Tina, la cagnolina che è andata a trovare il suo amico in ospedale

Si chiama Tina la cagnolina protagonista della storia di oggi. Una storia che arriva da Imola e che, nel giro di pochissimi tempo, ha già fatto il giro del web.

Una storia che è riuscita a commuovere tantissime persone. Perché molto spesso i nostri amici a quattro zampe sono in grado di compiere dei gesti davvero straordinari. Gesti che, seppur nella loro semplicità, regalano un sorriso a persone che non hanno molta voglia di sorridere.

Non a caso esiste la Pet Therapy. Per chi non lo sapesse, la Pet Therapy, letteralmente la terapia dell’animale da affezione, è una pratica secondo la quale un animale può essere in grado di “curare” chi ha bisogno di aiuto.

Cane in ospedale con il proprietario

Come dimostra la storia di Daisy, il cane da Pet Therapy che aiuta i bambini nelle scuole. Oppure i Dog Tors, i cani da terapia che aiutano i bambini malati a non avere paura.

La cagnolina protagonista della storia di oggi, Tina, non è però un animale da Pet Therapy. Anche se, come loro, è riuscita a regalare un sorriso a un suo amico ricoverato in ospedale.

Tina è un cane di razza Beagle che appartiene a Marta. Marta conosce ormai tanto tempo l’uomo protagonista della vicenda che, in seguito ad un malore, è ricoverato all’Ospedale Nuovo di Imola.

Cane in ospedale con il proprietario

È stata proprio Marta a trovare l’anziano signore dopo il malore. Aveva avuto un arresto cardiaco in seguito al quale era caduto sbattendo la testa.

Ricoverato in ospedale, nei primi giorni aveva faticato a riconoscere amici e parenti in visita all’ospedale.

Marta era andato a trovarlo e aveva deciso di fargli vedere un video della sua Tina sul cellulare. L’uomo si occupava spesso dei suoi due Beagle.

Cane in ospedale con il proprietario

Alla vista di Tina l’anziano aveva sorriso. Era la prima volta dopo il malore che aveva mostrato i segni di un sorriso.

E così Marta ha deciso di fargli un bel regalo di Natale. Proprio il 25 Dicembre è andata a trovarlo in ospedale, portando con sé la sua cagnolina Tina. Il tutto, ovviamente, dopo aver espletato le pratiche necessarie per autorizzare la visita.

L’anziano signore ha riconosciuto subito la sua amica a quattro zampe. È stato felicissimo di abbracciare e coccolare Tina. E così Marta e Tina sono riusciti a regalargli un Natale un po’ meno triste.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati