Agopuntura per il cane: come funziona? Serve davvero?

Molto spesso si sente parlare di agopuntura, ma mai di agopuntura per il cane; ecco se serve e se può essere consigliato per la salute di Fido

cane triste

Dopo diversi anni si è aperto uno spiraglio per la medicina alternativa e nello specifico per l’agopuntura; tuttavia solo negli ultimissimi anni si è iniziato a parlare di agopuntura per il cane.

Questo metodo, non convenzionale, di trattare le patologie è consigliato per il peloso o è considerata una pratica che sarebbe meglio evitare?

Agopuntura per il cane: come funziona? Serve davvero?

Può servire l’agopuntura al cane?

In moltissimi hanno deciso di trattare le malattie dei propri pelosi, non solo con il supporto farmacologico, ma anche con metodi alternativi. L’agopuntura per il cane, negli ultimi anni, è stata accostata al supporto farmacologico, perché è stato riscontrato che questa è in grado di aiutare i cani affetti da malattie croniche. Nello specifico l’agopuntura per il cane sarebbe in grado di:

  • Stimolare il rilascio di sostanze antinfiammatorie e antidolorifiche
  • Rilassare i muscoli dove vengono applicati gli aghi
  • Migliorare il flusso sanguigno dei tessuti
  • Rimuovere i rifiuti del metabolismo e le tossine

Agopuntura per il cane: come funziona? Serve davvero?A differenza dei prodotti farmaceutici, l’agopuntura non ha effetti collaterali sugli organi del peloso e gli stessi farmaci non perderanno di efficacia, quando si decide di attuare anche questa pratica.

L’obiettivo dell’agopuntura è quella di dare la possibilità al corpo di guarire se stesso, correggendo gli squilibri energetici; questa pratica infatti migliora la circolazione sanguigna, stimola il sistema nervoso e rilascia gli ormoni antinfiammatori e antidolorifici. Vengono quindi inseriti degli aghi sul tessuto del corpo, dove sono presenti i fasci nervosi e i vasi sanguigni, che sono appunto considerati canali energetici.

Trattamenti di agopuntura

Appurato che potrebbe essere utile l’agopuntura per il cane, è arrivato il momento di vedere quali sono i principali trattamenti di questa pratica; è quindi possibile elencare:

  • Agopressione, praticata quando si sono parti del corpo difficili da raggiungere
  • Acquapuntura, ovvero iniezioni di liquidi, come vitamina B12
  • Moxibustione, in sostanza è l’applicazione di un composto fatto con erbe cinesi; viene riscaldato l’ago che inserito, insieme al composto, dà benefici per i cani anziani che hanno problemi articolari
  • Elettrostimolazione
  • Laser

Non tutte le condizioni cliniche necessitano dell’agopuntura per il cane; tra le condizioni fattibili però è possibile elencare:

  • Artrite nel cane
  • Malattia degenerativa delle articolazioni
  • Trauma fisico, che va dagli incidenti alle operazioni chirurgiche
  • Cancro
  • Malattie metaboliche

Agopuntura per il cane: come funziona? Serve davvero?

L’agopuntura per il cane inoltre ha la capacità di ridurre non solo lo stress fisico, ma anche quello mentale e comportamentale, associato alla condizione fisica. Le sessioni, da far eseguire al proprio peloso, vanno da uno a tre volte alla settimana; in questo modo sarà possibile notare, sin da subito, una miglioria delle condizioni cliniche del peloso.

Conclusione

In definitiva ecco cos’è e a cosa serve l’agopuntura per il cane; bisogna però sempre specificare che questa non deve essere impiegata come sostituto ad una terapia farmacologica, ma deve essere sempre accostata a questa. Per qualsiasi altra informazione o dubbio in merito a questa pratica, così largamente usata nel mondo umano, è necessario che chiediate al vostro veterinario.

Questi, non solo potrà essere più specifico, ma potrà comunque consigliarvi al meglio, per fare in modo che il vostro peloso possa trovare sollievo dal dolore, provocato da patologie che intaccano irrimediabilmente la funzionalità motoria.

Prodotti Consigliati dal nostro Team: