Mastino Napoletano, dal carattere alle cure: tutto ciò che c’è da sapere su questa razza

Hai presente il detto "l'apparenza inganna"? Ebbene, sembra proprio fatto apposta per il Mastino Napoletano, un cane speciale e tutto da scoprire!

È grande e grosso, eppure il Mastino Napoletano è un cane davvero sorprendente, capace di tenerezze e dimostrazioni d’amore fuori dal comune. Un dolce amico a quattro zampe che riesce a creare con il proprio padroncino un legame indissolubile, che dura per tutta la vita.

Naturalmente non è un cane come tutti gli altri, viste la mole e le particolari attenzioni di cui ha bisogno. Quel che gli occorre è un umano consapevole, che sappia prendersi cura di lui al meglio e gestirlo in ogni situazione. Insomma, non è sicuramente un cane adatto ai neofiti.

Sta bene in famiglia, con i bambini ed è un cane molto affezionato. Ma il Mastino Napoletano nasconde molto di più ed è importante conoscerlo a fondo, se proprio abbiamo intenzione di adottarne uno. Scopriamolo insieme!

Indice

Carattere e personalità

mastino napoletano

Il Mastino Napoletano è uno di quei cani che per certi versi fa paura. Quando ne vediamo uno non possiamo nascondere quel pizzico di naturale timore che cresce in noi, ma fidatevi: le apparenze spesso ingannano e ci fanno cadere in errore!

Gli esemplari di questa razza canina hanno un carattere davvero meraviglioso e non sono aggressivi come la loro espressione e stazza potrebbe far credere. Che poi, a dirla tutta, non esistono cani aggressivi o cattivi. Soltanto padroncini che non li conoscono a fondo e non sanno come gestirli.

Chi sceglie di adottare un Mastino Napoletano sa che accoglie in famiglia non un semplice cane, ma un fedele amico a quattro zampe pronto a difendere il suo padroncino a tutti i costi. Un cane leale come pochi al mondo che si affeziona a un umano in particolare, diventando a tutti gli effetti la sua ombra. Anche se sceglie il suo preferito, però, il Mastino Napoletano prova grande rispetto e amore per tutti i membri della famiglia-branco, affiancandoli giorno dopo giorno come un papà attento che li protegge da ogni pericolo.

Attenzione a non cadere in errore, perché i cani di questa razza non sono dei guerrieri pelosoni che attaccano a casaccio. Il Mastino Napoletano ha un temperamento tranquillo e docile e, quando attacca, lo fa solo ed esclusivamente perché sente che c’è una ragione fondata. Non vedrete mai un Mastino Napoletano che aggredisce qualcuno solo perché prova antipatia: non è assolutamente nel suo carattere.

Il Mastino Napoletano e i bambini

mastino napoletano

C’è sempre una certa diffidenza nei confronti di cani grandi e grossi come il Mastino Napoletano. Li vediamo così imponenti, con quello sguardo che scruta tutto ciò che li circonda e un muso che effettivamente potrebbe avere la stessa presa di una gigantesca ruspa. Eppure si tratta soltanto di un inutile pregiudizio.

Il Mastino Napoletano ha un temperamento tranquillo, anzi è un cane che adora stare fermo e godersi un po’ di meritato relax. A patto che il padroncino sia sempre sotto al suo fianco e che sia circondato dall’affetto dei suoi cari. Gli esemplari di questa razza hanno una naturale propensione a compiacere il loro padroncino, proteggendo lui e le persone a cui vuole bene.

Per tale motivo, a dispetto di quanto si possa credere, il Mastino Napoletano è un cane che si inserisce benissimo in famiglia dove ha una particolare predilezione per i più piccoli. Si comporta come se fosse la loro mamma (o papà), li accudisce con tanta premura ed è un cane dai modi gentili e sempre delicati. Se state pensando che il Mastino Napoletano possa mettere in pericolo i vostri figli, vi sbagliate di grosso!

Aspetto e caratteristiche

mastino napoletano

Il Mastino Napoletano non ha bisogno di presentazioni. Tutti almeno una volta nella vita ne abbiamo visto un esemplare, anche solo in foto, e se c’è una cosa che ci accomuna è il modo in cui rimane impressa la sua immagine nella nostra mente. Un cane davvero unico nel suo genere, con una fisionomia e dei tratti caratteristici che vale la pena approfondire.

