamo perdere la calma e restare concentrati, ma soprattutto non ci dobbiamo fiondare su di loro perché tutto ciò che possiamo ottenere è nella gran parte dei casi un bel morso!

In quel momento anche il nostro Fido potrebbe aggredirci perché si trova in uno stato di eccitazione tale da non farlo proprio connettere, al punto che nemmeno riconosce il proprio padroncino.

Perché i cani litigano tra loro?

Dividere due cani che litigano: come farlo senza danni per noi e per loro

Partiamo dal presupposto che non c’è una tecnica specifica per dividere due cani che litigano e che dipende tutto dalla situazione in cui ci troviamo.

Anche il cane più buono del mondo potrebbe essere un insospettabile “attaccabrighe”, sebbene sia un comportamento di certo più ovvio in quei cani che non sono stati ben socializzati e non hanno imparato a rapportarsi con i propri simili.

A prescindere da questo, però, ci sono dei contesti particolari per cui due cani possono iniziare ad azzuffarsi dandosele di santa ragione come se fossero acerrimi nemici.

Risalendo al motivo della zuffa sarà più semplice agire e di conseguenza dividere i due cani che litigano in modo che nessuno si faccia male, né loro né tanto meno noi!

Maschi e femmine

La maggior parte dei litigi sono il frutto della pura e semplice territorialità e coinvolgono gli esemplari maschi che cercano di dimostrare la propria predominanza l’uno sull’altro. È una questione di potere!

Tra le femmine è molto più raro assistere a dei litigi per questioni territoriali ma, quando accade, teniamo presente che siamo di fronte a una situazione davvero pericolosa. Le femmine non controllano il morso come i maschi e sono in grado di lottare molto a lungo senza mai mollare la presa.

Quando ci troviamo di fronte a due cani che litigano è davvero molto raro che si tratti di un maschio e una femmina perché in genere quest’ultima accetta la dominanza del maschio.

In più i maschi di solito non attaccano le femmine e quando capita che lottino tra loro ne escono feriti nel fisico oltre che nell’orgoglio. Con buona pace di chi parla ancora di sesso debole!

Cuccioli e adulti

Ritrovarsi nella situazione di dover dividere due cani che litigano è ancora più spiacevole se si tratta di un cucciolo piccolo e indifeso.

I cuccioli di cane devono ancora imparare a gestire gli incontri con i propri simili, così come ad ascoltare i nostri comandi e comportarsi di conseguenza.

Non è comune ma può capitare di vedere un cucciolo e un cane adulto che si azzuffano e in questo caso si tratta più di una questione di dominanza dell’esemplare adulto che di un litigio vero e proprio.

Significa cioè che il cane adulto non vuole fare del male al piccolo ma soltanto mettere in chiaro che è lui a comandare tra i due.

Il discorso cambia se il cane ha circa 8 mesi, un’età in cui per noi è ancora un bambino ma per un altro cane potrebbe essere considerato a tutti gli effetti grande.

Anche i cuccioli possono litigare tra loro e in casi del genere non c’è da preoccuparsi, specialmente se hanno le stesse dimensioni o appartengono alla stessa cucciolata.

Facciamo sempre attenzione, però, perché i cuccioli non sanno controllare il morso e quando uno è più grande dell’altro potrebbe fargli molto male.

“Intrusi” in casa

Dividere due cani che litigano: come farlo senza danni per noi e per loro

Per quanto possa essere docile e coccolone con noi, se Fido non è stato correttamente socializzato e non ha imparato e gestire la presenza di altri cani è probabile che la zuffa sia dietro l’angolo.

Succede soprattutto quando arriva in casa un “intruso”, cioè un amico a quattro zampe che non conosce. Prima di introdurre un altro cane in casa nostra è meglio farli conoscere in campo “neutro”, magari al parco o ai giardinetti dandogli il tempo di conoscersi e, perché no, di fare amicizia.

Passeggiata al guinzaglio

Spesso non ce ne rendiamo conto ma la causa del litigio tra due cani potremmo essere proprio noi!

Ogni volta che passeggiamo con il nostro cane al guinzaglio diventiamo i suoi “conduttori”, quindi anche dal nostro modo di maneggiare questo accessorio dipende la buona riuscita della passeggiata.

Capita che due cani inizino a litigare proprio quando si incontrano molto da vicino mentre sono tenuti al guinzaglio dai padroncini. È una reazione istintiva perché Fido si sente come intrappolato, non ha la possibilità di fuggire se serva e quindi si innervosisce.

Per tale motivo dovremmo insegnare al cane a salutare gli altri cani nel modo giusto, con incontri brevi e senza mai tendere il guinzaglio, evitando di trasmettergli un’inutile stress.

Dividere due cani che litigano: come fare?

Dividere due cani che litigano: come farlo senza danni per noi e per loro

Dividere due cani che litigano tra loro non è un’impresa semplice, o meglio non esiste una soluzione univoca a questo problema e quel che possiamo fare è adottare delle utili precauzioni.

Per prima cosa evitiamo di lanciarci immediatamente addosso a Fido e aspettiamo qualche secondo in tutta calma per vedere che piega prenderà l’incontro con l’altro cane.

I cani fanno conoscenza avvicinandosi, girandosi attorno e annusandosi perciò avere una reazione esagerata a questo “rituale” potrebbe soltanto innervosirli e dar vita a una zuffa del tutto evitabile.

Se però la cosa sembra andare per le lunghe e c’è il pericolo che inizino a litigare pesantemente dobbiamo intervenire, ma con assoluta prudenza.

Possiamo usare il metodo dell’acqua, semplicemente spruzzandola addosso ai cani per distrarli e convincersi a separarsi. Ma servirebbe un tubo da giardino più che una bottiglietta d’acqua e durante la passeggiata non è proprio semplice trovarne uno.

Un altro metodo per dividere due cani che litigano è alzare le zampe posteriori di quello più aggressivo, che sta sottomettendo l’altro.

È piuttosto efficace perché il cane con le zampe sollevate perde di stabilità e molla la presa. Attenzione però all’altro cane che potrebbe approfittare di questo momento di debolezza per passare al contrattacco.

Se vogliamo dividere due cani che litigano, infine, possiamo provare a mettergli in mezzo una barriera. Possiamo dividerli davvero con qualunque oggetto come una scopa, una sedia, uno zaino. Un modo semplice per distrarli e dissuaderli dal litigare.

Dividere due cani che litigano: cosa non fare

Dividere due cani che litigano: come farlo senza danni per noi e per loro

Abbiamo visto qualche metodo efficace per dividere due cani che litigano, ora passiamo a un altro punto importante: cosa non dobbiamo assolutamente fare!

Premesso che è assolutamente normale preoccuparsi dell’incolumità di Fido, ciò non ci autorizza ad andare nel panico iniziando ad urlare e fare movimenti bruschi.

Né tanto meno dobbiamo cercare di “salvarlo” aggredendo l’altro cane. Non facciamo altro che peggiorare la situazione e otteniamo solo l’effetto di creare più nervosismo.

Non dobbiamo mai e poi mai metterci in mezzo perché rischiamo di essere morsi dal nostro o dall’altro cane e allo stesso tempo non dobbiamo neanche ignorarli!

Portare il cane a passeggio è una nostra responsabilità quando va bene ma soprattutto quando va male e dobbiamo trovare il modo di risolvere qualsiasi situazione.

Ultima, ma non per importanza, è una cosa che non va mai fatta: premiare Fido quando tenta di aggredire un suo simile. Non c’è niente di più sbagliato e un simile comportamento fa capire al cane che sta facendo qualcosa di nostro gradimento.