Cane accaldato: come mantenerlo fresco durante l’estate

I cani, si sa, soffrono parecchio le temperature elevate. Per questo è importante sapere come alleviare le pene di un cane accaldato

Cane con occhiali da sole e lingua di fuori

Come (e più) di noi bipedi, i nostri amici a quattro zampe combattono con i contro della bella stagione. Durante l’estate può dunque capitare di avere a che fare con un cane accaldato, che comincia a mostrare segni di insofferenza o di fastidio per le temperature che via via si vanno alzando.

Cane accaldato: come mantenerlo fresco durante l'estate

Onde evitare che Fido vada incontro all’ipertermia (temperatura troppo alta), che può essere molto pericolosa nei cani, se non addirittura letale, oggi capiremo come mantenerlo al fresco.

Acqua sempre a disposizione

Mai dimenticare l’accesso all’acqua. Può sembrare una raccomandazione sciocca, ma durante l’estate il nostro amico a quattro zampe beve molto di più e noi potremmo non accorgerci della ciotola vuota. Per questa ragione è bene essere sempre vigili e versare acqua fresca ogni volta che possiamo.

Cane accaldato: come mantenerlo fresco durante l'estate

Nel caso in cui in casa ci siano più persone bisogna vigilare a turno per assicurasi che la ciotola sia sempre piena. In più, se il cane si muove tra casa e giardino è bene riempire diverse ciotole d’acqua in modo che possa accedervi ovunque si trovi.

Se Fido beve in fretta tutta l’acqua è bene procurargli una scodella più grande. A fine giornata non dimentichiamo mai di pulire la ciotola del cane: durante l’estate può infatti diventare un punto di deposizione delle zanzare. Una ciotola sporca è veicolo di leishmaniosi del cane.

Bagnetto all’aperto

Questo è un consiglio che vale per chi ha ampi spazi come giardini e terrazzi: un cane accaldato è un cane che è arrivato al limite della sopportazione del calore. Onde evitare che ciò accada è bene preparare anche un posto dove si possa bagnare.

Cane accaldato: come mantenerlo fresco durante l'estate

Vanno bene una piccola piscina per bambini o un contenitore pieno di acqua in cui il cane possa entrare e mantenersi fresco. Se vogliamo, possiamo anche trasformare la “rinfrescata” in un gioco, facendogli rincorrere il getto dell’irrigatore.

Zone d’ombra, cucce fresche

Un’altra cosa molto importante, sia per i cani che stanno all’aperto che per quelli che stanno al chiuso, è creare delle zone d’ombra per Fido. Anche nelle stanze più ampie e luminose bisogna ricavare un piccolo spazio dove il nostro amico sia al coperto, lontano dal calore.

Cane accaldato: come mantenerlo fresco durante l'estate

Sì all’aria condizionata lasciala accesa durante il giorno, quando il cane è solo e sì, soprattutto, alle cucce fresche: procurargli una casetta tutta sua è un’ottima idea. Per renderla ancora più confortevole è possibile riempirla di panni umidi o, ancora, meglio, posizionare al suo interno un tappetino refrigerante.

Tappetino refrigerante

A proposito di tappetini refrigeranti, non tutti sanno cosa sono: si tratta di cuscinetti che iniziano a raffreddarsi non appena Fido ci si siede sopra, senza elettricità o senza raffreddarli in freezer. L’uso di questo genere di cuscinetto permette di evitare il colpo di sole nel cane, senza troppa fatica.

Cane accaldato: come mantenerlo fresco durante l'estateAcquistare online il Tappetino Fresco è un’ottima mossa in vista dell’estate: essendo leggero e ripiegabile, lo si può anche portare in vacanza e lo si può mettere anche in macchina, in modo tale da rendere più confortevole il viaggio.

Ricordiamoci però di non lasciare mai il cane nella macchina parcheggiata. È pericoloso perché il caldo all’interno dell’auto può aumentare rapidamente e ucciderlo: lasciare un animale domestico in auto quando fa caldo è un reato in molti Paesi, come in Italia.

Passeggiate consapevoli

Se vogliamo evitare che Fido diventi un cane accaldato, è bene fare delle passeggiate consapevoli. Questo significa evitare le ore più calde (dalle 11.30 alle 15.30) e privilegiare la prima mattina o la sera, quando fa più fresco.

Cane accaldato: come mantenerlo fresco durante l'estate

Per sicurezza è bene portare sempre con noi una bottiglietta d’acqua, sia per bagnare il cane sia per farlo eventualmente bere. In più, è meglio scegliere posti freschi e ombreggiati ed evitare i marciapiedi, che si surriscaldano velocemente. Meglio optare per giardini con tanta erba fresca.

Bocconcini rinfrescanti

Infine, per mantenere al fresco un cane accaldato è bene offrirgli dei bocconcini freschi, poco per volta: dargli troppe cose ghiacciate potrebbe infatti procurargli uno shock termico. Nei giorni più caldi possiamo dare direttamente un cubetto di ghiaccio a Fido, che lo leccherà e lo consumerà piano piano.

Cane accaldato: come mantenerlo fresco durante l'estate

Esistono dei gelati fatti apposta per cani, ma se vogliamo fare qualcosa in casa, possiamo fare degli snack freschi fatti in casa: basta fare dei cubetti con del brodo di pollo o di manzo congelato. In alternativa, possiamo prendere le crocchette preferite di Fido, frullarle con un po’ d’acqua e metterle qualche ora in frigorifero.

Cane accaldato e primo soccorso

Se notiamo che il cane comincia ad affannarsi o ad avere dei movimenti lenti, se presenta stordimento e perdita di coscienza, dobbiamo chiamare subito il veterinario. Nel frattempo, mentre aspettiamo il suo intervento, possiamo dare una mano a Fido con il primo soccorso.

Cane accaldato: come mantenerlo fresco durante l'estate

Intanto mettiamo subito degli asciugamani bagnati su tutto il corpo e sui cuscinetti delle zampe. Bagniamolo nei punti più sensibili: attaccatura delle zampe, dietro le orecchie, sul musino, sulla pancia e sotto la coda.

Cerchiamo di idratarlo e di tenerlo al fresco il più possibile, anche posizionando vicino a lui un ventilatore. Quando si sarà ripreso, mettiamo a sua disposizione tanta acqua e seguiamo tutti i consigli del veterinario.