Questo cane poliziotto non ha proprio voglia di andare al lavoro, almeno fino a quando non riceve qualcosa (VIDEO)

Ecco a voi un bellissimo vide che vede come protagonista un simpatico cane poliziotto che non ha molta voglia di lavorare

Anche i cani poliziotto hanno bisogno di essere coccolati e possono avere una giornata no in cui non vogliono far nulla. Questa è la storia del simpatico Jango, cane poliziotto dell’unità K9 della contea di Arundel, alla fama virale. Il cane ha deciso che non avrebbe lavorato se il suo umano non lo avesse coccolato prima. La scena è stata registrata dalla moglie di Ryan Costin, l’agente che è sia collega che padrone di Jango. 

poliziotto ed il suo cane

Ovviamente come tutti i cane poliziotto, il protagonista è un cane da pastore belga anche conosciuto come Malinois. Il cane da pastore belga è considerato uno dei migliori amici dell’uomo. Si tratta infatti di un cane molto affettuoso che richiede coccole e attenzioni. È un cane fedele e molto legato al suo padrone, per lui farebbe di tutto. Ama anche giocare però, e nel video si capisce bene questo aspetto.

LEGGI ANCHE: La donna porta a spasso il suo cane anziano, vecchio e sordo. Ma è solo una scusa per abbandonarlo

Nel video si vede Jango che è a terra sul prato davanti casa sua e del suo padrone. Anziché salire sulla macchina per andare a lavoro, il cagnolone ha deciso di stare fermo lì e rifiutarsi di cominciare a compiere i suoi doveri. Almeno fino a quando il suo padrone non lo avesse coccolato un po’. Ryan allora ha deciso di accontentarlo per evitare di fare ritardo a lavoro. La scena è divertentissima ed infatti la moglie dell’agente se la ride da lontano mentre registra.

cane malinois

Vi sfidiamo a trovare un video più simpatico e dolce di questo. Il legame tra cane e poliziotto è davvero forte ed il loro rapporto va oltre il semplice lavoro. Ryan e Jango sono davvero una coppia speciale.

APPROFONDIMENTO: tutto quello che c’è da sapere sul Cane da pastore belga.

LEGGI ANCHE: Il cane ha perso la vita per colpa dei botti e dei fuochi d’artificio, proprio poco prima di essere adottato

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati