Sevoflo per cani: ecco perchè il veterinario userà questo farmaco su Fido

Sevoflo per cani: di cosa si tratta esattamente e per quali disturbi di salute del cane può servire? Ecco tutti in consigli utili.

Sevoflo per cani: di cosa si tratta esattamente e per quali disturbi di salute del cane può servire? Si tratta di un farmaco che può essere usato solo dal veterinario e in diversi casi, come quello relativo all’anestesia oppure ai dolori post operatori. È usato soprattutto per i bovini, ma anche per gli animali domestici. In particolare cura anche infezioni, come ad esempio quelle del tratto urinario, ma anche quelle topiche, quelle respiratorie ed anche malattie causate da batteri.

Di solito si presenta sotto forma di compresse da poter essere sciolte in bocca, oppure direttamente sotto forma di sciroppo. Non ci sono effetti collaterali gravi che tale farmaco può causare, se non vomito o diarrea. Ovviamente però solo il veterinario può somministrarlo al cane.

Che cos’è

Sevoflo per cani: a che cosa serve questo medicinale? Come anche miraclin per cani, anche quest’altro farmaco presenta sostanze in grado di distruggere alcuni batteri, ma soprattutto è usato anche per l’anestesia.

Sevoflo per cani

Il farmaco in questione fa parte degli anestetici e di solito viene somministrato al cane sotto forma di compresse oppure anche come se fosse uno sciroppo. Solo nei casi più gravi il veterinario lo può anche somministrare direttamente al cane tramite endovenosa.

Insomma, di solito però viene utilizzato come un semplice anestetico che serve per addormentare il cane. Infatti Sevoflo è caratteristico perché può anche essere usato come anestetizzante oppure come cura post-operatoria. Oltre a questo, cura anche una lunga serie di disturbi, anche abbastanza differenti tra di loro.

Scopo di utilizzo

Sevoflo non può essere usato per le tante malattie differenti dei cani e anche per i  disturbi più lievi. Precisamente però può curare i problemi causati da operazioni. Oltre a questo, va sottolineato che non cura diverse infezioni, come ad esempio quelle del tratto urinario, ma anche quelle topiche, quelle respiratorie ed anche malattie causate da batteri. Insomma, se c’è una malattia infiammatoria intestinale del cane, questa medicina non è adatta.

Sevoflo

Si ricorda che non può essere utilizzato nemmeno nel caso di dermatiti oppure otiti o addirittura ferite interne. Se usato, ci sono alcuni effetti collaterali che il cane può avere ma che riguardano semplicemente problemi come diarrea o vomito. Al massimo può esservi anche un cambiamento leggero nel colore dei denti. Con gli anestetizzanti infatti a volte può succedere così.

Metodo di somministrazione

Sevoflo deve essere dato o sotto forma di compresse oppure anche di sciroppo. Le dosi però ed anche la tempistica di somministrazione cambia a seconda di diversi fattori. Questi ultimi riguardano la tipologia di cane, il suo peso, la sua età, se è in stato di gravidanza oppure no.

Insomma, sono tanti i fattori che devono essere valutati e soltanto un veterinario è in grado di dire quante dosi possano essere realmente utili per anestetizzare il cane. Si ricorda inoltre che è bene sempre fare riferimento al veterinario per qualsiasi problema abbia il cane.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati