Sedastart per cani: perché il veterinario usa questo farmaco?

Un potente sedativo che va maneggiato solo ed esclusivamente da mani esperte: il Sedastart per cani è usato da molti veterinari

intervento chirurgico sul cane

Può capitare che il nostro amato Fido abbia bisogno di un intervento chirurgico: il veterinario sceglie allora di utilizzare il Sedastart per cani.

Si tratta di un cosiddetto pre-anestetico, vale a dire che viene somministrato al cane prima della procedura di anestesia. Ma vediamo nel dettaglio.

Cos’è

ll Sedastart per cani rientra tra i farmaci ipnotici e sedativi, in questo caso il suo principio attivo è la medetomidina cloridrato.

Sedastart per cani: perché il veterinario usa questo farmaco?

È indicato sia per cani che per gatti e funge da sedativo per consentire al veterinario di agire con più facilità sull’animale.

Ricordiamo che il Sedastart non è un farmaco a uso domestico e soltanto mani esperte come quelle del medico possono maneggiarlo e utilizzarlo.

Come si usa

Quando il veterinario deve operare (anche chirurgicamente) sul cane ha bisogno che sia completamente fermo, soprattutto per evitare che il nostro Fido si faccia male.

Sedastart per cani: perché il veterinario usa questo farmaco?

Il Sedastart per cani si somministra per iniezione intramuscolare o endovenosa: per questo è fondamentale che sia il veterinario a farlo.

Ma non solo per questo: il farmaco potrebbe causare delle pericolose reazioni allergiche, perciò il medico preventivamente effettua dei test per verificare che non ci siano problemi.

Sedastart per cani: perché il veterinario usa questo farmaco?

Inoltre il Sedastart è un sedativo molto potente, perciò si deve fare molta attenzione alle quantità che vengono iniettate nel cane.

Una volta iniettato il farmaco agisce nel giro di dieci o quindici minuti. A questo punto il medico può procedere con l’intervento.

Precauzioni per il cane

Quando viene utilizzato il sedativo bisogna assicurarsi di tenere al caldo l’animale, mantenendo la temperatura costante fino alla fase di risveglio.

Sedastart per cani: perché il veterinario usa questo farmaco?

Inoltre è bene che il cane si trovi in un ambiente calmo e tranquillo per agevolare la sedazione e nel caso in cui sia molto agitato e nervoso, attendere che si calmi e prenda confidenza con l’ambiente.

Precauzioni per l’umano

Anche chi somministra il farmaco al cane deve seguire degli accorgimenti. Prima di tutto se ingerisce accidentalmente del Sedastart deve consultare immediatamente il medico.

Sedastart per cani: perché il veterinario usa questo farmaco?

Poi deve evitare il contatto con gli occhi, la cute e le mucose: in questi casi bisogna sciacquare subito le parti interessate con abbondante acqua fresca.

Attenzione anche alle donne in gravidanza: anche un’esposizione accidentale al prodotto potrebbe causare contrazioni uterine e un calo della pressione sanguigna nel feto.

Controindicazioni

Il Sedastart per cani non deve essere assolutamente utilizzato in soggetti con gravi problemi cardiovascolari, malattie respiratorie o disfunzioni epatiche.

Sedastart per cani: perché il veterinario usa questo farmaco?

E ancora non deve essere somministrato in caso di disturbi occlusivi del tratto gastrointestinale, diabete mellito o gravidanza.

È pericoloso e sconsigliato quando si ha a che fare con cani in età avanzata, in stato di grave debilitazione e in condizioni di salute precarie, e non deve essere usato nemmeno in cani con problemi oculari.

Effetti indesiderati

Il Sedastart per cani può causare problemi cardiaci come bradicardia con blocco atrio ventricolare, vasocostrizione dell’arteria coronarica o diminuzione della gittata cardiaca, oltre a un aumento della pressione sanguigna.

Sedastart per cani: perché il veterinario usa questo farmaco?

In alcuni casi Fido potrebbe vomitare nei primi cinque minuti dalla somministrazione del farmaco, mentre in altri casi potrebbero insorgere un aumento della sensibilità ai rumori.

E ancora possono verificarsi aumento della diuresi, ipotermia, depressione respiratoria, cianosi e tremori muscolari.