Malattia infiammatoria intestinale del cane: sintomi, cause e cura

Fido vomita e ha la diarrea da tanto tempo? Potrebbe trattarsi di malattia infiammatoria intestinale del cane. Ecco cosa sapere

I cani non sono noti per i loro palati sofisticati, anzi sono animali estremamente golosi che ingerirebbero proprio di tutto. Motivo per cui dobbiamo sempre fare molta attenzione alla loro dieta e agli ingredienti dei loro pasti.

La loro tendenza a mangiare (anche di fretta) può facilmente ritorcersi contro di loro, quindi non è insolito che sperimentino sintomi come diarrea, nausea, vomito o perdita di appetito. Cose che indicano la presenza di un problema di salute e che consente a noi padroncini di capire se qualcosa non va.

Ma se questi sintomi non sono passeggeri e persistono per settimane anche a intermittenza, possono indicare la presenza della malattia infiammatoria intestinale del cane, conosciuta anche con la sigla IBD. Si tratta di una condizione cronica che si verifica quando il rivestimento del tratto gastrointestinale si infiamma e perde la sua capacità di digerire e assorbire adeguatamente i nutrienti. Ma vediamo nel dettaglio.

Sintomi

cane randagio

La malattia infiammatoria intestinale del cane ha una sintomatologia piuttosto variegata e ampia. A una rapida occhiata si tratta di sintomi comuni a diversi disturbi, specialmente quelli del tratto gastrointestinale. Perciò non è proprio semplice per un padroncino capire quale sia la causa scatenante e fare una diagnosi esatta. L’unica discriminante che può farci intuire la presenza di questa malattia è il fatto che i sintomi persistono in modo cronico, quindi non passano in uno o due giorni. Ecco quali sono:

  • Vomito intermittente cronico;
  • Diarrea;
  • Perdita di appetito;
  • Nausea;
  • Leccarsi le labbra frequentemente;
  • Aumento della salivazione;
  • Bruciore di stomaco;
  • Reflusso acido;
  • Flatulenza;
  • Gorgoglio;
  • Gonfiore addominale.

Se questi sintomi persistono in modo continuo o anche intermittente è importante portare il cane subito dal veterinario. Un cane he soffre di diarrea per più di tre settimane o vomita a intermittenza per più di due mesi, potrebbe avere proprio la malattia infiammatoria intestinale.

Cause

cane di tipo pastore

La malattia infiammatoria intestinale del cane non ha una causa specifica, ma è il risultato di una complessa interazione di fattori. Innanzitutto è stato confermato che conta la predisposizione genetica del cane, quindi tendenzialmente ci sono razze canine che potrebbero più facilmente avere questa malattia. In particolare sono maggiormente soggetti i cani dal petto pronunciato come l’Alano, il Setter Irlandese, il Dobermann e il Boxer.

Influiscono naturalmente anche i fattori ambientali, come ad esempio l’esposizione a sostanze chimiche o ad altri animali. La malattia infiammatoria intestinale può dipendere anche dallo stile di vita del cane, quindi non solo dal luogo specifico in cui vive ma anche dal tipo di alimentazione. Una cattiva dieta porta il cane ad avere problemi digestivi, la flora batterica si altera e quindi questo disequilibrio può esporlo maggiormente a malattie e disturbi di questo tipo. Senza dimenticare, poi, che nel tempo tutto questo influisce anche sul lavoro del sistema immunitario.

In definitiva, non è semplicissimo diagnosticare la malattia infiammatoria intestinale del cane. Tutto quel che dobbiamo fare è osservare attentamente i sintomi del quattro zampe e le tempistiche con cui si manifestano. Dopodiché non esitare e portarlo subito dal veterinario per un controllo approfondito.

Diagnosi

cane bianco con le orecchie scure

Il veterinario svolge un ruolo fondamentale nella diagnosi di IBD. Soltanto una persona esperta può fare i test e gli esami che gli consentano di escludere tutti i possibili disturbi con i medesimi sintomi. Dopo aver elencato tutto ciò che abbiamo osservato, tempistiche incluse, il veterinario deve procedere con un controllo fisico accurato e con tutti i test di routine come l’analisi delle urine, gli esami di sangue (emocromo completo), il profilo biochimico.

I risultati di questi test di laboratorio di routine spesso sono assolutamente normali, mentre in altri mostrano già dei segni di squilibrio. Un cane con IBD potrebbe essere anemico (numero elevato di globuli bianchi), oppure avere livelli anormali di proteine ed enzimi epatici. Le radiografie addominali tornano utili al veterinario per capire cosa non va nell’apparato digerente del cane, così come i test sugli allergeni per verificare che la causa della malattia infiammatoria intestinale sia l’allergia a determinate sostanze o ingredienti.

Nella diagnosi di IBD sono necessari anche test sulle feci, cosa che potrebbe richiedere la sverminazione. Gli agenti patogeni e i parassiti gastrointestinali possono provocare gli stessi sintomi e il veterinario deve escludere che siano loro la causa del malessere di Fido.

Trattamento

cagnolino bianco su una panchina

La malattia infiammatoria intestinale del cane non ha una vera e propria cura. Piuttosto il veterinario deve comprenderne le cause ed elaborare poi un trattamento che possa portare il cane a recuperare le sue condizioni fisiche. L’IBD può sparire inizialmente, per poi tornare a far capolino con delle ricadute. Perciò dopo il primo trattamento andato a buon fine è importante che il veterinario monitori la situazione per evitare che il cane stia di nuovo male.

I principali obiettivi del trattamento sono la stabilizzazione del peso corporeo, il miglioramento dei sintomi gastrointestinali e la riduzione della risposta del sistema immunitario. Pertanto la cura richiede l’impiego di farmaci immunosoppressori e antibiotici. In caso di disidratazione il veterinario deve somministrare liquidi al cane, specialmente in presenza di vomito cronico.

Alimentazione

cane gioca con un osso

Per gestire la malattia infiammatoria intestinale del cane è necessario rivedere la sua dieta. Come abbiamo visto, spesso la malattia può dipendere da allergeni e sostanze contenute in alcuni alimenti, perciò il veterinario deve elaborare una vera e propria dieta alternativa che eviti il ritorno dei brutti sintomi che fanno tanto star male il cane.

La fase iniziale è sostanzialmente di controllo. Il veterinario elabora il nuovo piano alimentare, il padroncino con attenzione lo somministra al cane e nelle prime settimane si vede se effettivamente con la nuova dieta torna a stare meglio e spariscono i sintomi. Un po’ come accade per noi umani, bisogna trovare la quadra e fare diverse prove finché il nostro amico a quattro zampe torna in forma. La dieta può includere anche la somministrazione di integratori alimentari e di probiotici, che aiutano a ripristinare l’equilibrio della flora batterica. Non si tratta di veri e propri farmaci, ma occorre darli al cane con moltissima attenzione e seguendo le indicazioni precise del veterinario.

Gestire un cane con la malattia infiammatoria intestinale non è semplicissimo, ma le soluzioni esistono. Sta a noi padroncini prendercene cura al meglio e fornirgli tutto ciò di cui ha bisogno.

OffertaBestseller No. 1
Tappetino Refrigerante per Cani Gatti con Auto-Raffreddamento - Tappeto di Raffreddamento AntiGraffio/Impermeabile/Antiscivolo per Cane, per Cani e Gatti in Estate(70*55cm)
  • ❄ 【Cuscinetto di raffreddamento per animali domestici】 - Questo tappetino di raffreddamento per cani può offrire al tuo animale domestico un'esperienza fresca e confortevole all'istante. il tappetino può sempre sviluppare il miglior effetto di raffreddamento uniforme e funzionare in modo ottimale. Se vuoi raffreddare velocemente il cuscino, mettilo in frigorifero e congelalo.
  • 🧊 【Tappetino di raffreddamento per animali domestici】 - Materiale atossico e completamente privo di lattice, completamente innocuo per animali domestici e umani. In formati con 70x55cm con uno spessore di 1,3 cm. Per un comfort superiore, meno dolori articolari e una migliore salute, mobilità ed energia.
  • 🐈 【Facile da pulire e risparmiare】 - Il tappetino è quindi rapidamente pronto per l'uso. Il tappetino di raffreddamento rimane sempre pulito, asciutto e fresco. Adatto per cuccia, pavimento, divano, sedia, ecc. È comodo da piegare, trasportare o riporre e non occupa spazio.
  • 💕【Aggiornamento nuovo di zecca】 - Sigillatura a doppio strato, più robusto e durevole rispetto ai tradizionali cuscinetti di raffreddamento.
  • 🐾【Istruzioni per la cura】 - Non utilizzare alla luce diretta del sole. Quando non in uso, tienilo pulito e conservalo in un luogo fresco. Non toccare la superficie del prodotto con oggetti appuntiti, petardi, ecc. * Si consiglia di tagliare e lucidare l'unghia dei tuoi amici a quattro zampe prima di utilizzare il tappetino refrigerante.
Bestseller No. 1
Borraccia per cani portatile - Canareen 350ml borraccia pieghevole da viaggio per cani da | Borraccia per animali domestici per cani gatti passeggiate all'aperto, escursionismo, viaggi (Blu)
  • 【Portatile, pieghevole, leggero】 La tazza per l'acqua pieghevole per cani consente di risparmiare spazio ed è facile da trasportare, puoi piegarla in una tazza da viaggio per cani. Le dimensioni compatte ti consentono di riporlo facilmente nella borsa o di appenderlo comodamente al polso tramite la cinghia attaccata.
  • 【Nessuna perdita d'acqua】 La guarnizione in silicone sigillata all'interno del coperchio aiuta a garantire che non vi siano perdite d'acqua, inoltre non devi preoccuparti di bagnare lo zaino da viaggio.
  • 【Durevole e sicuro】 Realizzato in silicone e plastica alimentare di alta qualità al 100%, senza BPA, senza piombo, resistente alle alte temperature, trogolo in ABS per uso alimentare, 100% salutare per il tuo animale domestico.
  • 【Pratica grande capacità】 Capacità di 12 once / 350 ml, sufficiente per passeggiate, escursioni e viaggi all'aperto. I tuoi cuccioli pelosi possono godere di acqua sicura, fresca e sana in qualsiasi momento e ovunque.
  • 【Lavello largo】 Questa bottiglia da viaggio per cani e gatti ha un'ampia fessura di 82 mm, questo assicura che il tuo animale domestico possa bere acqua facilmente e rapidamente. Adatto per gatti, conigli, cuccioli e altri animali.
OffertaBestseller No. 1
Spazzola Morbida per Cani e Gatti, ACE2ACE Autopulente Toelettatura Spazzola per Animali Domestici con dei pallini di gomma, Togliere Eccesso e Morti Peli Animali, non Graffiano Sulla Degli Animali
  • ❤️️【Amichevole pallini di gomma Design】: ACE2ACE Le setole sono in metallo, molto morbide e l'impugnatura in plastica con rivestimento in gomma antiscivolo, e quindi non era tagliente. la spazzola ha levato facilmente peli e 'pallini di erba' dal mio gatto e cani, senza provocargli dolore e non Graffiano Sulla Pelle Degli Animali.
  • ❤️️【Sistema di Pulizia Intelligente e Comodo】: Rispetto alle spazzole in metallo classiche si evita il fastidio di “pungersi”, ha la possibilità di far uscire o rientrare le setole in metallo. Quando si deve eliminare i peli raccolti, basta premere il pulsante sul retro per tirare dentro le setole e pulirla dai peli rimasti attaccati con molta comodità e praticità. Non è più necessario pulire questo pennello autopulente.
  • ❤️️【Togliere Peli Ottima Compagna】: Molto leggero e abbastanza grande per spazzolare bene i vostri amici pelosetti, così evitando tanti peli in giro per casa. I denti in acciaio inossidabile sono progettati per penetrare i capelli impedendogli di annodarsi e arruffarsi. Soprattutto durante il periodo di cambio del pelo del amico a 4 zampe.
  • ❤️️【Promuovi la circolazione sanguigna e la naturale luminosità】: Quando pennello per il vostro animale domestico, fornisce un massaggio afoso, che aumenta la circolazione del sangue in modo efficace e consente al cane o gatto di sentirsi bene. Prevenire la caduta dei capelli.
  • ❤️️【Suggerimento】: Assicurarsi che sono asciutti i peli dell'animale prima di pettinarli. Si prega di essere amichevole e leggero per pettinare i peli di animali domestici. Prima di pettinare il tuo animale domestico, assicurati che non presenti tagli o piaghe sul suo corpo, in quanto potresti ferirli quando pettini i capelli.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati