Leishmaniosi del cane: sintomi, cause, conseguenze e cure della malattia

La salute di Fido è prioritaria. Ecco come imparare a riconoscere i sintomi della leishmaniosi del cane e come si può intervenire. Tutti i dettagli

Il benessere del nostro amico a quattro zampe è prioritario. Fa parte della nostra famiglia a tutti gli effetti e vederlo soffrire è un’eventualità che non vorremmo mai dover vivere. Ecco perché è importante la prevenzione e prendersi cura di lui prima che eeventuali malattie si presentino.

Non sempre l’impegno evita che possano incorrere problemi di salute, quel che è certo è che le visite periodiche dal veterinario, le vaccinazioni regolari e l’applicazione dell’antiparassitario sono alcune delle sane abitudini che contribuiscono affinché il nostro adorato Fido cresca forte e viva il più possibile un’esistenza spensierata e priva di sofferenze.

Quella oggetto della nostra analisi, una versione diversa da quella umana, è una malattia parassitaria insidiosa e pericolosa, che può colpire sia bipedi che quadrupedi (per l’appunto). Purtroppo la leishmaniosi del cane è una malattia cronica e non del tutto curabile. Il parassita, causa di questa malattia, è la Leishmania infantum. Colpisce il sistema immunitario e potrebbe portare persino alla morte.

Indice

Leishmaniosi del cane, cosa è?

Leishmania cane, le cause

Leishmaniosi del cane, come si manifesta

Leishmaniosi del cane è curabile?

La leishmaniosi del cane, trattamento

Leishmaniosi del cane, cosa è?

cane con la leishmaniosi

Niente paura però: la scienza ha fatto passi da gigante e ci sono tante possibilità da mettere in campo per evitare o rendere sopportabile la leishmaniosi del cane. Con il termine “leishmaniosi” ci si riferisce a una patologia causata dal parassita protozoario leishmania infantum. Questa malattia si sviluppa in due modi: o attacca la pelle e si limita a una reazione cutanea, o infetta l’intero organismo e viene chiamata “febbre nera”.

La complessità di questa infezione zoonotica e l’ampia gamma delle sue manifestazioni cliniche, dall’infezione inapparente alla malattia grave, rendono la gestione della leishmaniosi canina impegnativa. Per questo è molto importante sapere tutto il possibile e soprattutto impegnarsi per prevenirla.

Leishmania cane, le cause

cane debole e che sta male

La leishmaniosi, nelle zone europee, si contrae attraverso la puntura di piccoli insetti. In generale la leishmania infantum completa il suo ciclo di vita in due ospiti: i flebotomi (più comunemente noti come pappataci) e le mosche della sabbia, unici artropodi adatti alla trasmissione biologica della Leishmania. A tal proposito, può tornare utile saperne di più sulle punture di pappataci sul cane.

L’infezione arriva al cane per mezzo delle punture o dell’ingestione di uova di mosche della sabbia, che però sono molto poco diffuse in Italia. Per quanto riguarda i pappataci, colpiscono principalmente da maggio a ottobre, soprattutto nelle ore notturne (nello specifico dal tramonto all’alba). Una copertura mirata, stabilita con l’ausilio prezioso del veterinario potrebbe fare la differenza.

Altre cause di infezione possono essere il contatto con il sangue di altri cani, l’ingestione del loro vomito o delle loro feci o addirittura l’accoppiamento con un soggetto malato. Altri modi di trasmissione sospetti, ma non dimostrati, includono la trasmissione attraverso i morsi di zecche e pulci. La leishmaniosi del cane è un’infezione che per i primi tempi rimane silente e asintomatica. L’insorgenza dei sintomi è un chiaro accenno allo stato avanzato della malattia. Ecco allora che un focus su cani, pulci e zecche potrebbe essere appropriato.

Leishmaniosi del cane, come si manifesta

cane che ha gli occhi rossi

La leishmaniosi del cane è una malattia sistemica che si manifesta con segni clinici non sempre specifici. I principali sistemi di organi colpiti sono la pelle, i reni, la milza, il fegato, gli occhi e le articolazioni. Dei controlli periodici dallo specialista possono essere preziosi. Lui, infatti, è l’unico che può avere un quadro completo e valutare eventuali pregressi clinici che possono incidere negativamente.

Nella quasi totalità dei casi si riscontra anche una reazione cutanea, con lesioni sulla pelle e perdita di pelo. A tal proposito, ecco cosa sapere sull’alopecia del cane. C’è una marcata tendenza all’emorragia. I sintomi più comuni possono essere suddivisi in quattro macrocategorie: generali, cutanei, oculari e misti. Ecco quali sono:

  • Generali: linfadenomegalia generalizzata, perdita di peso, diminuzione o aumento dell’appetito, letargia, pallore delle membrane mucose, splenomegalia, poliuria e polidipsia, febbre, vomito, diarrea nel cane e colite cronica;
  • Cutanei: dermatite esfoliativa non pruriginosa con o senza alopecia, dermatite erosiva-ulcerosa, dermatite nodulare, dermatite papulare, dermatite pustolosa;
  • Oculari: blefarite (esfoliativa, ulcerativa o nodulare) e congiuntivite nel cane (nodulare), cheratocongiuntivite, uveite anteriore o endoftalmite;
  • Misti: lesioni mucocutanee e mucose ulcerative o nodulari (orali, genitali e nasali), epistassi (fuoriuscita di sangue dal naso), zoppia (poliartrite erosiva o non erosiva, osteomielite, polimiosite), miosite masticatoria atrofica, patologie vascolari (vasculite sistemica, tromboembolia arteriosa), disturbi neurologici.

