Jake, il cane cieco che è stato lasciato al rifugio per 20 dollari

Questo povero cagnolino è stato abbandonato in un rifugio a causa di 20 dollari: i proprietari non volevano pagare

La storia di questo cagnolino di nome Jake è davvero molto triste. Purtroppo i suoi ex proprietari hanno deciso di lasciarlo in rifugio. Lo hanno abbandonato solo perché dovevano pagare e per loro non ne valeva assolutamente la pena.

Tutto è iniziato quando il povero Jake è stato trovato in strada. Girovagava senza una meta e appena i volontari lo hanno visto si sono avvicinati a lui. Sfortunatamente, mentre lo prendevano si sono accorti che il piccolo era cieco.

cagnolino

Ma che ci faceva un cane cieco tutto solo per strada? Poteva essere investito in qualsiasi momento e quello non era un posto sicuro per lui. E infatti i volontari senza pensarci due volte, lo hanno preso e portato al rifugio locale.

LEGGI ANCHE: Titan, il Pitbull scomparso che rischiava di essere soppresso

Il piccolo Jake, però, una famiglia ce l’aveva eccome. A quanto pare era riuscito a scappare da casa e si era ritrovato in mezzo al traffico. La sua fortuna è stata quella di incontrare una volontaria che è riuscita a prenderlo e a portarlo via.

I dipendenti del rifugio, appena hanno scansionato il microchip hanno contattato i suoi proprietari. Volevano far tornare Jake a casa, ma non immaginavano che non ci sarebbe mai tornato. Questo perché in America, se il controllo animali trova un cane smarrito fa pagare una piccola cifra per il servizio svolto, alla famiglia.

LEGGI ANCHE: Ikar, il cane anti-bomba si è riunito con il suo compagno

Quando però gli umani di Jake sono arrivati al rifugio ed hanno capito che per riprenderlo dovevano pagare 20 dollari, tutto è cambiato. Per loro era assurdo e non avevano alcuna intenzione di sborsare soldi per il loro cagnolino.

“Non ne vale la pena” hanno detto ai volontari. Per loro pagare 20 dollari era troppo e irrispettoso. Jake era loro e dovevano riprenderlo gratis. Ma il controllo animali ha messo questa tassa proprio per far crescere l’attenzione dei proprietari e salvaguardare gli animali dai pericoli.

Fortunatamente il cagnolino non è tornato in quella casa ed ha avuto comunque il lieto fine che meritava. Non è tornato con chi non lo amava, ma ha trovato un’altra famiglia disposta a dargli tutto ciò che meritava. Oggi Jake è davvero felice e sa cosa vuol dire essere amato! Niente poteva andare meglio di così per lui!

LEGGI ANCHE: Alaska, la cagnolina sequestrata dalla Polizia, mancava da casa da anni

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati