Igiene orale del cucciolo di cane: tutti i passi per una bocca sana

Igiene orale del cucciolo di cane: una guida passo per passo per un'igiene corretta del cavo orale con il supporto degli articoli più adatti.

L’igiene orale del cucciolo di cane è molto importante, per il benessere della stessa bocca e per quello generale del piccolo. Una bocca sana previene infezioni pericolose in grado di diffondersi anche per il corpo dello stesso quadrupede di affezione. Effettuare controlli periodici del cavo orale permette di intercettare per tempo la presenza di denti delicati, fragili o in caduta.

Nonostante la dentizione del cucciolo non sia definitiva ma in fase di sviluppo, deve poter contare sulla presenza di una bocca sana con denti puliti e forti. Il proprietario dovrà affiancare il piccolo agevolando l’igiene orale grazie all’impiego di prodotti specifici, oltre a un buon dentifricio e a uno spazzolino per cani. Anche la prevenzione gioca un ruolo fondamentale, così da ridurre i passaggi dal veterinario di fiducia.

Dalla crescita fino al momento della sostituzione dei denti da latte il cucciolo deve poter far affidamento su di un cavo orale pulito, sano, con poco tartaro. Così da agevolare un passaggio salutare fino alla dentizione definitiva, che diventerà tale intorno agli otto mesi di età. Spazzolare e curare i denti riduce anche l’alitosi, ecco perché è importante seguirne la cura quotidiana. Scopriamo insieme come provvedere all’igiene orale del cucciolo di cane.

Come spazzolare i denti del cucciolo

cagnolino che sbadiglia

L’igiene orale del cucciolo di cane riveste un ruolo fondamentale sia per la salute della stessa bocca e dei denti, ma anche per il benessere del piccolo. Per impedire che l’attrezzatura lo spaventi è bene procedere in modo graduale, iniziando a massaggiare le gengive con le dita partendo dalla parte esterna. Ovvero coccolando la guancia e approfittando delle morsicate giocose per toccare delicatamente i denti.

Se il piccolo non appare riluttante si può aggiungere del dentifricio per cani, direttamente sul dito della mano così da passarlo sopra la parte interessata. Un gesto gentile, uno sfregamento simile a un massaggio circolare ma utile per familiarizzare con il nuovo sapore. Il tutto condito da parole dolci, carezze e coccole così da distendere l’atmosfera, per poi passare all’utilizzo dello spazzolino.

Un oggetto che il cucciolo inizialmente tenderà a mordicchiare, una possibilità che è utile concedergli così che possa indentificare il tutto come un momento ludico positivo. Solo quando avrà familiarizzato a dovere il proprietario potrà versare un po’ di dentifricio sullo spazzolino, muovendolo sui denti in modo circolare per rimuovere la sporcizia. Concentrando l’attenzione sulla parte di contatto tra dente e gengiva dove il tartaro trova terreno fertile.

Attrezzatura di base per la pulizia dei denti

pallina in bocca al cucciolo

Il mondo pet è ricco di proposte, prodotti e accessori utili per il benessere del quadrupede di casa, non solo cibo e medicinali ma anche cucce, abitini, giochi. Un’infinità di articoli utili a migliorare la quotidianità di Fido, la sua salute e in particolare la pulizia. Non a caso l’igiene orale del cucciolo di cane riveste un ruolo essenziale, e per questo è necessario ricorrere all’utilizzo di una serie di prodotti mirati.

A partire dal dentifricio per cani, un prodotto specifico per la dentatura del quadrupede e solitamente insaporito con aromi adatti al suo benessere. Spesso il dentifricio possiede un gradevole sapore alla carne, oppure è aromatizzato al burro di arachidi e per questo molto più interessante.

Per la pulizia dei denti si può utilizzare uno spazzolino per cani dall’impugnatura lunga, con misure differenti in base al formato del cucciolo. Ma se il cane non lo tollera si può acquistare un comodo spazzolino a forma di ditale, solitamente un tubolare in gomma con setole dello stesso materiale. Si infila come un ditale da cucito così da rendere la pulizia più agile e veloce.

L’igiene orale, trucchi e alternative

cane che mangia un bastoncino

Nel caso il piccolo rifiutasse categoricamente lo spazzolino e il suo sostituto è possibile ricorrere al supporto del veterinario, che potrà suggerire una serie di valide alternative. Prodotti sempre idonei al benessere dell’igiene orale del cucciolo di cane, come ad esempio collutori o dentifrici spray da sfregare velocemente con una garzina pulita. Ma anche polveri alimentari da mescolare con il cibo in grado di produrre una sorta di attrito, rimuovendo il tartaro giorno dopo giorno.

Le stesse crocchette favoriscono questo genere di procedura grazie alla masticazione quotidiana, senza dimenticare i classici bastoncini per la pulizia della bocca. O anche i giochini da mordere creati appositamente per questo genere di operazione, un vero toccasana per l’umore del piccolo. Una scelta utile che potrà unire l’attività ludica alla pulizia dei denti. Chiedendo sempre supporto dello stesso veterinario che potrà suggerire il prodotto più adatto, evitando fastidiosi e dannosi fai da te.

Controllando e monitorando la salute degli stessi denti, suggerendo una pulizia completa in caso di presenza massiccia di tartaro. Una condizione che non colpisce quasi mai i cuccioli, soliti affrontare una fase di crescita e caduta degli stessi denti, ma non per questo impossibile. Per questo motivo è importante che il cavo orale risulti sempre pulito e curato, prevenendo così dannose infiammazioni e malattie.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati