Ustioni delle zampe nei cani: come curarle (e prevenirle)

Non ci sono solo i colpi di calore tra i pericoli del caldo estivo. Le ustioni delle zampe nei cani possono essere davvero pericolose

sarcoma sinoviale del cane

Il cemento e l’asfalto, soprattutto per i randagi, sono delle superfici su cui è davvero difficile camminare quando la temperatura si alza, e possono provocare ustioni alle zampe dei cani anche gravi.

Ustioni delle zampe nei cani: come curarle (e prevenirle)

Il fatto di non poter indossare ciabatte o sandali rende i nostri amici a quattro zampe più inclini a lesioni o scottature. Se trascurate e reiterate possono provocare danni anche di una certa entità. Rischiano di restare zoppi e di incorrere in infezioni difficili da gestire, data la zona sovraesposta e difficile da proteggere.

Prima di tutto la prevenzione

Quando si parla delle ustioni delle zampe nei cani, bisogna fare di tutto per evitarle usando il buon senso. L’anatomia canina fa sì che le aree a contatto con il terreno siano ricoperte da uno strato considerevole di pelo e da uno di grasso che proteggono dal freddo.

D’estate, però, con le alte temperature, tutto si complica. Bisogna quindi evitare le ore più calde, o comunque le temperature superiori ai trenta gradi. L’asfalto e il cemento infatti possono scaldarsi davvero tanto e sono in grado di bruciare i cuscinetti plantari in pochi minuti.

Ustioni delle zampe nei cani: come curarle (e prevenirle)

I cani non amano il caldo, per evitare che subiscano le conseguenze di un colpo di calore in primavera o estate, basta seguire qualche semplice consiglio:

  • Mantenete il nostro amico a quattro zampe sempre ben idratato con acqua fresca e pulita (in estate è necessario cambiarla più spesso);
  • Evitare di andare a fare passeggiate nelle ore più calde della giornata, di solito tra le 12 e le 18. È preferibile fare un giro nelle prime ore del mattino, quando il sole ancora non brucia, o nel tardo pomeriggio, al tramonto;
  • Prima di uscire, è bene controllare – con il palmo della mano – la temperatura del terreno o dell’asfalto, lasciandola per almeno cinque/dieci secondi. Se il calore è eccessivo, evitiamo di portare il cane fuori;
  • Idratiamo i cuscinetti con speciali creme (vendute nelle farmacie veterinarie) per essere più resistenti alle ustioni.

Si tratta di un incidente davvero spiacevole, sia per Fido che per noi che dobbiamo curarlo, ma con un po’ di accortezza si può evitare senza grossi problemi

Sintomi da ustioni

Le ustioni delle zampe nei cani devono essere prima di tutto individuate. Se notiamo il nostro amico a quattro zampe lamentarsi mentre cammina, zoppicare, o se vediamo che si lecca con frequenza le zone a contatto con il terreno; è altamente probabile che si sia bruciato a causa dell’eccessivo calore.

Ustioni delle zampe nei cani: come curarle (e prevenirle)

È necessario sollevare la zampa con delicatezza e guardare attentamente lo stato dei cuscinetti. Se sono rossi, usurati o raschiati, probabilmente si sono ustionati, e bisogna iniziare subito un trattamento perché possono facilmente infettarsi.

Cure e trattamenti

La prima cosa da fare è portare il nostro sfortunato quadrupede a casa, o al riparo dal sole. Successivamente laviamo delicatamente le zampe del cane con acqua dolce e sapone neutro (si può utilizzare anche l’acqua del frigorifero che è molto più fredda rispetto a quella del rubinetto).

Ustioni delle zampe nei cani: come curarle (e prevenirle)

Una volta che le zampe sono pulite, applichiamo una soluzione composta dal 60% di acqua e dal 40% di iodio (facilmente reperibile in farmacia). Facciamolo un paio di volte al giorno, fino a quando le zampe non sono guarite.

È superfluo dire che, nel frattempo, è assolutamente vietato fare altre passeggiate sul terreno caldo. Prediligiamo le ore mattutine o serali. Se le lesioni non passano e notiamo segni di infezione è importante consultare un veterinario per iniziare un trattamento
con antibiotici.