La malattia ha un periodo di incubazione che può arrivare fino ai sette anni, comportando tuttavia gravi danni, come sopra elencato, che purtroppo conducono inevitabilmente alla morte del soggetto infetto.

Leishmaniosi del cane è curabile?

cane dal veterinario

La leishmaniosi del cane è grave e non si può guarire completamente, tuttavia se presa in tempo si può tenere sotto controllo. Qualora di recente avessimo portato il nostro cane a fare delle analisi del sangue e delle urine, teniamo conto dei seguenti risultati che potrebbero essere un campanello d’allarme:

  • Proteine ​​del siero ed elettroforetogramma: in caso di presenza di leishmaniosi, si presenterà un quadro di iperglobulinemia beta policlonale e/o gammaglobulinemia, ipoalbuminemia o diminuzione del rapporto albumina/globulina;
  • CBC/emostasi: se è presente questa malattia, Fido sarà affetto da anemia non rigenerativa da lieve a moderata, leucocitosi o leucopenia, trombocitopatia, trombocitopenia o emostasi secondaria compromessa e fibrinolisi;
  • Profilo biochimico/analisi delle urine: in questi esami si risconteranno proteinuria da lieve a grave, azotemia renale, attività enzimatiche epatiche elevate.

A seconda del quadro clinico riscontrato dallo specialista, ci sono delle strade da percorrere. Fondamentale, però, è arrivare a una diagnosi corretta. Una anamnesi il più possibile dettagliata da parte nostra può fare la differenza. Raccontiamo tutto quello che ci appare sospetto allo specilista e proviamo a rispondere in maniera precisa e puntuale alle sue domande mirate.

La diagnosi 

Per valutare la presenza di questa malattia è necessario adattare un approccio diagnostico clinico-patologico approfondito per ciascun paziente. Inoltre, i cani con leishmaniosi potrebbero essere coinfettati con altre malattie trasmesse da vettori o affetti da altre malattie infettive o non infettive concomitanti, rendendo le diagnosi differenziali più complicate e diversificate.

Per un’accurata diagnosi il veterinario potrebbe richiedere test di laboratorio approfonditi e test rapidi. In più potrebbe voler fare un’ecografia al cane, delle radiografie e degli esami citologici. Tutto dipende dal quadro clinico che si trova di fronte e dalla risposta che riceve dai primi accertamenti.

La leishmaniosi del cane, trattamento

cane con la mandibola in avanti

Purtroppo è impossibile stilare un elenco delle cure da poter attuare in caso di leishmaniosi del cane. Essendo una malattia molto complicata e con diversi fattori di rischio e diverse gradazioni di sintomi e complicanze, è indispensabile che la cura venga prescritta dal veterinario che darà quella più opportuna per ogni caso specifico.

Tuttavia, come già precedentemente accennato, la prevenzione è la migliore delle cure. Visto che gli strumenti per tenere alla larga le cause di questa patologia davvero insidiosa, se teniamo alla salute della nostra piccola palla di pelo non lasciamo nulla al caso.

La prevenzione

Esistono delle accortezze per evitare che il nostro cane si ammali di leishmaniosi come farlo dormire dentro casa e l’utilizzo di prodotti antiparassitari, le vaccinazioni e le profilassi che devono essere tutte prescritte direttamente dal nostro veterinario di fiducia. I vaccini per questa malattia esistono da poco tempo e per sapere nello specifico di che tipo di vaccino si tratti, è fondamentale chiedere allo specialista che risponderà a tutte alle nostre domande. I prodotti di tipo generico possono non avere gli effetti desiderati quindi è sempre consigliabile chiedere il parere di un esperto.

È possibile effettuare un test per vedere se il nostro amico a quattro zampe ha contratto la leishmaniosi. Questo test si fa attraverso un prelievo di sangue che in circa 10 minuti permette di conoscerne l’esito. È consigliabile fare effettuare al cane il test ogni anno. In particolar modo è bene farlo in caso in cui il cane fosse un cane da guardia o un cane che sta sempre fuori soprattutto nelle ore notturne. Questa malattia ha dei sintomi affini alla filariosi canina, quindi è necessaria una visita accurata per capire qual è il tipo di patologia che ha contratto il nostro Fido.

