Alaskan Klee Kai, salute: tutte le malattie comuni e quanto vive

L'Alaskan Klee Kai può soffrire di alcuni problemi di salute ricorrenti che colpiscono il cuore, le articolazioni e il sistema immunitario

husky in miniatura

Essendo una razza canina relativamente recente, non si conosce tutto sulla salute dell’Alaskan Klee Kai e gli studi al riguardo sono ancora in corso.

Tuttavia in questi primi quarant’anni di vita la razza ha mostrato una propensione a sviluppare alcuni disturbi specifici.

Nel complesso l’Alaskan Klee Kai è un cane piccino ma dalla robusta costituzione e gli esemplari in media possono vivere dai 12 ai 16 anni.

Problemi cardiaci

Alcuni dei problemi di salute più comuni registrati negli esemplari di Alaskan Klee Kai sono legati al sistema cardiovascolare.

Alaskan Klee Kai, salute: tutte le malattie comuni e quanto vive

Non è raro che questi cani nascano con il cosiddetto soffio al cuore, una condizione non gravissima e che in genere sparisce in età adulta.

In presenza del soffio al cuore in pratica il flusso sanguigno è “rumoroso”, quando in genere dovrebbe scorrere all’interno dell’organo in totale silenzio.

Quindi auscultando il cuore si percepisce una sorta di turbolenza, un’anomalia che va attenzionata ma che, come già detto, può scomparire in età adulta.

Lussazione della patella

Tra i problemi di salute più comuni negli Alaskan Klee Kai c’è la lussazione della patella o lussazione rotulea mediale.

In parole povere la rotula esce dal suo naturale alloggio, ovvero il solco femorale, causando nel cane zoppia, problemi nel muovere l’articolazione del ginocchio e anche difficoltà nel compiere azioni comuni come saltare o correre.

Per risolvere questo problema il veterinario deve tener conto del grado di gravità della lussazione.

Nei casi meno gravi può sistemare la rotula manualmente, riportandola alla sua posizione naturale, nei casi più gravi invece è necessario ricorrere all’intervento chirurgico.

Displasia dell’anca

L’Alaskan Klee Kai come la gran parte dei cani di taglia toy e miniature può soffrire di altri disturbi articolari come la displasia dell’anca.

In questo caso si tratta di un difetto che colpisce l’articolazione coxo-femorale, per cui l’osso dell’anca esce dalla sua naturale sede.

Alaskan Klee Kai, salute: tutte le malattie comuni e quanto vive

Anche qui il cane presenta un’evidente zoppia, ha difficoltà a camminare e a mantenere l’equilibrio e nei casi più gravi non riesce a correre né a saltare, o anche solo a salire o scendere le scale.

La displasia dell’anca è un problema di salute piuttosto comune in molte razze canine, non solo nell’Alaskan Klee Kai, anzi in genere ne sono geneticamente predisposti i cani di taglia grande e gigante.

Purtroppo non esiste una vera e propria cura della patologia, solo diversi approcci terapeutici che possono alleviarne i sintomi spesso molto dolorosi.

La patologia si aggrava con l’avanzare dell’età tanto che nei cani anziani spesso sfocia nella vera e propria paralisi dell’arto.

L’unica cosa che possiamo fare è dare al cane una dieta appropriata evitando un aumento di peso che causerebbe un sovraccarico e uno sforzo immane anche per i più leggeri movimenti, includere degli integratori per rinforzare le ossa o ricorrere all’intervento chirurgico.

In ogni caso non si tratta mai di soluzioni definitive e non è escluso che nel tempo si debba ricorrere a più di un trattamento chirurgico.

Criptorchidismo

È abbastanza comune che i maschi di Alaskan Klee Kai soffrano di criptorchidismo, una condizione causata dalla mancata discesa di un testicolo.

In genere i testicoli scendono nello scroto entro i sei mesi di vita del cucciolo ma spesso capita che uno di questi resti posizionato internamente.

Il criptorchidismo è un problema da non sottovalutare per via degli effetti che potrebbe avere nel tempo.

Se da cuccioli i cani in effetti non hanno alcun problema evidente, da adulti potrebbero soffrire di infezioni ai testicoli, torsione e perfino cancro.

Ipotiroidismo

L’ipotiroidismo o tiroidite autoimmune è un problema di salute abbastanza frequente negli Alaskan Klee Kai.

Alaskan Klee Kai, salute: tutte le malattie comuni e quanto vive

Si presenta in forma subdola, inizialmente con sintomi poco evidenti e perciò è una condizione difficile da diagnosticare tempestivamente anche per un veterinario esperto.

Il cane che soffre di ipotiroidismo ha un malfunzionamento del sistema immunitario che attacca le ghiandole tiroidee, inficiandone la corretta attività.

Di solito compare nei cani in età adulta ma nelle razze predisposte come l’Alaskan Klee Kai non è raro che questa patologia si presenti anche nei cuccioli.

Tra i sintomi più comuni dell’ipotiroidismo possiamo elencare l’aumento di peso, un’eccessiva letargia con conseguente inattività del cane, casi in cui il cane perde chiazze di pelo (alopecia) e una insolita incidenza di otiti e dermatiti.

Sono tutti sintomi abbastanza comuni nei cani anziani che potrebbero essere scambiati per semplici conseguenze dell’invecchiamento.

Perciò non è semplice diagnosticare la malattia e il veterinario per una corretta diagnosi dovrà eseguire diversi test per verificare i valori del sangue ma anche quelli ormonali.

Malattia di Von Willebrand

L’Alaskan Klee Kai è predisposto anche a sviluppare un pericoloso problema di salute legato alla coagulazione del sangue.

Alaskan Klee Kai, salute: tutte le malattie comuni e quanto vive

Parliamo della Malattia di Von Willebrand, ovvero il deficit del cosiddetto fattore Von Villebrand o fattore VII, una glicoproteina indispensabile per la coagulazione del sangue.

Quando questa glicoproteina manca il cane rischia di morire per emorragie causate anche da un semplice taglietto.

La Malattia di Von Willebrand non ha una cura ma, una volta diagnosticata, può essere tenuta sotto controllo sottoponendo il cane a specifiche terapie che agevolino la coagulazione del sangue.

Semplicemente un cane che ne soffre ha una capacità di guarigione molto più lenta rispetto a un cane sano e le ferite, anche le più piccole, si rimarginano in molto più tempo.