Quale cane può battere un lupo?

Quale cane può battere un lupo? Ci sono delle circostanze in cui rispondere a questa domanda può rivelarsi provvidenziale. Lo sa bene chi vive in montagna

Quale cane può battere un lupo? Domanda che in molti si fanno, specialmente chi vive nelle zone di montagna o ha a che fare, a livello commerciale, con un bestiame o comunque con degli animali che vengono allevati. Per fame, per istinto o anche per dichiarato intento di mostrare la propria supremazia, sono gli esemplari che vengono curati quotidianamente in una fattoria, in un podere o in un appezzamento di terreno a essere messi nel mirino del lupo.

Ed è per lo più in queste occasioni che si rinnova il duello con il cane. Specialmente se Bau o Fido hanno il preciso compito di fare la guardia agli animali dell’allevamento. Duello che può risolversi senza contatti diretti o sfociare, purtroppo, anche in conflitti particolarmente violenti, le cui conseguenze potrebbero arrecare danni seri ai contendenti. Proviamo ad analizzare la questione nel dettaglio.

Il lupo attacca i cani

Quale cane può battere un lupo?

Quale cane può battere un lupo? La domanda è frutto di un ulteriore quesito, ovvero: il lupo attacca i cani? La risposta è che si tratta di una situazione che si può verificare. In diverse zone del mondo è stata documentata l’uccisione di cani da parte di uno o più lupi. Questi, infatti, possono anche muoversi in branco e alimentarsi delle carcasse dei nostri amici a quattro zampe.

Ma perché si verificano questi attacchi? In alcuni casi questo può succedere quando ci troviamo nella circostanza in cui un cane da caccia, durante una battuta, ha preso il largo oppure ha riportato una ferita. Se si imbatte in una zona frequentata da lupi, per il fedele compagno del cacciatore possono essere davvero guai seri.

Qualcosa di simile può accadere anche ai semplici cani da compagnia, qualora si trovino in zone montuose, in boschi o comunque in ambienti che Fido fatica a riconoscere, seguendo il proprio istinto che lo induce a esplorare e ad andare in avanscoperta. In alcuni casi a rischiare grosso possono essere, come già accennato in precedenza i cani da protezione in difesa del bestiame.

Lupo vs cane: perché questa sfida

Quale cane può battere un lupo?

I cani capiscono i lupi e il loro linguaggio? Le motivazioni che spingono queste due specie del mondo animale ad avere un rapporto che, in alcuni casi, può essere eufemisticamente definito conflittuale non sono ancora state definite in modo preciso, tuttavia pare che si riconducano a meccanismi di difesa territoriale e di spontanea competizione tra canidi. Un lupo può avvertire la presenza di Bau come una minaccia, oppure trasformarlo nel suo immaginario nella preda ideale.

In quest’ultimo caso si tratta più che altro dell’esigenza di fare di necessità virtù, a incidere spesso e volentieri può essere l’assenza di prede naturali come possono essere gli animali da bestiame. Alle volte, un cane può risultare pauroso e vulnerabile anche per via della gestione dei suoi padroni, magari sin troppo protettiva.

Se un cane non conosce bene il suo territorio, se non è libero di andare in giro setacciandolo palmo a palmo, il lupo avrà maggiori possibilità di insidiarlo o di attaccarlo. Per questo motivo il consiglio è quello di sorvegliare i movimenti del nostro amico a quattro zampe ma di metterlo nelle condizioni di marcare il territorio.

È più forte un cane o un lupo?

Si tratta di una domanda che si affianca puntualmente a quella proposta all’inizio di questo articolo, ovvero “quale cane può battere un lupo?”. In realtà non esiste un criterio o una regola fissa in base alla quale poter dire se a primeggiare in questa particolare competizione possa essere il nostro amico a quattro zampe o il suo lontano parente.

Il confronto tra un cane e un lupo dipende da tanti fattori. Dalla stazza, innanzitutto. E quindi anche dal peso. Da eventuali caratteristiche comportamentali e di adattamento a contesti e situazioni ambientali. Ma a giocare un ruolo importanza, senza dubbio, ci sono anche le condizioni di salute. Un animale in forma, a parità di stazza, avrà maggiori possibilità di avere la meglio in un duello rispetto a un esemplare che arranca o fa fatica. Insomma, dipende da caso a caso.

Razze di cani anti lupo

Quale cane può battere un lupo?

Per evitare che un lupo o un branco possano fare razzie all’interno di un bestiame, gli allevatori si affidano spesso al cosiddetto cane da guardiania. Noto anche come cane da protezione delle greggi, si tratta di un esemplare molto spesso di grossa taglia a cui viene affidato il compito di tutelare le bestie che si trovano all’interno di un recinto, di una fattoria o di un appezzamento di terra. A tal proposito, ecco quali sono le razze di cane da fattoria.

Sono nemici giurati dei lupi e vanno distinti dai cani di conduzione del gregge, che invece sono di taglia media, dotati di un’ottima agilità ma di fatto inadatti a difendere il bestiame. In realtà, alcune razze di cani da conduzione hanno un’attitudine alla difesa dello stesso, seppur per periodi limitati: tra questi, spiccano il pastore belga e il pastore tedesco.

Ma come agiscono e a quali risorse fanno ricorso i cani da guardiania? Proprio per il loro compito di monitoraggio costante, si tratta di cani che non si allontanano dal gregge e, allo stesso tempo, non inseguono i predatori. Verrebbe da dire che la loro indole è quella tipica del mediatore: difficilmente passano all’attacco diretto, fanno più che altro affidamento sull’effetto dissuasivo dato dalla mole e dall’eventuale presenza di altri “colleghi di lavoro” in caso di più cani da guardiania.

Per dirla in altre parole: a difesa del bestiame senza correre rischi e limitando al massimo i pericoli. Gestione equilibrata e pacifica, per certi aspetti anche matura che non va scambiata con un eventuale timore reverenziale nei confronti del lupo, del tutto inesistente. A tal proposito, ecco quali sono le razze di cani vicini ai lupi.

Un cane può uccidere un lupo?

Quale cane può battere un lupo e con quali armi? Forse il quesito andrebbe ampliato in questo modo, visto e considerato il metodo diplomatico, se così possiamo definirlo, dei cani da guardiania. Ma non vale per tutte le razze, in alcuni casi la scelta può essere quella di ricorrere ad altre armi come la forza, il temperamento, il carattere fiero.

Questo può essere il caso del Pastore Maremmano. In molti lo considerano un guardiano affidabilissimo, capace di limitare di parecchio il raggio d’azione dei lupi anche per caratteristiche che risultano simili tra le due specie. Il Maremmano, infatti, al pari dei lupi possiede una forte componente istintuale-intuitiva. Si muove tenendo fede a un atteggiamento volto all’attacco, piuttosto che alla difesa. Inoltre, ha una forte attitudine alla creazione di un branco, all’interno del quale ogni esemplare ha un ruolo diverso con compiti precisi.

Per questo motivo, in caso di scontro fisico, potrebbe prevalere sul lupo sino a giungere all’uccisione. In caso di colluttazione, è quanto mai opportuno rivolgersi a un veterinario per verificare entità e gravità di eventuali ferite. Per rispondere al quesito: sì, un cane può arrivare a uccidere un lupo. Pratica che, naturalmente, è da evitare in qualsiasi modo.

Anche perché in Italia il lupo è specie protetta dal 1971 e l’eventuale uccisione può essere punita con l’arresto o pesanti ammende. A questi deterrenti ci sentiamo di associare anche motivazioni di natura etica, tutt’altro che trascurabili, volte al rispetto di tutte le specie animali e della vita. Trovare il modo per tenere i lupi a distanza senza dover fare male a nessuno è la certamente la scelta migliore. E, ci permettiamo di aggiungere, anche la più giusta.

Articoli correlati