LEGGI ANCHE: Cos’è l’insufficienza epatica nel cane e come si cura

Bestseller No. 1
Pecute - Tappetino refrigerante per cani, resistente tappetino per animali domestici, in gel atossico auto-raffreddante, ideale per cani e gatti nella calda estate, extra piccolo, 40 x 30 cm (grigio)
  • Aggiornato: Il nuovo cuscinetto di raffreddamento aggiornato adotta un materiale composito in PVC (cloruro di polivinile) e Oxford 300D di alta qualità, spesso 0,4 mm, impermeabile, antigraffio, resistente all'usura e più durevole. Il bordo del tappetino è doppiamente sigillato, nessuna perdita di gel.
  • Auto raffreddante: Il materiale interno è in 100% gel atossico, sicuro sia per gli esseri umani che per gli animali domestici. Non c'è bisogno di aggiungere acqua, congelare o raffreddare! Il tappetino in gel auto-raffreddante è un modo sicuro ed efficace per raffreddare il tuo animale domestico durante le ondate di caldo. Funziona assorbendo il calore corporeo del cane, impedendo al cane il surriscaldamento e la disidratazione.
  • Facile da pulire e riporre: Basta cospargere un po' d'acqua sulla superficie e pulirlo con una spazzola morbida o una spugna, senza altra manutenzione. Il tappetino è progettato per essere pieghevole, comodo da riporre o trasportare per viaggi all'aperto e in auto.
  • Vari utilizzi: Il nostro tappetino refrigerante può essere usato su lettini per cani, casse, canili, divani, pavimenti o sul sedile posteriore della tua auto. Funziona non solo come tappetino refrigerante per animali domestici, ma anche come cuscino, cuscino per seduta o tappetino di raffreddamento per computer. Questo tappetino multiuso è adatto sia per gli animali domestici che per gli esseri umani.
Bestseller No. 1
Borraccia per cani portatile - Canareen 350ml borraccia pieghevole da viaggio per cani da | Borraccia per animali domestici per cani gatti passeggiate all'aperto, escursionismo, viaggi (Blu)
  • 【Portatile, pieghevole, leggero】 La tazza per l'acqua pieghevole per cani consente di risparmiare spazio ed è facile da trasportare, puoi piegarla in una tazza da viaggio per cani. Le dimensioni compatte ti consentono di riporlo facilmente nella borsa o di appenderlo comodamente al polso tramite la cinghia attaccata.
  • 【Nessuna perdita d'acqua】 La guarnizione in silicone sigillata all'interno del coperchio aiuta a garantire che non vi siano perdite d'acqua, inoltre non devi preoccuparti di bagnare lo zaino da viaggio.
  • 【Durevole e sicuro】 Realizzato in silicone e plastica alimentare di alta qualità al 100%, senza BPA, senza piombo, resistente alle alte temperature, trogolo in ABS per uso alimentare, 100% salutare per il tuo animale domestico.
  • 【Pratica grande capacità】 Capacità di 12 once / 350 ml, sufficiente per passeggiate, escursioni e viaggi all'aperto. I tuoi cuccioli pelosi possono godere di acqua sicura, fresca e sana in qualsiasi momento e ovunque.
  • 【Lavello largo】 Questa bottiglia da viaggio per cani e gatti ha un'ampia fessura di 82 mm, questo assicura che il tuo animale domestico possa bere acqua facilmente e rapidamente. Adatto per gatti, conigli, cuccioli e altri animali.
Bestseller No. 1
CANDURE Spazzola per Cani, Pettine Gatti per Pelo Acciaio Inossidabile 17+9 Doppia Faccia Strumento di Deshedding Animali per Cane Pelo Lungo, Medio e Corto
  • 🐶 Premium Qualità Spazzola Cane e Gatto: Spazzola per toelettatura Candure con 9 denti laterali per rimuovere peli morti e grovigli, Rifinisce con 17 denti laterali per diradare e staccare, taglia anche i nodi e tira fuori i tappetini senza graffiare la pelle dell'animale, rendendo la toelettatura molto più facile
  • 🐶 Pettine Tutto in 1: Spazzola per Cani Pelo Lungo per demattare,e deshedding allo stesso tempo, un utilizzo facile e piacevole per te e grande esperienza per animali domestici a pelo medio e lungo
  • 🐶 Impugnatura Ergonomica e Antiscivolo: la gomma antiscivolo e l'impugnatura ergonomica ti daranno una presa comoda e una sessione di toelettatura efficace, facile da tenere e si adatta bene in mano. I denti in acciaio inossidabile antiruggine sono ultra resistenti e facili da pulire
  • 🐶 Materiale in acciaio inossidabile: Rastrello in acciaio inox con le punte arrotondate per evitare i graffi o danneggiare la cute degli animali o tirando i capelli del tuo amico a quattro zampe
  • 🐶 Kit per la Toelettatura Perfetta : Pettini Cardatore per cani Candure per la toelettatura rimuovono tonnellate di sottopelo morto, ottimo per tutte le razze di animali domestici. Soluzione pettine per lunghe, ricci o ispide pelo migliore regalo per animali domestici

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati