Marbocyl per cani: cos’è, a cosa serve e quando si usa

Marbocyl per cani: che cos’è ed esattamente per quale motivo può essere utilizzato? Ecco tutti i dettagli e consigli utili su questo farmaco.

cura del cane

Marbocyl per cani: che cos’è ed esattamente per quale motivo può essere utilizzato? Prima di tutto si tratta di un farmaco non solo per cani. Piuttosto, può essere utilizzato anche per altre specie di animali, come ad esempio gatti, cavalli, conigli, cavie, cincillà, criceti, ratti, topi, uccelli e rettili. Insomma, un farmaco che senza dubbio può essere usato su una larga scala di specie.

Oltre a queste caratteristiche, Marbocyl fa parte della classe terapeutica degli antibiotici. Nel caso dei cani viene utilizzato in particolar modo per le infezioni sensibili. Questo significa che se c’è qualche batterio nel corpo del cane o qualche germe o anche infezioni, questa medicina le combatte. Oltre a questo, il farmaco è utilizzato per l’artrite e malattie dovute alle articolazioni.

Cos’è esattamente

Marbocyl per cani è un farmaco che viene molto utilizzato per gli amici a quattro zampe, anche se non si tratta di una medicina da utilizzare in una vera e propria situazione di emergenza canina. In poche parole serve per poter combattere alcune infezioni sensibili e l’unico che può assegnarlo è il veterinario.

Marbocyl per cani: cos'è, a cosa serve e quando si usa

Oltre a questo si deve sottolineare che il farmaco in questione fa parte della classe degli antibiotici dato che si tratta di un battericida della famiglia dei fluorochinoloni.  È indicato anche per tante altre razze di animali oltre che per i cani. Le altre razze che possono utilizzarlo sono gatti, cavalli, conigli, cavie, cincillà, criceti, ratti, topi, uccelli e rettili.

Da sottolineare anche che si tratta di un antibiotico abbastanza potente, anche perché dopo due ore inizia a fare effetto e a distruggere i batteri. Tra questi ad esempio vi è quello dello Streptococco oppure quello dello Stafilococco o della Salmonella.

A che cosa serve

Il principio attivo di questo farmaco è la marbofloxacina, che mira a distruggere diversi batteri. In particolar modo, oltre ai disturbi già citati, può essere utilizzato anche per combattere infezioni cutanee come ad esempio piaghe oppure ascessi.

Marbocyl per cani: cos'è, a cosa serve e quando si usa

A volte può essere utilizzato anche per le infiammazioni dei tratti respiratori oppure per quelle presenti nelle vie urinarie. Se ci sono lesioni, Marbocyl è in grado di combatterle. Per quanto riguarda gli effetti collaterali si parla di vomito e diarrea oppure transitoria iperattività.

Dosi

Da sottolineare che la somministrazione varia a seconda di tantissimi fattori. Tra questi ad esempio vi può essere il fatto che il cane abbia un certo peso, una certa età, ma non solo. A far variare le dosi vi è anche la gravità della malattia o dell’infezione.

Marbocyl per cani: cos'è, a cosa serve e quando si usa

Oltre a questo si deve sottolineare anche che il farmaco può essere somministrato sotto forma di pasticche. In generale la dose è 2mg per ogni kg del cane. Il trattamento può variare dai 7 fino ai 21 giorni.

Insomma, solo il veterinario può realmente capire quale potrebbe essere la dose giusta da somministrare al cane.