Come addestrare un cane a non inseguire le ombre

Addestrare un cane a non seguire le ombre è possibile, basta mettere in pratica alcuni piccoli consigli. Vediamo insieme quali

I cani si lanciano spesso in avventure che ai nostri occhi li fanno apparire davvero strani. Come quando inseguono le ombre. I motivi che stanno dietro a questo comportamento sono tanti e anche se la cosa sembra buffa, bisognerebbe invece prestare molta attenzione.

A volte alcuni gesti dei cani si ripetono in maniera ossessiva e questo sicuramente non è mai un bene. Se capita anche al vostro cane di reagire in modo bizzarro alla presenza di ombre, siete nel posto giusto. In questo articolo spiegheremo come addestrare un cane a non seguire le ombre. Inoltre andremo più a fondo ad indagare le cause di questo comportamento ossessivo e perché è necessario correggerlo.

Cane che insegue le ombre: perché?

I motivi per cui un cane insegue le ombre possono essere diversi. Il vostro compito, se volete addestrare un cane a non seguire le ombre, è quello di capire perché il vostro amico a quattro zampe si comporta in questo modo. Vediamo insieme di cosa si tratta.

Ansia e frustrazione. Uno dei più probabili motivi per cui un cane si scaglia all’inseguimento delle ombre è una senso di ansia e frustrazione. Questo dipende soprattutto dagli spazi piccoli. Un cane ha bisogno di un “territorio” ben organizzato per soddisfare tutte le sue esigenze, dal cibo al sonno. Ecco perché è importante portarli spesso a fare una passeggiata. Gli stimoli fisici infatti limitano i problemi comportamentali e compulsivi. Se mancano, invece, è molto probabile che il vostro amico a quattro zampe viva una situazione di disagio per cui cerca di acchiappare le ombre come se fosse un gioco. In realtà non riuscirà mai ad acciuffarle e questo gli provocherà un forse senso di stress.

Sensibilità ai cambiamenti. I cani possono essere animali molto emotivi e per questo hanno bisogno di stabilità. I cambiamenti, di qualsiasi tipo siano, possono creare disorientamento e confusione. È il caso di un nuovo arrivo in casa, che sia un bebè o un altro animali, oppure dei cambiamenti nel loro ambiente, dallo spostamento dei mobili ad un vero e proprio trasloco. La conseguenza è che il cane inizi a comportarsi in modo strano, come quando insegue le ombre. In principio lo farà per gioco ma a causa del suo disagio, questo comportamento potrebbe diventare ossessivo compulsivo. In questo caso potreste provare a spostare gli oggetti che riflettono la luce o evitare che le tende proiettino ombre sul pavimento. Tutto ciò servirebbe sol ad aumentare il disagio del vostro cane.

Questione di razza. Ogni cane ha la sua personalità e, come succede per gli esseri umani, è difficile riuscire a cambiarla. Molto spesso alcune caratteristiche derivano dalla razza e sono quindi innate. Ci sono cani più tranquilli e altri particolarmente energici, con una propensione alla caccia che li farà partire all’inseguimento di ogni ombra che vedono in movimento.

Un comportamento ossessivo-compulsivo del cane

Vedere un cane che insegue le ombre è una scena divertente. A volte però questo comportamento può trasformarsi e diventare ossessivo compulsivo e in questo caso la situazione diventa seria. Ecco perché è importante addestrare un cane a non seguire le ombre quanto prima.

Per prima cosa non bisogna incoraggiare questo comportamento e ridendo si ottiene esattamente l’effetto contrario. Se il vostro cane associa le ombre a qualcosa di positivo, per lui potrebbero diventare una vera e propria ossessione, al punto da non voler più uscire da casa per giocare con le ombre.

Vi accorgete quando un atteggiamento diventa compulsivo perché il cane tende a ripeterlo in maniera fissa e regolare. Con il tempo questi comportamenti prenderanno il sopravvento, il vostro amico a quattro zampe non sarà in grado di controllarli e finiranno con l’influenzare la sua routine quotidiana.

In casi estremi, i comportamenti ossessivo-compulsivi diventano talmente incontrollabili, che il cane vi dedica tutte le sue energie fino a rifiutarsi di mangiare, di uscire, ed incorrere in perdita di peso o lesioni personali. Tra le stereotipie dei cani, cioè comportamenti ripetuti continuamente, ci sono l’inseguimento della coda, il cercare di afferrare in aria cose che non ci sono, girare su se stessi e inseguire luci e ombre.

Le ombre fanno paura ai cani

Le reazioni dei cani alle luci e alle ombre possono essere diverse. Alcuni, per esempio, hanno paura delle ombre. Questa sensazione negativa dipende dal gatto che il vostro amico a quattro zampe cerca di affrontare qualcosa che continua a sfuggirgli e sente che questo potrebbe avere conseguenze sulla sua sopravvivenza.

La paura generalmente deriva da traumi passati. Probabilmente il vostro cane ha vissuto un’esperienza negativa che associa alle ombre. La causa più difficile da sradicare è il fattore genetico. La paura potrebbe infatti essere una questione genetica. Potrebbe invece impaurirsi semplicemente perché non ha attraversato correttamente la fase della socializzazione, molto importante per i cani sin da cuccioli.

Proprio i problemi di socializzazione sono quelli che possono più facilmente innescare la paura delle ombre nei cani. Quando sono cuccioli infatti tendono ad avere paura di molte cose e questo dipende dalla loro inesperienza. Trascorrere del tempo con la loro mamma così come i fratellini e le sorelline è importante perché in questa fase della vita, il cucciolo impara “a stare al mondo”, grazie agli insegnamenti della mamma.

Se questo non è avvenuto, possono intervenire gli esseri umani per correggere il suo comportamento o addestrare un cane a non seguire le ombre. In ogni caso è sempre bene agire con tatto e non pressare per ottenere quello che si vuole dal proprio cane. La pazienza e il tempo sono gli ingredienti principali per una buona riuscita. Se avete difficoltà potete sempre chiedere il supporto di un esperto che saprà darvi i giusti consigli sulla base della sua professionalità ed esperienza.

Cane insegue le ombre: come risolvere il problema

Ricercare le cause di un comportamento che riteniamo negativo è il primo passo da compiere. Una volta fatto questo possiamo passare ad analizzare i metodi per addestrare un cane a non seguire le ombre.

Evitare giochi di luce in casa, usando per esempio delle tende scure, è il primo passo per aiutare il vostro cane. Se in casa avete tende chiare e leggere che permettono l’ingresso di molta luce, state anche attenti agli oggetti che la riflettono. Questo può causare un gioco di ombre che influisce sul comportamento del cane.

Abitua il cane a stare tranquillo in ambienti controllati, in penombra e poco illuminati. Se non viene sovrastimolato, il cane tende a non agitarsi. Ecco perché è importante evitare la presenza di oggetti che possono creare ombre.

In caso di ombre, se sapete che il vostro cane tende ad inseguirle, il vostro compito è quello di distrarlo. Cercate di attirare la sua attenzione su altro, con un gioco o con un dolcetto.

Il cane ha bisogno di movimento, di correre, di camminare. Se non gli date la possibilità di farlo con regolarità, può cominciare a provare dei disagi e tentare di “scaricarsi” ad ogni occasione, come quando rincorre le ombre. In questo caso, trascorrere del tempo con lui, giocare e farlo stancare saranno tutti validi aiuti.

Se con questi consigli non riuscire ad addestrare il cane a non inseguire le ombre, potete sempre contare sull’aiuto di un comportamentalista dei cani. Sarà lui a valutare la situazione e darvi i giusti consigli per modificare il comportamento del vostro cane.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Articoli correlati