Come ogni cane di razza, anche il Mastino Napoletano “puro” deve corrispondere a caratteri ben precisi, sotto il profilo puramente estetico. Innanzitutto le dimensioni, che si differenziano in minima parte tra gli esemplari maschi e le femmine: i primi mediamente hanno un peso che si aggira tra i 70 e i 75 kg, mentre le seconde sono leggermente più piccole.

Oltre alle enormi dimensioni, però, la cosa che più colpisce del Mastino Napoletano è il muso. Questo cane ha la testa enorme, con il naso grande e larghe narici. Gli occhi sono piccini rispetto alle dimensioni del cranio, sono leggermenti affusolati e gli danno un’aria un po’ “ingenuotta”. Basta incrociare lo sguardo di questo cane per capire che non farebbe del male nemmeno a una mosca (se non provocato, ovviamente).

Il muso ha anche un’altra caratteristica molto particolare: è ricoperto da un’infinità di rughe, che si accartocciano attorno agli occhi e penzolano lungo il muso. Le stesse rughe che troviamo (in parte) anche nel resto del corpo. e proprio a proposito del fisico muscoloso del Mastino Napoletano, una peculiarità di questo meraviglioso cane è l’andatura. Ha un modo di camminare tutto suo, per cui al passo sembra quasi un burbero orso mentre quando corre o trotterella dimostra una grande agilità.

Un compagno devoto

due cani mastino napoletano

Qualsiasi allevatore vi dirà che il Mastino Napoletano è un cane molto “umano”, rispetto agli esemplari di altre razze canine. Lungi da noi affibbiargli tratti che appartengono a noi bipedi, cosa assolutamente sbagliata. Il cane è cane e come tale deve essere trattato e rispettato.

Tuttavia osservando un Mastino Napoletano spesso ci si chiede se quel che si ha davanti sia una persona travestita da cane! È devoto al suo umano preferito come nessun altro al mondo, lo segue praticamente ovunque come un’ombra e, anche se è impegnato in altre faccende, al Mastino non importa: gli basta essere al suo fianco, sempre e comunque.

Il rapporto che si crea tra bipede e quadrupede è quasi simbiotico e si rispecchia non solo nell’atteggiamento fisico del Mastino Napoletano, sempre al seguito del suo padroncino, ma anche in quello emotivo. Non è un cane che può essere lasciato solo per troppo tempo, perché soffre la mancanza del suo amato umano del cuore. Adora stare lì seduto, ad ascoltarlo e guardarlo con gli occhi pieni di amore. Una connessione speciale che davvero chiunque dovrebbe provare almeno una volta nella vita.

Non solo “muscoli”

mastino napoletano

I male informati direbbero che il Mastino Napoletano sia “un cane tutto muscoli e niente cervello”. Una enorme, gigantesca assurdità che non ha alcun riscontro con la realtà dei fatti. I cani di questa razza sono forti sicuramente, per via di quel fisico massiccio e possente che li rende pressoché invincibili.

Ma il Mastino Napoletano è dotato di grande intelligenza e sensibilità, un connubio che dona un valore aggiunto a un cane che si dimostra davvero sorprendente. Questo splendido quattro zampe ha un’ottima capacità di ragionamento, è un grande osservatore ed è dotato di grande prontezza di riflessi. Tutto ciò condito da un modo di fare riflessivo e mai troppo istintivo.

E poi c’è un altro mito da sfatare sul Mastino Napoletano che sicuramente un po’ vi sorprenderà. Guardandolo vien da pensare che sia una sorta di infallibile guerriero che non smette mai di correre e cercare nemici da combattere. In realtà è l’esatto contrario: il Mastino Napoletano è parecchio pigro. Trascorre moltissimo tempo accucciato nel suo posto preferito, cioè quello dal quale è in grado di tenere tutto e tutti sotto controllo.

Un fedele guardiano

mastino napoletano

Occhio vigile e prontezza di riflessi rendono il Mastino Napoletano un ottimo, anzi perfetto cane da guardia e da difesa. Affidargli il controllo della nostra casa è più efficace di qualsiasi iper-tecnologico antifurto di ultima generazione!

Che sia la casa, il giardino o qualsiasi altra proprietà, se il Mastino Napoletano sa che quello è il suo territorio (o meglio, quello del suo padrone), non lascerà mai che qualcuno ne attraversi i confini. Protegge la casa e la famiglia a tutti i costi, proprio perché come abbiamo visto si affeziona moltissimo, al punto da considerarli come membri del proprio branco.

Tutto splendido, ma non dimentichiamo che il cane è una nostra responsabilità e lo è soprattutto il modo in cui lo educhiamo. Non possiamo abituare un cane come il Mastino Napoletano ad attaccare le persone o gli altri animali: la sua vocazione da guardiano deve limitarsi ai vocalizzi e all’abbaiare, com’è nella sua natura.

Educazione del Mastino Napoletano

mastino napoletano

E proprio a proposito di educazione, vale la pena spendere qualche parolina in merito. Educazione, socializzazione e addestramento sono le basi per chiunque decida di adottare un amico a quattro zampe, ancor più se questo compagno è un Mastino Napoletano.

Sebbene sia un cane dal temperamento tendenzialmente docile, non possiamo fare di tutta l’erba un fascio. Ogni cane è un universo a sé e, per quanto gli esemplari di una stessa razza siano simili, non saranno mai completamente identici. Dobbiamo imparare a conoscere il nostro cane e di conseguenza a educarlo nella maniera più opportuna.

I cani come il Mastino Napoletano sono piuttosto “peperini” da cuccioli, per questo non è mai una buona idea adottarne uno se non si è esperti. Fino ai 2 anni circa, questo cane tende a essere molto predominante e territoriale, pertanto gli occorre un padroncino che sia un leader. Inoltre l’addestramento deve essere mirato e funzionale alle sue peculiarità, basato su un approccio positivo e mai sulla punizione.

Su questo tema non c’è nulla da obiettare: grida, punizioni corporali e offese di vario tipo sono un modo per allontanare il cane per sempre da noi. Rischiando, tra l’altro, di renderlo aggressivo e incattivito nei confronti delle persone, con tutte le conseguenze del caso.

Vivere con un Mastino Napoletano

due cani mastino napoletano

Il Mastino Napoletano non è un cane per principianti. Lo abbiamo già detto per via della sua territorialità, ma anche per le sue dimensioni che lo rendono un po’ più difficile da gestire rispetto ad altri cani. Ma vivere con uno di questi esemplari non è proprio semplicissimo anche per una questione puramente pratica.

Sono compagni meravigliosi ma hanno bisogno dei giusti spazi e delle giuste attenzioni. Non possiamo lasciare un cane come il Mastino Napoletano tutto il giorno da solo o, ancora peggio, relegato in una stanza e magari anche legato! Cani di questo tipo si nutrono della presenza umana, hanno bisogno di compagnia e devono poter interagire.

Compagnia a parte, vivere con un Mastino Napoletano richiede una bella dose di pazienza e tempo perché questo cane sbava tanto, e continuamente! Lo fa quando mangia e quando beve, quando fa caldo o semplicemente dopo una corsetta. Insomma, se volete davvero prendere in casa un animale del genere dovete prepararvi a piazzare cleanex e asciugamani in giro per casa!

Quanto mangia un Mastino Napoletano

cucciolo di mastino napoletano

Una volta superata la cosiddetta fase di crescita, il Mastino Napoletano ha bisogno di mangiare in modo sano e nutriente. Preparatevi al fatto che un cane di questa stazza non ingerisce proprio poco cibo…ha bisogno di porzioni più sostanziose rispetto ad altri quattro zampe!

L’ideale è dargli due pasti completi al giorno, con cibo e ingredienti di ottima qualità. La base naturalmente deve essere di carne, intorno ai 700 grammi al giorno. Meglio evitare troppe verdure, che devono rappresentare un complemento ma mai la gran parte del pasto.

Curare l’alimentazione del Mastino Napoletano è di fondamentale importanza anche per un motivo strettamente legato alla sua salute. Essendo una razza canina gigante, questo cane è incline a sviluppare la cosiddetta torsione dello stomaco. Un problema da non sottovalutare e che possiamo tenere sotto controllo proprio grazie a una corretta alimentazione, dando al nostro cagnolone la sua pappa sempre lontano dalle sue sessioni di attività fisica ed esercizio.

Gioco e attività fisica

mastino napoletano

Come ogni signor cane che si rispetti, anche il Mastino Napoletano ha bisogno di tenersi in forma e deve occupare parte del suo tempo a svolgere esercizio e attività fisica. Non parliamo di un cane incline alle grandi corse, tuttavia dobbiamo puntare a giochi e attività che gli consentano di mantenere tonici i suoi grandi muscoli, sviluppando la sua naturale resistenza e le sue doti da molosso.

Facciamo attenzione a non sforzarlo troppo, però. Il Mastino Napoletano è un cane pesante e per sua conformazione possiede delle articolazioni che si possono logorare facilmente. Tutto deve essere calibrato ed equilibrato, perciò sì a lunghe passeggiate ma con le dovute pause, in modo che abbia la possibilità di riposare quel tanto che basta per riprendere fiato ed energie.

E poi non dimentichiamo che al Mastino Napoletano interessa solo ed esclusivamente trascorrere del tempo in compagnia del suo umano preferito. Perciò in qualsiasi posto decidiamo di portarlo, lui sarà ben lieto di accompagnarci e stare al nostro fianco, consapevole che ciò che faremo insieme sarà splendido e impagabile!

Igiene e toelettatura

mastino napoletano

Il Mastino Napoletano è un cane adatto alla vita in famiglia, ma con le dovute accortezze. Ha bisogno di spazi in cui muoversi liberamente e senza urtare mobili e oggetti ogni tre secondi. Questo lo metterebbe parecchio a disagio, oltre che di fronte al rischio effettivo di farsi male o distruggere casa.

Dobbiamo assicurarci che abbia la possibilità di coltivare i propri spazi vitali, tenendolo al sicuro dalle temperature estreme sia in un senso che nell’altro. Per un Mastino Napoletano non vanno bene i climi rigidi e troppo freddi, ma allo stesso tempo non possiamo tenerlo alla luce diretta del sole e vicino a fonti di calore che potrebbero farlo stare male.

E la toelettatura? Anche questo è un capitolo interessante per quanto riguarda la cura e la manutenzione di un Mastino Napoletano. Da una parte è un cane a pelo corto, che non perde moltissimo pelo e ha bisogno di un paio di spazzolate alla settimana. Dall’altra, però, con tutte quelle pieghe rischia di accumulare sporcizia e germi ed è per questo che dobbiamo pulirle una per una, rimuovendo ogni traccia di sporco.

Per scongiurare il rischio di infezioni, dobbiamo prestare particolare attenzione anche alle orecchie e agli occhi del nostro cagnolone. Specialmente questi ultimi, con le palpebre cadenti da cui sono circondati e in parte coperti, rischiano di infiammarsi perché il Mastino Napoletano lacrima parecchio. Stessa cosa vale per la tanta, tantissima bava che gli penzola dalla bocca: preparatevi a girare con i fazzoletti ovunque andiate!

Salute e cure

mastino napoletano

Gli esemplari di Mastino Napoletano vivono mediamente 7 anni, con le dovute eccezioni che non mancano mai. Diciamo che in linea generale seguono la “regola” che vale per tutti i cani di taglia grande o gigante, meno longevi rispetto a quelli di taglia piccola. È proprio un bel paradosso, ma la realtà dei fatti è che più grande è un cane e più risulta delicato.

La longevità del Mastino Napoletano naturalmente dipende anche dalle cure e dalle attenzioni che gli riserviamo. Dobbiamo armarci di tutte le conoscenze del caso per procedere passo dopo passo, da quando è cucciolo e lungo il suo percorso di crescita, per assicurarci che stia bene e prevenire i disturbi ai quali è soggetto.

Tanto per citarne alcuni, i cani di questa razza sono predisposti ai problemi della pelle, che insorgono sia quando “dimentichiamo” di pulire per bene gli spazi tra le pieghe sia quando vivono periodi di forte stress e le difese immunitarie si abbassano. Dopodiché non possiamo che citare i problemi agli occhi verso i quali sono predisposti, come il cherry eye (“occhio a ciliegia”), l’entropion e l’ectropion.

Come sempre la soluzione migliore è affidarsi alle cure di un bravo veterinario, dal quale possiamo carpire tutti i consigli utili per la cura del nostro Mastino Napoletano.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati