I cani possono mangiare le uova?

Possiamo dare le uova ai cani, è un alimento che gli fa bene o è meglio lasciar perdere? Scopriamo insieme qual è la dieta migliore per Fido

L’alimentazione è un aspetto fondamentale se si vuole salvaguardare la salute del nostro amico a quattro zampe. Una dieta sana fa parte di uno stile di vita corretto e contribuisce sensibilmente a fare in modo che Fido cresca sano e forte, che viva a lungo e bene.

Ecco perché è importante preparare la pappa, o comprare del cibo in scatola, che corrisponda alle sue esigenze nutrizionali. Non si tratta di una scelta da improvvisare, va ponderata insieme al veterinario di fiducia (colui che conosce anche eventuali pregressi clinici e caratteristiche di razza che possono incidere più o meno negativamente).

Chi decide di alimentare il proprio cane con del cibo che normalmente consuma l’uomo spesso si chiede tra le altre cose se è possibile dare le uova ai cani. Anticamente, gli amici a quattro zampe che vivevano in campagna, tendevano a rubare le uova direttamente dall’ovile e mangiarle sane e con tutta la buccia. Ma questa abitudine faceva loro bene o era fra gli istinti dannosi e figli dell’incoscienza tipica di questi pet? Scopriamolo insieme!

Indice

Posso dare le uova al cane

Le uova fanno male ai cani, sì o no

Uova crude ai cani, perché è sconsigliato

La giusta cottura

Una dieta sana e bilanciata

Ricetta ad hoc

Un’altra alternativa

Posso dare le uova al cane

uova per cane

I cani possono mangiare le uova? In breve possiamo rispondere in maniera affermativa, ma ci sono delle precisazioni che è giusto fare e che riguardano le modalità di cottura e le quantità consentite. Se lasciassimo fare alla nostra piccola palla di pelo e lasciassimo il cibo incustodito, a portata di zampa, sarebbe vittima di continue indigestioni. Possiamo dare le uova ai cani, ma è bene che siano fresche e cotte, altrimenti si rischia di non godere solamente dei benefici e delle proprietà che sicuramente posseggono, ma di correre dei pericoli che – piano, piano – analizzeremo insieme.

Le uova risultano essere uno spuntino veramente buono e pieno di effetti positivi sull’organismo di bipedi e quadrupedi. Tuttavia non bisogna mai esagerare perché potrebbero anche fare male allo stomaco sensibile del nostro amico a quattro zampe. Come in tutte le cose, e soprattutto rispetto alla dieta di Fido, le vie di mezzo sono le migliori, fermo restando che ci sono dei cibi proibiti per i cani che vanno assolutamente evitati, indipendentemente dalle quantità.

Le uova fanno male ai cani, sì o no 

cane golden retriever cucciolo

Le uova cotte non fanno male, ma dipende sempre dalle quantità che destiniamo alla nostra piccola palla di pelo. Le dosi consentite per un determinato ingrediente, posto che non sia fra quelli assolutamente vietati, dipende dal peso del quadrupede in questione; è ovvio che un esemplare piccolo non dovrà mai assumere la quantità di uno che è un po’ più robusto e cresciuto. Bisogna tenere conto del fabbisogno nutrizionale e della fase della vita che sta affrontando Bau. Altre varianti, infatti, risultano essere l’età, le condizioni di salute e la dieta che normalmente segue.

Comunque, non è consigliabile somministrare al proprio cane troppe uova. Inoltre possiamo preparare delle ricette ad hoc, che non includano modalità di cottura dannose. Qualsiasi sia la pappa in questione, infatti, il nostro amico a quattro zampe deve evitare di ingerire alimenti fritti, con condimenti elaborati e spezie che fanno male: fra queste ci sono per esempio la cipolla, il pepe, l’aglio, lo zucchero e il sale.

I cani, in generale, possono mangiare le uova. È possibile però che non riescano ad assimilarle correttamente e che siano vittime di malesseri quali vomito, diarrea nel cane, flatulenze, problemi intestinali e digestivi legati magari a intolleranze e allergie specifiche. È possibile rilevare eventuali problemi attraverso un controllo delle feci. Se dovessero avere una consistenza o un colore insoliti rispetto al normale è probabile che la causa derivi proprio da questo ortaggio mai ingerito prima. Se dovessimo notare qualche anomalia è importante smettere di dare le le uova ai cani e consultare il veterinario di fiducia, l’unico che può avere un quadro completo dello stato di salute e che può individuare cause collaterali a un malessere apparentemente isolato.

Per qualsiasi altra informazione è importante che ricorriamo sempre e comunque al parere dello specialista, che consiglierà il prodotto migliore e le eventuali assunzioni, in particolar modo prendendo in considerazione la dieta e la salute della nostra piccola palla di pelo. Si possono dare le uova ai cani, ma facciamo attenzione – per esempio – se assume farmaci che rendono molto sensibile il suo tratto intestinale.

Uova crude ai cani, perché è sconsigliato

cane incuriosito dalle uova

Si tratta di un alimento salutare e ricco di proteine. Insieme alla carne, salvo controindicazioni specifiche, fa bene alla nostra piccola palla di pelo e può essere inserito all’interno della sua dieta secondo le modalità suggerite dal nutrizionista. Tuttavia, è totalmente sconsigliato fare mangiare le uova crude ai perché potrebbero comportare l’insorgenza di qualche problema grave come:

  • La salmonella: agente batterico che tra gli altri fastidi, ha la caratteristica di far emettere gas al soggetto che ha contratto questo batterio;
  • La carenza di biotina, caratterizzata da una continua assunzione di uova non cotte: questa vitamina è indispensabile per difendere la salute della pelle, per aiutare la digestione e le cellule del corpo.

Quindi è consigliabile fare assumere al cane le uova cotte e senza l’aggiunta di sale, oli o altri condimenti grassi.
Inoltre è sempre consigliabile informare il vostro veterinario, se abbiamo l’intenzione di inserire all’interno della dieta del nostro amico a quattro zampe anche questo ingrediente; in questo modo potrà consigliarci le quantità corrette da far assumere in relazione del suo fabbisogno giornaliero. A tal proposito, potrebbe tornare utile saperne di più sull’alimentazione naturale del cane e su come va gestita.

La giusta cottura

cucciolo di cane affamato

Il consiglio che darà qualsiasi veterinario, molto probabilmente, è questo: quando si tratta di uova (e non solo), dobbiamo preoccuparci di cucinarle per bene, di cuocerle fino a portarle a bollore. Questo è un elemento davvero molto determinante, poiché favorisce una migliore digestione e un assorbimento più funzionale di tutte le componenti che contiene.

Insomma, l’alimentazione base di Fido deve essere fatta di molti alimenti, che partono dalla carne, frutta, verdura, vitamine, fibre e sali minerali. Quello che più conta in assoluto è fare in modo di offrire al nostro piccolo amico a quattro zampe non solo un cibo che lui gradisce, ma anche delle sostanze che di certo non vanno a influenzare negativamente il suo organismo.

Le uova ai cani, in questo caso, hanno solo che effetti benefici per il suo stato di salute generale (se cotte correttamente). Vogliamo diventare degli ottimi padroncini che pensano al 100% allo star bene del nostro peloso? Allora, dovremmo preparare i cibi giusti, cotti a puntino e preparati con il giusto condimento. Ad esempio, dobbiamo ricordarci di non aggiungere nessun condimento troppo sofisticato e difficile da digerire per lo stomaco sensibile della nostra piccola palla di pelo.

Una dieta sana e bilanciata

crocchette per il cane

Qualsiasi sia l’alimentazione della nostra piccola palla di pelo, non dimentichiamo che ha bisogno di tutti i nutrienti, e nelle giuste quantità. Il cane è soprattutto carnivoro e deve ingerire proteine di origine animale (prima di tutto), vitamine, minerali e fibre nelle dosi che il veterinario reputa necessarie in base alla fase della vita che sta attraversando e allo stato generale della sua salute. Ovviamente, un amico a quattro zampe ancora cucciolo non ha le esigenze di un esemplare adulto e quest’ultimo non ha quelle di un cane ormai in là con gli anni e portatore di determinati acciacchi che possono compromettere anche lo stomaco.

Ormai nei negozi specializzati esistono alimenti in scatola di ottima qualità, e che garantiscono il giusto apporto di ogni componente; ma nulla ci vieta di preparare del cibo espresso al nostro quadrupede: basta sapere come fare per non creare disturbi gastrointestinali di qualche tipo. 

Prima di inserire un cibo mai provato prima, dobbiamo attendere il nulla osta del veterinario di fiducia e fare una prova allergica con piccolissime quantità. Se non notiamo nessuna reazione sospetta, possiamo procedere con le quantità consigliate dallo specialista, altrimenti è meglio trovare un’alternativa salutare e innocua.

Integrare la dieta carnivora del nostro amico a quattro zampe con una a base di derivati animali è un’alternativa sicura, sana e ricca che porterà molti benefici alla sua salute, soprattutto se si scelgono alimenti biologici. Fondamentale, però, è agire con consapevolezza e seguendo le dritte degli esperti in materia. Affidarsi al fai da te o al sentito dire potrebbe danneggiare il nostro adorato Fido, l’ultima cosa che vorremmo accadesse.

Ricetta ad hoc

cane carlino mangia

Insieme ad altri cibi che fanno bene ai cani, con le uova possiamo preparare una super golosa frittata per il vostro amatissimo amico a quattro zampe. Risulta molto importante conoscere le dosi specifiche per il nostro Fido: per esempio un uovo corrisponde a circa 40 gr di carne, ma dipende anche dalla grandezza dell’uovo. Un cane di piccola taglia, quindi potrà mangiarne uno, quello di taglia media due e quello di taglia grande anche tre (se abbiamo il nulla osta dello specialista). Infatti, dobbiamo sempre chiedere il parere del nostro veterinario, che conoscendo il cane, potrà sicuramente consigliarci al meglio. Per questa ricetta ci serviranno pochi e semplici ingredienti:

  • Verdure tritate;
  • Riso;
  • Un uovo;
  • Ricotta

Prendiamo le verdure precedentemente tagliate e mettiamole a bollire. Nel frattempo prepariamo la pentola e cuociamo il riso. Scoliamo le verdure e aggiungiamo il numero di uova consigliato dal nostro veterinario in base alla stazza di Fido e infine aggiungiamo la ricotta. Amalgamiamo il composto, compreso il riso cotto e scolato, e mettiamo il tutto in una padella antiaderente preriscaldata. Facciamo cuocere la frittata a fuoco basso, affinché non si bruci e cuociamo senza aggiungere olio, sale o spezie. Facciamo raffreddare e serviamo al nostro amico a quattro zampe affamato e impaziente.

Visto che abbiamo parlato di ortaggi, non dimentichiamo di scoprire quali verdure possono mangiare i cani e selezionare il mix per la ricetta fra quelle. Inoltre, potremo cuocere la frittata al forno per circa 25 minuti a 180 gradi, così da rendere la pappa di Bau ancora più leggera e digeribile.

Un’altra alternativa

cane mangia la sua pappa

Un’altra ricetta che possiamo preparare è quella dell’uovo in camicia con la polenta precotta. Gli ingredienti, anche in questo caso, sono pochi e facili da reperire anche in dispensa o nel frigorifero, l’importante però è che siano freschi e genuini:

  • Polenta in busta;
  • Uova;
  • Ricotta;
  • Verdure a scelta.

In una casseruola cuciniamo la polenta precotta seguendo le istruzioni presenti nella scatola e in un’altra pentola prepariamo l’uovo in camicia. Appena abbiamo finito di cucinare il tutto, prepariamo il piatto, tagliando la polenta, la ricotta e le verdure che abbiamo precedentemente bollito e scolato. In definitiva, possiamo dare le uova ai cani, l’importante è chiedere sempre il consiglio del nostro veterinario che – in base allo stato di salute e alla stazza del di Fido – ci consiglierà le dosi idonee per il fabbisogno giornaliero.

LEGGI ANCHE: I cani possono mangiare il pesce? Pro, contro, consigli e ricette

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati