Alpenländische Dachsbracke: carattere e temperamento di questo cane

L'Alpenländische Dachsbracke è un cane piccolo ma dal grande carattere: forte e coraggioso, si affeziona tantissimo al sui padrone

cane da caccia di taglia piccola

Molto simile al Bassotto, dal quale discende, l’Alpenländische Dachsbracke è un cane di gran carattere nonostante le piccole dimensioni.

Questo dolce amico a quattro zampe è la dimostrazione pratica di come le apparenze possano ingannare.

L’Alpenländische Dachsbracke ha una personalità che non ha nulla da invidiare ai cani di taglia più grande, è un cane forte e coraggioso come pochi.

Un piccolo cane dal grande carattere

L’Alpenländische Dachsbracke è un vero prodigio della natura, un cane di piccole dimensioni e dall’aspetto buffo che nasconde il carattere di un leone.

Alpenländische Dachsbracke: carattere e temperamento di questo cane

Basta guardarlo per intuire che si tratta di una razza canina discendente dal più conosciuto Bassotto, possiamo dire che si tratti della sua versione austriaca.

Infatti nacque proprio in Austria alla fine dell’Ottocento e fu selezionato per ottenere un cane abile nella caccia ma più piccino rispetto alle altre razze.

Così gli allevatori incrociarono esemplari di Bassotto con cani di taglia più grande e ottennero questo piccolo concentrato di forza ed energia.

L’Alpenländische Dachsbracke è un cane forte e robusto e allo stesso tempo sveglio e intelligente, coraggioso al punto da sfidare prede molto più grandi di lui.

Perciò non poteva che trovare una rapida diffusione tra i cacciatori che ancora oggi lo utilizzano spesso per la caccia della piccola selvaggina.

Se proprio dobbiamo trovargli un difetto è la tendenza a predominare sugli altri, tanto che l’Alpenländische Dachsbracke ha bisogno di un buon addestramento.

È un cane intelligente ma deve necessariamente avere un padrone che sappia stabilire i ruoli e che non si faccia mettere le zampe in testa da questo piccolino.

State certi, però, che quando l’Alpenländische Dachsbracke ha ben chiaro chi sia il “capobranco” gli resta fedele per tutta la vita e costruisce con lui un rapporto esclusivo.

Alpenländische Dachsbracke: rapporto con il padrone

L’Alpenländische Dachsbracke è un cane non solo molto coraggioso ma anche estremamente fedele al suo padroncino, al quale si lega in modo indissolubile.

Alpenländische Dachsbracke: carattere e temperamento di questo cane

Costruisce con il suo umano di riferimento un rapporto esclusivo che lo porta a seguirlo praticamente come se fosse la sua ombra.

L’Alpenländische Dachsbracke tratta il padrone con rispetto e obbedienza e non si lascia ripetere due volte un comando.

Tutto ciò, però, a patto che riceva un buon addestramento e che abbia un padrone dal polso fermo e che sappia imporsi come leader.

Insomma l’Alpenländische Dachsbracke è un cane dal carattere deciso ma dona al padrone lo stesso rispetto che riceve. È uno scambio equo.

Inoltre è un cane che cerca sempre stimoli e che ama il movimento, quindi non c’è miglior cosa di un padrone che sappia coinvolgerlo e stimolarlo nel modo più opportuno.

Alpenländische Dachsbracke: carattere in casa

Se è vero che l’Alpenländische Dachsbracke è un cane utilizzato principalmente per la caccia non è escluso che possa vivere con la famiglia.

Alpenländische Dachsbracke: carattere e temperamento di questo cane

Anzi in genere i cani da caccia si rivelano anche degli ottimi animali da compagnia, molto affezionati alla famiglia e ai suoi membri.

Stessa cosa vale per questo piccolo che in casa si comporta come un vero angioletto: è obbediente, sta tranquillo e non disdegna una bella scorpacciata di coccole.

Attenzione però al suo temperamento che potrebbe avere dei risvolti negativi in presenza di estranei, ad esempio.

L’Alpenländische Dachsbracke non è molto propenso a ricevere ospiti in casa, è un cane territoriale che difende con audacia i suoi confini.

Non aspettatevi un cane che si lasci accarezzare da chiunque, piuttosto un piccolo concentrato di energia pronto ad abbaiare a squarciagola contro il “nemico”.

Per questo motivo è fondamentale che la socializzazione inizi sin da cucciolo per abituare il cane ad avere contatti con gli estranei e insegnargli a comportarsi bene in loro presenza.

Per i bambini è un ottimo compagno di giochi, con loro si mostra sempre molto affettuoso e inoltre può esprimere tutto il suo bisogno di movimento.

In più essendo un cane di piccole dimensioni non rischia di fargli inavvertitamente del male, come invece potrebbe accadere con cani di taglia più grande.

Per gli anziani è sconsigliato, specialmente per quelli che vivono in casa da soli, perché il vulcanico carattere dell’Alpenländische Dachsbracke richiede molto impegno e persone che sappiano stare al suo passo.

Alpenländische Dachsbracke e altri animali

Di base l’Alpenländische Dachsbracke è un cane da caccia e istintivamente anche un ottimo cane da guardia, perciò tende a non vedere gli altri animali di buon occhio.

Alpenländische Dachsbracke: carattere e temperamento di questo cane

Innanzi tutto la sua indole da cacciatore lo rende non solo un cane avventuroso e temerario ma anche non ben disposto nei confronti di animali piccoli.

E per animali piccoli non intendiamo soltanto roditori come i criceti ma anche gli stessi gatti, verso i quali nutre una naturale avversione.

Perciò è sconsigliato inserire un Alpenländische Dachsbracke in una casa o un ambiente in cui siano presenti questi animali.

Potrebbe reagire molto male alla loro presenza ed essere propenso a cacciarli come se si trattasse di prede.

Inoltre l’Alpenländische Dachsbracke è un cane istintivamente dominante, tende a comandare specialmente in casa propria.

Stabiliti i ruoli e la gerarchia familiare, in cui il capobranco è il padrone, la presenza di un altro cane potrebbe destabilizzarne gli equilibri.

A meno che non sia abituato sin da cucciolo a socializzare con i suoi simili o che addirittura vi cresca insieme. In questi casi riesce a fare amicizia e a convivere in modo pacifico.

Insomma l’Alpenländische Dachsbracke è fatto per stare con la famiglia, gli è devoto e per essere felice gli basta poterli vedere.

La presenza di altri animali non è l’ideale, lo renderebbe molto nervoso e potrebbe di certo far vacillare la serenità familiare.